Piani di cucina - che tipo di pavimento scegliere?

Quando si sceglie il pavimento per la cucina, è importante tenere in considerazione le molte sfumature. Un pavimento della cucina ideale non deve avere paura di grasso o umidità o graffi accidentali. È facile da lavare e le macchie non indugiano su di esso. Oggi proveremo a capire come scegliere la pavimentazione giusta per la cucina e su cosa dovresti prestare particolare attenzione.

Quello che sarà il pavimento della tua cucina, dipende non solo dallo stile degli interni. È molto importante assicurarsi che vi sia una base adeguata per il rivestimento scelto. Su quale superficie sarà posata la nuova pavimentazione? Potrebbe essere possibile gestire ciò che è. O forse devi fare il pavimento da zero e livellare perfettamente la superficie.

La qualità della preparazione della superficie dipenderà dalla vita del pavimento della cucina, quindi prima di scegliere un rivestimento per pavimenti è meglio consultarsi con uno specialista. Vuoi fare un pavimento caldo in cucina? Quindi sarà necessario utilizzare solo quei tipi di rivestimenti che sono specificamente progettati per il riscaldamento a pavimento e hanno un'elevata conduttività termica.

Quale sarà il nuovo piano in cucina? Laconico, che serve solo come sfondo per il set da cucina, finiture e accessori, o spettacolare, pretendendo di diventare l'elemento principale della decorazione? Spesso i designer offrono questa soluzione per la cucina: combinare due rivestimenti per pavimenti a seconda dell'area funzionale.

Ad esempio, nell'area di lavoro, il pavimento della cucina è rivestito con ceramiche pratiche - piastrelle o gres porcellanato, e nella zona pranzo, legno naturale, parquet o laminato sono posati sul pavimento. Questa opzione è molto buona per la cucina in combinazione con il soggiorno. Per una piccola cucina, vale la pena scegliere un pavimento uniforme e uniforme. Un tale piano aiuterà ad allargare visivamente un piccolo spazio e renderlo più armonioso.

Vediamo che tipo di pavimento è adatto per la cucina e cosa devi sapere prima di fare la tua scelta.

Pavimento della cucina in linoleum

Il linoleum artificiale e naturale è un'opzione molto pratica per i pavimenti della cucina. Lui ha molti vantaggi. Innanzitutto, un prezzo interessante. Allo stesso tempo, è straordinariamente diverso dai suoi predecessori sovietici, che sono stati ricordati per i loro colori opachi e la loro qualità insignificante.

Il moderno linoleum sintetico serve da 8 a 10 anni, è altamente resistente e crea un buon isolamento termico e acustico. Per il pavimento in cucina dovresti scegliere il linoleum con uno strato protettivo più spesso.

Il linoleum è molto modesto nelle cure. È facile da pulire e questo è un vantaggio importante per il pavimento della cucina. Il grande vantaggio del linoleum è che è facile da mettere da parte. Inoltre, linoleum offre grandi opportunità per gli esperimenti di progettazione.

I produttori oggi offrono linoleum di vari colori, modelli e trame. Ad esempio, può imitare parquet, legno, pietra e persino metallo. Un'opzione interessante è il linoleum sotto forma di piastrelle, da cui è possibile assemblare vari motivi e ornamenti.

Naturalmente, linoleum sintetico - non il pavimento più ecologico. Gli esperti consigliano: non comprare linoleum economico, soprattutto nei mercati. Prestare attenzione all'odore - più forte è l'odore del linoleum, minore è la sua sicurezza ambientale.

Leggere attentamente l'etichetta - alcuni tipi di linoleum possono essere utilizzati solo in locali non residenziali, ad esempio, su una loggia. Le opzioni più costose - artolium e mormoliums - sono più sicure da un punto di vista ambientale, ma costano anche più del normale linoleum.

Troverete un post molto dettagliato e utile sui tipi di linoleum per la casa e le caratteristiche di scegliere questo pavimento qui.

Catalogo dei produttori di mobili per cucina

Pavimento della cucina in sughero

I pavimenti in sughero si rivolgono agli amanti di materiali naturali eco-compatibili. Il sughero è fatto dalla corteccia di quercia da sughero, che viene rimosso da un albero in crescita ogni pochi anni. I pavimenti in sughero sono molto confortevoli per le gambe e aiutano a ridurre il carico sulle articolazioni e la colonna vertebrale.

Il tappo elastico piacevolmente "molle", crea la sensazione di un pavimento caldo e ha un'eccellente insonorizzazione. Su un piano del genere è quasi impossibile scivolare. Poiché il sughero è un agente antistatico naturale, praticamente non attrae la polvere. Pertanto, i pavimenti in sughero sono l'ideale per chi soffre di allergie e asmatici.

Si ritiene che il sughero sia unico e le sue proprietà bio-energetiche e abbia un effetto molto benefico sul corpo umano. Il pavimento in sughero in cucina è facile da pulire, inoltre è resistente alle macchie. Il pavimento in sughero si adatta perfettamente a quasi tutti gli interni. I rivestimenti in sughero a vantaggio hanno una consistenza molto diversa e sono disponibili in varie tonalità.

Il pavimento in sughero, ricoperto da una speciale vernice, può essere usato senza paura in cucina. Il pavimento correttamente posato non ha paura dell'umidità ed è perfettamente in grado di sopravvivere a piccole fuoriuscite di liquidi.

Maggiori dettagli sul campo del sughero, abbiamo già detto qui. Lì troverai anche recensioni di pavimenti in sughero, consigli di esperti e informazioni sui principali produttori.

Pavimenti in legno in cucina

I pavimenti in legno naturale non sono economici, ma è grazie a loro che l'interno della cucina sembra ricco e rispettabile. Il pavimento in legno è il complemento perfetto per la cucina del paese o la cucina in stile classico, perché è perfettamente combinato con mobili in legno e accessori adeguati.

Il pavimento dell'albero non gradisce l'umidità e le variazioni di temperatura. Pertanto, in cucina è meglio utilizzarlo nella zona pranzo e integrarlo con piastrelle o gres porcellanato. Il pavimento in legno deve essere trattato con composti speciali, olio o vernice. Rendono il legno meno poroso e più resistente, tali pavimenti assorbono meno sporco e umidità.

Tuttavia, se sogni i pavimenti in legno in cucina, sii preparato al fatto che richiederanno una cura costante e un trattamento regolare con speciali preservanti del legno. L'albero ha paura delle macchie. Succo, vino o acqua possono lasciare tracce sulla superficie delle tavole che sono molto difficili da rimuovere.

Uno svantaggio significativo di un pavimento in legno è il prezzo elevato. Inoltre, non solo il legno, ma anche materiali correlati, oltre a lavorare sulla sua installazione. Questa opzione del pavimento in cucina non può essere definita budget. Tuttavia, con il legno naturale c'è poco che può essere paragonato sia alla bellezza che all'ambiente.

I pavimenti in cucina e nella sala da pranzo di laminato

Il laminato può essere una buona alternativa al pavimento in legno in cucina. Naturalmente, in termini di compatibilità ambientale, è inferiore al legno e all'ingorgo, ma presenta anche molti vantaggi. È più resistente ai graffi e ad altre influenze esterne.

Il laminato può imitare tutti i tipi di legno, compresi preziosi ed esotici. Alcuni tipi di laminato imitano con successo anche granito, marmo e piastrelle. Un'altra importante proprietà del laminato: consente di rendere i pavimenti caldi per la cucina. Allo stesso tempo, è abbastanza accessibile.
Il punto debole del laminato - ha paura dell'umidità elevata. Durante la posa è molto importante realizzare massetti impermeabilizzanti di alta qualità. Se il pavimento della tua cucina è fatto di laminato, devi assicurarti costantemente che non si accumuli del liquido in eccesso. In alternativa, è possibile utilizzare un laminato resistente all'umidità con elevata capacità idrorepellente.

Per quanto riguarda la sicurezza ambientale del laminato, è importante scegliere prodotti di produttori con una lunga storia e una buona reputazione. Gli esperti consigliano al momento dell'acquisto di essere sicuri di chiedere le istruzioni del venditore e certificato di igiene, nonché prestare attenzione a quale tipo di locali è destinato per un tipo specifico di laminato.

A proposito di laminato sul nostro sito ha pubblicato una serie di articoli. Consiglio di iniziare con il materiale sulle sottigliezze di scelta di questo pavimento e, nel proseguo dell'argomento, ti consiglio di leggere i post di revisione sui pavimenti laminati a prova di umidità e impermeabili.

Piastrelle di pavimento

Piastrelle di ceramica, forse il pavimento più popolare per la cucina. È molto pratico e comodo da usare, è economico e offre una gamma completa di esperimenti di progettazione.

Se ti piace questa pavimentazione, assicurati di controllare la nostra recensione speciale Piastrelle per pavimenti - dimensioni, formati, prezzi, dettagli di installazione. Ti dirà come scegliere la tessera di qualità giusta, come leggere i segni sul pacco, come non perdere colore e tono, come evitare fessure e molto altro ancora.

Le piastrelle della cucina moderna sono molto belle. Piastrelle di tutti i colori dell'arcobaleno e le loro sfumature ti permettono di decorare la cucina in una varietà di stili.

Una varietà di finiture consente di realizzare elementi decorativi con motivi geometrici, floreali o astratti. Le piastrelle del pavimento possono essere disposte parallelamente o diagonalmente. Un effetto interessante si ottiene se la piastrella del pavimento ripete il colore di un grembiule da cucina.

Un enorme vantaggio della moderna ceramica è la sua capacità di imitare vari materiali: pietra naturale, legno, tessuto, metallo e pelle. Le piastrelle di ceramica sono molto rispettose dell'ambiente. Non conduce corrente elettrica, non ha paura dei prodotti chimici domestici e della luce solare diretta.

Con tutti i vantaggi delle piastrelle di ceramica, ha anche degli svantaggi. Il più significativo è "freddezza". È improbabile che i pavimenti a piastrelle siano adatti a coloro che sono abituati a camminare a piedi nudi oa chi ha bambini piccoli. In questo caso, dovrai fare un pavimento caldo.

Il pavimento della cucina è realizzato al meglio con piastrelle opache, non smaltate: questo aiuta a proteggere dalle lesioni se si versa accidentalmente del liquido. Come esperti consigliano, la piastrella in ceramica con indici di 3-4 sulla scala di resistenza all'usura e 4-5 sulla scala di durezza sarà adatta per il pavimento in cucina.

Piano cucina in gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale creato dall'uomo con caratteristiche notevoli. Praticamente non assorbe l'umidità, è indifferente alla temperatura e, a differenza delle piastrelle, ha una durezza molto elevata - 8-9 punti su una scala da 10 punti. Ecco perché è l'ideale per i pavimenti in cucina.

Come le piastrelle di ceramica, il gres porcellanato spesso imita una varietà di materiali naturali. Per questo motivo, è in grado di integrare con successo l'interno della cucina in qualsiasi stile. Anche la porcellana è lucida e opaca. Per il pavimento della cucina è più sicuro usare la seconda opzione.

Se non hai ancora deciso cosa è meglio - gres porcellanato o piastrelle, ecco un articolo per aiutarti. E qui imparerai a conoscere quale piastrella di ceramica è la più popolare adesso.

Linoleum liquido in cucina

Il linoleum liquido è spesso chiamato pavimento autolivellante polimerico. Esternamente, questo rivestimento assomiglia al linoleum, alla piastrella touch. Il pavimento sfuso è molto semplice e non ha paura di danni meccanici. La bellezza di questo rivestimento è che la superficie del pavimento della cucina risulterà liscia e senza soluzione di continuità.

Il pavimento autolivellante può essere fatto di qualsiasi colore e integrato con un'ampia varietà di motivi, inserti e altri elementi decorativi. Tuttavia, se si decide di cambiare la pavimentazione dopo un po 'di tempo, sarà piuttosto difficile rimuovere il linoleum liquido.

Yanina Krasnov in particolare per la rivista Idealkitchen.ru

Ti piace questo articolo? Salva il tuo link e condividi con gli amici!

Quali sono i migliori pavimenti della cucina?

Con la scelta dei pavimenti per la cucina, a un certo punto devono affrontare quasi ogni persona. Nel mercato moderno ci sono molti materiali diversi che possono essere utilizzati per organizzare il pavimento della cucina. La cosa principale è che questo materiale normalmente tollera l'umidità, vari tipi di inquinanti e non ha paura di graffi accidentali e altri danni minori. Il pavimento ideale dovrebbe essere facile e veloce da lavare.

Quali sono i migliori pavimenti della cucina?

Quando si sceglie un particolare materiale, è necessario prestare attenzione a una serie di punti importanti, senza la cui conoscenza si può semplicemente sprecare denaro.

Su cosa concentrarsi quando si sceglie un materiale per il pavimento in cucina?

Il pavimento della cucina dovrebbe, naturalmente, adattarsi bene all'interno di questa stanza. Tuttavia, questo non è il punto più importante. Prima di tutto, devi assicurarti che ci sia una base adeguata per il materiale che ti piace. Pensa se puoi cavartela con ciò che è già presente nella tua cucina, altrimenti dovrai armeggiare con il pavimento del cardinale. A questo punto, è necessario decidere autonomamente se si è pronti per questo tipo di costi.

La qualità della base influisce direttamente sulla durata del rivestimento di finitura, quindi questo problema dovrebbe essere assunto con la massima responsabilità.

Se intendi impegnarti nella sistemazione del riscaldamento a pavimento, tieni presente che non tutte le superfici possono normalmente interagire con i sistemi esistenti. In tali situazioni, è necessario un materiale, caratterizzato principalmente da un'elevata conduttività termica.

Pensa al design del futuro pavimento della cucina. Il rivestimento può essere conciso e servire da sfondo per tutti gli elementi dell'interno, oppure può essere luminoso e impostare in modo indipendente gli accenti principali. Spesso viene utilizzata una tecnica in cui due diversi rivestimenti vengono combinati tenendo conto delle caratteristiche specifiche di un'area funzionale specifica.

Ad esempio, nella parte lavorante della stanza per il rivestimento, è possibile utilizzare piastrelle di ceramica o porcellana semplici e pratiche e, nel luogo in cui è installato il tavolo da pranzo, è possibile rifinire il pavimento con legno naturale o altri materiali basati su di esso. Questa opzione è perfetta per le cucine combinate con soggiorni e con una zona spaziosa. In una piccola stanza, è meglio usare un materiale solido e uniforme, da allora il rivestimento combinato ridurrà visivamente l'area della stanza.

Piano cucina combinato

Avendo affrontato i momenti fondamentali, è possibile procedere allo studio delle caratteristiche di ciascuno dei materiali più utilizzati come rivestimenti per pavimenti nelle cucine.

Le caratteristiche principali del linoleum come materiale per il pavimento della cucina

Il linoleum può essere fatto da materiali naturali e artificiali. È un'opzione molto pratica e conveniente per una cucina con molti vantaggi significativi, tra cui uno dei principali è un prezzo accessibile. Il linoleum moderno è perfetto per 10 o più anni, è caratterizzato da un'elevata resistenza a vari danni, eccellenti proprietà di isolamento acustico e termico. Nelle cucine, il materiale viene solitamente posato con uno strato protettivo più spesso.

Le caratteristiche principali del linoleum come materiale per il pavimento della cucina

Un altro argomento pesante a favore del linoleum è la sua cura senza pretese. Il materiale è molto facile da pulire, che è particolarmente importante per le cucine. Linoleum è facile da montare con le tue mani. Per fare questo, non servono strumenti e conoscenze speciali.

Se il linoleum è posato sul pavimento di legno, leggere le istruzioni dettagliate "Posa linoleum su un pavimento di legno".

Se hai bisogno di capire la complessità della posa del linoleum su un pavimento di cemento, leggi la pubblicazione Laying linoleum su un pavimento di cemento.

Sul mercato moderno ci sono molte trame e colori diversi, così puoi scegliere facilmente il linoleum, che si adatta perfettamente all'interno della tua cucina particolare.

Gli esperti non consigliano di acquistare rivestimenti sintetici economici. È possibile distinguere il buon materiale dal cattivo anche dall'odore: più l'aroma del linoleum è pronunciato, peggio è in termini ambientali.

Assicurati di leggere l'etichetta del linoleum prima di acquistarlo e consultare il venditore, perché Alcuni tipi di questo materiale sono adatti solo per locali non residenziali. Ci sono versioni più moderne e migliorate di linoleum - questi sono Marmoleum e Artoleum. Vincono in termini di compatibilità ambientale, ma perdono di valore.

Usando pavimenti in sughero in cucina

Gli intenditori di finiture naturali dovrebbero prestare attenzione alla pavimentazione del sughero. Per la sua produzione viene utilizzata la corteccia di querce da sughero. Tale materiale è piacevole e persino utile per le gambe umane. Il materiale è assolutamente sicuro per la salute, scivolare sul "ingorgo" è incredibilmente difficile, anche con un forte desiderio. A causa del fatto che il sughero non attrae quasi polvere e altri piccoli detriti, questo pavimento è l'ideale per appartamenti e case abitati da asmatici e persone inclini alle allergie.

Usando pavimenti in sughero in cucina

Il pavimento in sughero è senza pretese nella cura. Questo rivestimento si adatta perfettamente alla maggior parte degli interni. Cork può avere una varietà di sfumature e texture. In caso di utilizzo in cucina, il materiale deve essere trattato con una speciale vernice protettiva. Questo lo renderà resistente agli effetti del liquido, ma gli esperti raccomandano, se possibile, di evitare anche piccole "alluvioni".

Caratteristiche dell'uso del legno per sistemare il pavimento in cucina

Il legno naturale è un materiale eccellente che può rendere l'interno di ogni cucina più rispettabile, elegante e ricco. Soprattutto il legno naturale sembra bello in cucina, decorato in stile classico e in stile country. La migliore aggiunta a questo piano sarà mobili in legno e relativi accessori.

Pavimento in legno in cucina

Uno dei principali inconvenienti, a causa del quale molte persone si rifiutano di utilizzare il legno naturale, è il suo alto costo. Inoltre, questo materiale non tollera molto bene le fluttuazioni di temperatura e umidità, quindi si consiglia di usarlo in cucina solo per sistemare la zona pranzo e coprire il resto del pavimento con granito ceramico o pratiche piastrelle di ceramica.

Il legno deve essere trattato con vernice protettiva o olio. Tale trattamento ridurrà la porosità del materiale, contribuirà ad aumentare la sua forza e proteggerà dagli effetti dannosi dell'umidità e di vari inquinanti.

Quando si sceglie il legno naturale per organizzare il pavimento in cucina, è necessario essere pronti per la manutenzione e la lavorazione regolari. Il legno non tollera quasi nessuna macchia.

Tuttavia, nonostante l'alto costo e la capricciosità del legno è la migliore opzione per presentabilità e sicurezza per la salute umana.

L'uso del laminato come pavimento della cucina

Una buona alternativa al legno naturale è il laminato di alta qualità. Non è ecologico come il sughero e il legno, ma ha anche una serie di vantaggi significativi, tra cui una maggiore resistenza a varie influenze esterne avverse.

Laminato in cucina

Sul mercato moderno c'è un laminato che imita tutte le specie di legno esistenti, anche le più esotiche e costose. Alcuni tipi di rivestimento imitano molto bene e materiali come marmo, granito, ecc. Anche tra gli importanti vantaggi del laminato dovrebbe esserci la possibilità del suo utilizzo con il sistema di riscaldamento a pavimento. Allo stesso tempo, il prezzo del materiale è abbastanza conveniente per quasi tutti.

Il numero di svantaggi di un pavimento di questo tipo non deve essere attribuito alla migliore resistenza all'umidità, quindi quando lo si utilizza in cucina, si dovrebbe prestare particolare attenzione all'impermeabilizzazione della base. In futuro, dovrai monitorare costantemente in modo che l'umidità in eccesso non cada sul rivestimento. Se lo desideri, puoi spendere un po 'più di denaro e acquistare pannelli laminati speciali a prova di umidità.

Quando si sceglie un laminato si consiglia di prestare attenzione ai prodotti di aziende manifatturiere note e comprovate. Assicurati di chiedere al venditore un certificato igienico. Non dimenticare di prestare attenzione al carico su cui è progettato ogni specifico tipo di materiale.

Le principali proprietà delle piastrelle per pavimenti

Le principali proprietà delle piastrelle per pavimenti

Il rivestimento più popolare utilizzato più spesso per la finitura dei pavimenti della cucina è la piastrella di ceramica. La piastrella è molto comoda da usare. Questo è un materiale pratico ed economico, presentato in un'ampia varietà di colori e soluzioni di design. La pavimentazione in ceramica può essere posata sul pavimento in modo parallelo o diagonale. La seconda opzione, se correttamente implementata, appare più vantaggiosa, ma contribuisce ad aumentare il consumo di materiale.

I vantaggi innegabili della moderna piastrella di ceramica è la sua capacità di imitare quasi tutti i materiali esistenti. La piastrella è completamente sicura per la salute umana. Non ha paura della radiazione solare diretta, dei prodotti chimici domestici e persino della corrente elettrica.

Tuttavia, con tutti i suoi numerosi vantaggi, piastrelle ha anche un numero di importanti inconvenienti, il più significativo dei quali è la sua "freddezza". È improbabile che i pavimenti della piastrella piacciano a chi è abituato a camminare per casa senza scarpe. Pertanto, molti proprietari decidono di installare un sistema di riscaldamento a pavimento prima di posare le piastrelle.

Per coprire il pavimento della cucina è meglio usare piastrelle opache non smaltate, perché Non è così scivoloso rispetto alla controparte lucida. Secondo la durezza per la cucina sarà abbastanza indicatore a livello di 4-5, per resistenza all'usura - 3-4.

Se, come materiale di finitura per il pavimento in cucina, la scelta era su una piastrella, come installare correttamente questo tipo di pavimento si può trovare nella pubblicazione "Come posare piastrelle sul pavimento".

Pavimento della cucina in gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale meraviglioso nelle sue prestazioni. Normalmente trasferisce le gocce di temperatura e non teme l'umidità. È molto difficile, soprattutto se paragonato a piastrelle, materiale ed è eccellente per affrontare un pavimento della cucina.

Pavimento della cucina in gres porcellanato

Il gres porcellanato spesso imita una varietà di materiali naturali, che consente di creare gli interni più originali e di successo. Può avere una superficie opaca e levigata. Nelle cucine, è preferibile usare una versione opaca.

Informazioni utili sui pavimenti autolivellanti per la cucina

I pavimenti sfusi sono spesso chiamati linoleum liquido

I pavimenti sfusi sono spesso chiamati linoleum liquido. Esternamente, questo materiale è simile al linoleum e sembra più simile a una piastrella. Tra i principali vantaggi di questo materiale è necessario notare l'elevata stabilità meccanica e la semplicità d'uso.

Quando si organizza il linoleum liquido, non è necessario creare punti, grazie ai quali il pavimento è più bello e presentabile.

È disponibile un'ampia scelta di colori e opzioni per decorare il linoleum liquido, che consente di decorare in modo bello il pavimento della cucina e di adattarlo in modo più organico agli interni esistenti.

Prima di acquistare il materiale, prendere in considerazione il fatto che è piuttosto difficile liberarsi del linoleum liquido, quindi se in futuro si desidera utilizzare un altro pavimento, possono sorgere varie difficoltà.

Così, in cucina, puoi realizzare il pavimento utilizzando quasi tutti i materiali. Concentrati sulle caratteristiche del funzionamento della tua cucina particolare, sul budget disponibile e sulle preferenze personali, ricorda le caratteristiche, i vantaggi e i punti deboli di ciascun materiale esaminato e puoi fare la scelta giusta.

Scegliere un pavimento per la cucina: opzioni di confronto

Qual è il miglior pavimento da fare in cucina? La scelta dei materiali da costruzione è ottima ora, mentre tutti hanno pro e contro se visti da un punto di vista pratico per la cucina.

Analizzeremo la copertura più popolare e deciderete già quale dei mali è il minimo.

Innanzitutto, considera i dati originali della cucina.

Prima di pensare che sia meglio mettere il pavimento in cucina, devi pensare esattamente a dove si trova la stanza:

1. Se stiamo parlando di un grattacielo e del piano intermedio, quasi tutti i piani saranno abbastanza caldi e non c'è motivo di preoccuparsi dell'isolamento.
2. E se vivi al piano terra o in una casa privata, c'è già una conversazione diversa, poiché in inverno, senza riscaldamento speciale, il pavimento potrebbe essere solo ghiaccio.

Importa anche l'umidità iniziale della stanza, che, di nuovo, dipende dalla posizione. Cucine particolarmente bagnate sono al primo piano e in case senza seminterrato. Ad esempio, se metti un pavimento in legno in una cucina come questa, non dovresti aspettarti che resti sdraiato a lungo e non abbia bisogno di una pagaia.

Ma ordiniamo.

Quali sono i piani e quali di questi sono i più pratici?

Tra i rivestimenti più popolari e convenienti oggi, puoi selezionare:

Certo, ci sono ancora pavimenti in sughero, ci sono quelli in pietra, ma questo non è più così popolare, dal momento che il prezzo "morde". Pertanto, non li includeremo nella nostra recensione, è meglio parlarne separatamente, tenendo conto di tutte le sfumature.

Da tutto quanto sopra, possiamo dire che i pavimenti più pratici sono fatti di piastrelle e autolivellanti.

Ma la tessera ha un grande svantaggio - fa freddo. I pavimenti sfusi sono piuttosto costosi. Ma considereremo tutto questo in modo più dettagliato in blocchi separati, considerando sia vantaggi che svantaggi.

Se lo si desidera, è possibile realizzare un pavimento combinato, particolarmente importante per le cucine collegate al soggiorno. A causa del trasferimento di trame, è possibile posizionare correttamente una stanza.

Informazioni sul massetto e la meteorizzazione

Quando le riparazioni sono in pieno svolgimento, la domanda su quali rivestimenti scegliere non è la più ardente. Ora la cosa principale - massetto e livellamento della superficie.

Prima di scegliere il materiale da cui verrà realizzato il massetto, devi pensare a ciò che hai messo sopra.

Se la piastrella - allora non c'è differenza che cosa sarà al di sotto e la solita malta cementizia farà. E se è un laminato, allora è meglio fare un massetto di gesso, usando una miscela per intonaco. Tale pavimento uscirà molto più caldo e meno permeabile all'umidità.

Inoltre, lo spessore del massetto può dipendere dal tipo di isolamento scelto.

E se alzate abbastanza il giunto, allora non è molto ragionevole fare un pavimento in legno se avete un'altezza standard del soffitto di 2,5 metri. Se "rubi" i 10 cm in più, ciò influenzerà significativamente la percezione visiva della stanza.

E se hai intenzione di montare il soffitto, sarà completamente sbagliato. E ora diamo uno sguardo più da vicino all'argomento e parliamo di rivestimenti specifici.

Laminato in cucina

Il laminato è buono perché la sua installazione è abbastanza semplice e non è necessario coinvolgere professionisti. Inoltre, è sufficiente prendersene cura, è abbastanza resistente, caldo al tatto, e la scelta di colori e trame è più che enorme.

In generale, il laminato è un'ottima scelta per la cucina, se la compri, date le caratteristiche di durabilità e non scegliere l'opzione più economica.

Naturalmente, una classe per locali commerciali non è sempre necessaria, ma una maggiore resistenza all'umidità e resistenza alla scheggiatura non danneggia. A proposito, recentemente abbiamo scritto su cosa è meglio per la cucina: laminato o parquet, assicuratevi di leggere.

Considera il fatto che la cucina è una cucina. Un coltello, una padella pesante, un tritacarne possono cadere dalle tue mani... Qualsiasi cosa. E allora sarà semplicemente impossibile ripristinare il pavimento.

Inoltre, se si dispone di una stanza bagnata, lo stesso primo piano, quindi il laminato non sarà la scelta più brillante a causa del fatto che tende a "andare". E se nei locali di umidità media mantiene l'aspetto originale per 10 anni, quindi nell'anno umido del quinto anno le articolazioni inizieranno a "risultare".

Non dimenticare che la cucina è una stanza in cui l'acqua viene costantemente spruzzata. E il laminato di questo "non piace" ed è necessario pulire costantemente le gocce per mantenere la superficie il più a lungo possibile.

Pavimento in legno

Il parquet da solo non posa, naturalmente. È costoso, incline all'abrasione e, in generale, non è l'opzione migliore per la cucina.

Ma le solite tavole di coperta - ciò di cui abbiamo bisogno. Il pavimento è molto caldo e senza isolamento, è facile da curare e soprattutto - non è necessario il massetto in questo caso, dal momento che la tavola è posata sui tronchi.

E 'già venduto per la vendita, quindi non è necessario far girare nulla, basta appoggiarlo, esponendo i supporti su un livello.

Questa opzione non è il budget, ma è bella e rispettosa dell'ambiente. E dato il fatto che si risparmia anche sul massetto, questa opzione ha diritto a essere considerata.

Ma anche qui, non dimenticare che se un coltello caduto da un'altezza viene sbattuto contro l'albero, su di esso rimarrà un graffio. Ma sul laminato - no. Ma sul laminato cammina a piedi nudi sgradevoli, come su tela cerata, e su legno - molto uniforme.

Piastrelle di ceramica

Piastrelle: l'opzione più pratica per la cucina in ogni momento. Questo è sia durata che prezzo economico (se lo si desidera) e facilità di manutenzione (leggi una recensione dettagliata dei vantaggi di un pavimento in piastrelle in cucina).

Ma, come abbiamo scritto sopra, fa molto freddo in inverno.

Quindi, se hai una cucina che si riscalda male, pensa tre volte prima di fermarti sulla piastrella. Non è solo freddo in sé, ma riduce anche il grado generale della stanza. Non molto, ma ancora.

Ma se il freddo non ti infastidisce o sei pronto a scaldare il pavimento durante la posa del massetto, puoi prendere in considerazione questa opzione.

Tile è molto esigente sulla correttezza e qualità dell'installazione. Se è mal posato, e rimangono vuoti d'aria tra esso e l'accoppiatore, allora molto rapidamente inizierà a "camminare" in questi luoghi e con il tempo semplicemente scoppierà in questo luogo. Inoltre, la tessera scoppia dal fatto che le pentole in ghisa cadono su di esso... Non è ragionevole rinunciare a un incidente del genere, perché tutto accade e tutte le opzioni devono essere prese in considerazione.

Spesso è impossibile trovare un sostituto per i frammenti di scoppio, dal momento che la moda cambia rapidamente, anche l'assortimento nei negozi è così, quindi bisogna tenerne conto quando si acquistano materiali da costruzione. Lascia che ti lasci un paio di tessere extra per dopo.

Bene, l'ultimo momento - la piastrella è spesso molto scivolosa e scivolare su di essa, se l'acqua viene versata sul pavimento - è molto semplice. E cadere sulla piastrella fa male, si. E i bicchieri si sgretolano, cadendo su una superficie dura all'istante. Ma se fossero caduti su un laminato o un albero, allora non sarebbe successo niente a loro.

È difficile dire quale tessera è migliore. Naturalmente, non dovrebbe essere per i muri, ma per il pavimento.

Se hai un allevamento di rinoceronti in cucina ogni giorno, puoi scegliere il più ordinario, non il più resistente agli urti. Caro granito, ad esempio, non è assolutamente necessario, è più adatto per i patii di strada.

Linoleum in cucina

Metti un linoleum sul pavimento sotto la forza anche di una donna. Ma dovrebbe essere posato solo su una superficie piana, altrimenti sotto il rivestimento saranno visibili tutti i granelli di sabbia e gli scavi. Non solo è solo brutto, così anche lui si asciugherà in questi luoghi con una forza incredibile.

Il linoleum consumato dipende dalle sue caratteristiche originali. Ci sono opzioni più morbide su cui è impossibile spingere qualcosa di duro, come un ammaccatura si forma in un lampo. E ci sono più densi, per uffici e altri locali commerciali.

Il principale problema del linoleum è che non splende con colori bellissimi.

Opzioni di colore in questo caso: grigio, grigio chiaro, grigio scuro, blu. Se riesci a trovare qualcosa di più interessante e con una foto, allora sarà un grande successo. Imitazione di legno e piastrelle che non consigliamo.

Il linoleum denso non ha paura di umidità, graffi, talloni, padelle in ghisa. Anche gli occhiali non batterebbero, colpendo il pavimento da un'altezza (leggi come scegliere il linoleum nell'appartamento).

Ma il linoleum ha un grande svantaggio. Su di esso, tutto il tempo ci sono strisce nere dalle suole, cancellando che è qualcos'altro divertente. Inoltre, non si tratta solo di scarpe outdoor.

Quindi, se nella tua casa ci sono bambini che corrono molto e "rallentano" le loro suole, preparatevi al fatto che dovrete strisciare con un batuffolo di cotone imbevuto di acetone e asciugare i segni.

Pavimenti autolivellanti

Il pavimento sfuso è una buona scelta. Non c'è bisogno di un massetto, in quanto ha la proprietà di autolivellamento in superficie (leggi di più nell'articolo "Devo fare i pavimenti autolivellanti in cucina?")

Prendersi cura di lui è assolutamente minimo, lavare un pavimento del genere è un bene. Inoltre, non ha paura dell'umidità, non ha paura di urti e graffi, ma allo stesso tempo non può essere chiamato molto difficile da toccare.

Il pavimento sfuso non è freddo, quindi camminare su di esso è molto più piacevole che sulla piastrella.

Un altro grande vantaggio di questi pavimenti è la possibilità di scegliere un colore molto non standard. Qui puoi pensare a qualsiasi cosa. Anche se l'immagine di un acquario volumetrico con pesci, con il pieno effetto del 3D.

Ma i pavimenti autolivellanti sono ancora nuovi, e quindi il prezzo per loro non è il più fedele.

Anche di grande importanza qui è l'abilità del conduttore. Alcuni potrebbero renderlo molto disordinato e il pavimento apparirà irregolare. E dato che è per lo più lucido, allora ogni punto e bolla saranno visibili al sole.

Pertanto, prima di decidere un piano autolivellante, cercare maestri e guardare le foto del loro lavoro, nonché leggere le recensioni su questa azienda.

E così, il pavimento autolivellante è molto resistente, dicono che serve per più di cinquanta anni, pur mantenendo l'aspetto originale. Per essere onesti, abbiamo dei dubbi in proposito, dal momento che nessuno ha annullato l'abrasione e i microscritti. E se anche le piastrelle di ceramica si consumano dopo 50 anni, come può rimanere un pavimento autolivellante, se è più morbido per definizione?

Il nostro articolo è giunto al termine e speriamo che abbiate deciso un po 'su quale piano sia meglio fare in cucina. Vi auguriamo tutto il meglio!

Quale pavimento scegliere per la cucina - che è più adatto per la pavimentazione

Durante la ristrutturazione della cucina, sorge la domanda, che tipo di pavimento fare, in modo che duri il più a lungo possibile, piace l'occhio, e sarebbe pratico. Il moderno mercato delle costruzioni offre molte varianti di pavimenti. La maggior parte dei pavimenti proposti sembrano grandi in cucina e sono in grado di durare abbastanza a lungo. Scopriamo quale piano fare in cucina è meglio.

La pavimentazione moderna è pratica e resistente.

Quando si scelgono i piani per la cucina, si deve notare che saranno soggetti a varie influenze: vari tipi di sporco cadranno sul pavimento della cucina, l'acqua verrà costantemente versata, i piatti cadranno, gli oggetti taglienti cadranno. I pavimenti ideali per la cucina, quelli che si lavano facilmente e rapidamente, resistono all'umidità, non sono soggetti a piccoli danni.

Tipi di pavimenti

Oggi l'industria delle costruzioni offre una scelta di una vasta gamma di pavimenti, ecco i tipi di pavimentazione adatti alla cucina:

  1. Piastrelle di ceramica: materiale resistente e durevole, installazione semplice, prezzo basso;
  2. Pavimento in sughero: materiale durevole, naturale, ecologico, installazione di media complessità, prezzo medio;
  3. Parquet - materiale forte, naturale, ecologico, non tollera l'umidità, il prezzo elevato, l'installazione non è possibile senza chiamare il team di costruzione;
  4. Pavimento in legno - materiale resistente, resistente e naturale, non tollera umidità, costi elevati, installazione complessa;
  5. Laminato: materiale resistente all'usura, a basso costo, facile installazione;
  6. Linoleum - materiale resistente all'usura, durevole, prezzo molto basso, installazione facile;
  7. Gres porcellanato: il materiale più resistente, il prezzo elevato, la complessità dell'installazione;
  8. Pavimenti sfusi: installazione difficile, elevata resistenza all'usura, smontaggio impossibile.
Le piastrelle di ceramica si differenziano per resistenza e facilità di installazione ad un prezzo accessibile.

Considerare se si installa un pavimento caldo, questo è un fattore importante nella scelta. Considerare quali fattori influenzano la scelta della pavimentazione per la cucina e quali tipi di pavimenti possono essere acquistati in un moderno negozio di ferramenta.

Fattori che influenzano la scelta

Naturalmente, un fattore importante è il rivestimento del pavimento originale della stanza della cucina. Considerare se la base è adatta per il materiale selezionato, altrimenti si dovrà fare un'alterazione fondamentale dei pavimenti. Se non sei pronto per questo, allora è meglio non iniziare seri cambiamenti, perché non solo colpiranno il tuo budget, ma impiegheranno anche molto tempo e sforzi. La fondazione dei sessi è un fattore decisivo che influisce, compreso il risultato finale del lavoro, sulla sua preparazione che dovrebbe essere presa sul serio. Considera che non tutti i tipi di materiali possono essere applicati con una o l'altra base.

Il pavimento assume un ruolo importante nel design della cucina, scegliendo un pavimento, tenendo conto dell'intero design degli interni.

Un fattore importante è il design del pavimento della camera e della cucina. I pavimenti dovrebbero essere concisi e apparire come uno sfondo per il resto degli interni. In rari casi, i pavimenti diventano un accento dell'interno, quindi il design della stanza viene respinto da loro. Quando si posa la pavimentazione, è possibile utilizzare una varietà di tecniche, ad esempio, per posare materiali diversi in diverse aree dell'interno. Questa opzione di design è adatta per cucine combinate con altre stanze: con sala da pranzo, soggiorno o bar. Il pavimento in cucina può essere lo stesso in stile con i pavimenti in tutta la casa, e può differire in modo significativo da loro.

Piastrelle di design all'interno della cucina.

Quando hai deciso il design e hai preparato le basi per la posa del materiale, puoi procedere all'acquisizione, considerare le opzioni di pavimentazione più popolari e attuali.

linoleum

Questo materiale è sia naturale che artificiale. Ad oggi, il linoleum è probabilmente l'opzione più pratica e conveniente per la pavimentazione di cucine di vario tipo.

Praticità e economicità sono le principali qualità per cui viene scelto il linoleum.

Il linoleum è diventato popolare grazie ad un certo elenco di vantaggi:

  1. Prezzo accessibile - rispetto ad altri tipi di materiali, il linoleum è considerato uno dei più economici.
  2. Durata: il linoleum di alta qualità durerà per almeno dieci anni, anche sotto i carichi più intensi e perché è in grado di sopportare carichi elevati ed è resistente ai danni di quasi tutti i tipi.
  3. Anche la cura semplice è un vantaggio importante, perché il linoleum è più facile da pulire rispetto ad altri materiali e non richiede un trattamento costante.
  4. Una semplice installazione - posa il linoleum da solo, capace di ogni proprietario che ha deciso di cambiare il rivestimento del pavimento per la cucina.
  5. Diversità: oggi sul mercato delle costruzioni è possibile acquistare linoleum di quasi tutte le texture e i colori, ed è facile scegliere il materiale giusto per il design della stanza.
  6. Un'opportunità per stabilire un pavimento isolato dal calore sotto una superficie di linoleum.
Pavimentazione pratica in cucina.

Quando acquisti il ​​linoleum, dovresti consultare il venditore, poiché alcuni tipi di questo materiale non sono adatti per locali residenziali. Oggi ci sono tipi ecologici di linoleum: marmoleum e artoleum. Sono considerati rispettosi dell'ambiente, ma molto più costosi del loro prototipo.

sughero

Per gli amanti del materiale di alta qualità e naturale, i pavimenti in sughero sono l'opzione ideale per la cucina. Nella fabbricazione di questo materiale usando la quercia da sughero, o meglio la sua corteccia. I pavimenti in sughero non sono solo sicuri per la salute, ma anche abbastanza pratici. È piacevole al tatto e buono per la pelle dei piedi. Questo materiale non è in grado di attrarre polvere e piccoli pezzi di spazzatura. I medici raccomandano l'uso di ingorghi negli appartamenti e nelle case abitate da allergie e asmatici. I pavimenti in sughero per la cucina casalinga sono diventati molto usati negli ultimi tempi.

Materiale di alta qualità e naturale, i pavimenti in sughero sono l'opzione ideale per la cucina.

Cork è senza pretese nelle cure, quasi, oltre al linoleum, non ha paura del grasso. È in grado di adattarsi a molti tipi di interni e con il suo aiuto è possibile creare un design unico. La corteccia di quercia di sughero ha diversi tipi di sfumature e trame. Tra gli svantaggi, è possibile evidenziare il fatto che i pavimenti in sughero devono essere trattati con vernice per proteggerli. Ma dopo aver coperto questo materiale con vernice protettiva, non avrà paura dell'umidità e anche di piccole inondazioni.

Pavimenti in legno

Il legno è considerato un materiale costoso e tutto a causa della sua costosa estrazione e lavorazione. Naturalmente, è possibile trovare specie di alberi a buon mercato per la pavimentazione, ma il costo totale della struttura sarà superiore rispetto ai pavimenti in linoleum o laminato. Ma il legno ha molti vantaggi, il che rende questo materiale il più desiderabile tra gli avversari.

Il pavimento è fatto di legno, piacere abbastanza costoso e capriccioso nella vita di tutti i giorni.

I pavimenti in legno sembrano ricchi, attraenti, rispettabili ed eleganti. Questo è il materiale più puro che è più sicuro di altri a volte. Il legno naturale ha un design eccezionale in stile classico e country, ma è adatto ad altri tipi di interni. Naturalmente, nel caso di posa di pavimenti in legno, è meglio usare solo mobili in legno, questo darà alla cucina un aspetto ancora più piacevole.

Oltre all'enorme valore, il legno ha altri svantaggi. Questo materiale tollera negativamente temperature estreme ed è sensibile all'umidità. La cucina non consiglia la posa di pavimenti in legno. Se si è pronti a eseguire la lavorazione continua di pannelli con agenti protettivi - vernici e olio, oltre a eseguire regolarmente la pulizia della stanza, è possibile installare il legno. La cosa principale da fare attenzione quando si cucina la cena, perché il legno è peggio di tutti i materiali tollerano sporco e macchie.

Pavimenti in legno in cucina.

Oltre a quanto sopra, i pavimenti in legno presentano una serie di altri svantaggi:

  1. Essiccazione - in inverno, a causa della bassa temperatura dell'aria, l'albero è in grado di restringersi, provocando un restringimento. Ci sono piccoli spazi tra le tavole. Ciò influisce negativamente sull'intero interno della stanza. Se nella tua casa c'è un annegamento di qualità, allora il tuo pavimento non è minacciato.
  2. Instabilità del colore - poiché il legno è un materiale naturale, ha un tale inconveniente come l'instabilità della struttura e del colore. Il colore può cambiare in un momento inaspettato, è inerente alla natura. È impossibile influenzare questa circostanza da solo. Ma questo svantaggio è attribuito al vantaggio.
  3. È impossibile installare un pavimento caldo sotto le schede: se lo fai, le schede si possono asciugare e danneggiare nel tempo.

Nonostante le sue carenze, il legno è considerato il miglior materiale in termini di sicurezza per la salute umana e come indicatore della sua rispettabilità. Il legno è considerato il materiale più bello. Se non sei pronto per le difficoltà associate alla cura di lei, allora puoi pensare all'acquisto di un laminato o di un parquet. Il modello di laminato e parquet è simile alla struttura delle assi di legno.

Parquet

Se il budget consente di installare un pavimento in parquet, sarà un'aggiunta eccellente al design della cucina, che assomiglierà al materiale in legno. Grazie alla sua superficie, è piacevole al tatto e visivamente attraente. Lui e l'albero sono considerati un materiale ecologico innocuo per l'uomo. Ma, proprio come altri materiali, il parquet presenta diversi svantaggi.

Materiale ecologico, ma come il legno, capriccioso nella vita di tutti i giorni.

La mancanza di parquet dovrebbe includere una debole resistenza all'umidità. Per evitare di danneggiare il parquet, è necessario trattarlo con vernice, ma anche dopo questo non è consigliabile versare liquidi su di esso. È relativamente più economico delle tavole di legno, ma proprio come sono costosi tipi di materiali. Il prezzo a volte aumenta a causa della complessa installazione e elaborazione. Il parquet per la tua cucina delizierà te e i tuoi ospiti, perché è piacevolmente contemplativo e tattile.

Pavimenti in laminato

Grazie al motivo, simile alla struttura delle assi di legno, il laminato è diventato un eccellente sostituto del legno. Certo, non ha tali indicatori di purezza ecologica come il legno o il sughero, non è così sicuro per la salute umana. Ma la sua popolarità è dovuta ad un certo elenco di vantaggi, il principale dei quali è l'alta resistenza a tutti i tipi di influenze esterne avverse sulla sua superficie.

Il moderno mercato dei materiali da costruzione offre una scelta di vari tipi di laminati che imitano con il loro design tutti i tipi di legno utilizzati nella costruzione, compresi i tipi più rari e costosi. È possibile acquistare laminati anche imitando materiali naturali con motivi come granito, marmo, pietra calcarea. Un altro vantaggio del laminato è la sua eccellente compatibilità con il sistema di riscaldamento a pavimento, che lo ha reso uno dei leader tra i materiali per i pavimenti della cucina. Con tutti questi vantaggi, il laminato ha un costo ridotto rispetto ad altri rivestimenti per pavimenti.

Struttura di disegno di tavole di legno su laminato.

Poiché è possibile installare il riscaldamento a pavimento sotto il laminato, considerare quali tipi di sistemi di riscaldamento possono essere installati in cucina:

  1. Riscaldamento a pavimento del cavo: sistema elettrico confortevole, affidabile e sicuro;
  2. Thermomat - sistema di cavi sottili;
  3. Pavimenti riscaldati a infrarossi: un sistema di riscaldamento elettronico unico nel suo genere. Ti permette di risparmiare energia elettrica.

Il laminato consente l'installazione di tutti i tipi di sistemi di riscaldamento elettrico nei pavimenti, il che lo rende popolare. L'installazione di sistemi di riscaldamento a pavimento può anche essere installata sotto il linoleum e le piastrelle.

Laminato leggero all'interno della cucina.

Come con qualsiasi tipo di materiale, il laminato presenta diversi svantaggi. Questi includono bassa resistenza ai liquidi, quando si utilizza una pavimentazione del genere, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata all'impermeabilizzazione di alta qualità. Inoltre durante il funzionamento del laminato è necessario assicurarsi che non si bagni, ha paura di allagare. Se necessario, è possibile acquistare pannelli speciali a prova di umidità che aiuteranno a far fronte a questo problema.

Per acquistare laminato è meglio solo da produttori rispettabili. Richiedere certificati dai venditori per non inciampare su un falso.

Piastrelle di pavimento

Come nel caso del linoleum e del laminato, le piastrelle di ceramica sono particolarmente apprezzate. La piastrella è conveniente in uso e ha una serie di vantaggi. La piastrella è considerata un materiale economico, sugli scaffali dei negozi di edifici si può trovare la sua diversità, che varia in una varietà di colori, forme, modelli. Stendere le piastrelle non è difficile, può essere fatto in diversi stili, puoi scegliere un motivo per il tuo interno.

La tessera ha molti vantaggi. Le piastrelle di ceramica imitano molti materiali, tra cui marmo, granito, plastica e persino legno. La piastrella è considerata sicura per la salute umana, non ha paura dell'esposizione a liquidi, temperature e umidità elevata, non ha paura, tra cui chimica, fuoco ed elettricità.

Cucina bianca con piastrelle di ceramica.

Lo svantaggio principale della piastrella è la sua temperatura. È spiacevole per i piedi, a causa della costante superficie fredda, in cucina con un tale piano dovrà camminare in scarpe o calze calde. Ma dal momento che le pantofole sono diventate parte integrante della vita di tutti i giorni, questo inconveniente cessa di essere significativo. Per la cucina, è meglio acquistare tipi di piastrelle antiscivolo, come le tessere opache.

Sotto le piastrelle del pavimento, è possibile installare un sistema di pavimenti caldi.

Gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale eccellente per la pavimentazione in cucina. Grazie alla sua eccellente imitazione di materiali minerali naturali, è adatto a molti tipi di design unici. È meglio non acquistare piastrelle di porcellana con una superficie lucida per l'installazione, perché è troppo scivoloso, ma il tipo opaco di questo materiale è perfetto come rivestimento per la cucina.

Pavimenti autolivellanti

Il pavimento sfuso è chiamato anche linoleum liquido. È simile nelle sue proprietà al linoleum, ricorda una piastrella. I vantaggi della pavimentazione autolivellante dovrebbero includere la sua elevata resistenza agli effetti di qualsiasi tipo e nessuna necessità di cura.

C'è una vasta gamma di pavimenti autolivellanti nel mercato delle costruzioni, quindi puoi scegliere il colore giusto per il tuo design. Il pavimento sfuso si adatta perfettamente a molti tipi di interni. Ma dovrebbe essere chiaro che i pavimenti autolivellanti sono quasi impossibili da smontare, nonostante i loro vantaggi, è meglio abbandonarli.

Adatto a qualsiasi design.

Come puoi vedere in cucina, è possibile installare un'ampia varietà di tipi di pavimenti, puoi persino usare il PVC, la scelta è tua, devi solo avvicinarti responsabilmente. Tutto dipende dal tuo interno, il rivestimento del pavimento per la cucina dovrebbe essere selezionato sotto di esso. Considerare se l'acqua sarà versata nella vostra cucina, quale impatto sarà fatto sul rivestimento, considerare le peculiarità della cucina. A seconda di loro, scegliere il materiale appropriato per la pavimentazione nella stanza della cucina.

Pavimento per la cucina

La cucina è centrale per la casa. Per molti, questa non è solo una stanza in cui cucinano cibo, ma anche una sala da pranzo, un soggiorno, un luogo per incontrare tutti i membri della famiglia. Non è mai vuoto E l'aspetto estetico e la funzionalità della cucina dipenderanno da come verrà scelto il pavimento.

requisiti

Quali sono i requisiti di base delle casalinghe moderne per la copertura della cucina? Il carico maggiore nella casa cade sul pavimento. Camminano su di esso, oggetti taglienti, penetranti, tremolanti spesso cadono su di esso, i succhi vengono versati, spruzzi di grasso volare. Pertanto, ci sono molti requisiti per un tale rivestimento, che sono tutti molto importanti.

  • Prima di tutto, la cucina del pavimento dovrebbe essere facile da lavare. Dopo la pulizia non dovrebbe rimanere macchie e macchie unte.
  • Il pavimento in cucina non dovrebbe avere paura dell'acqua. Poiché è costantemente esposto a vari contaminanti, è necessario lavarlo molto spesso e accuratamente.
  • Deve essere resistente agli urti e sopportare stress meccanici. Ad esempio, per grattare da oggetti appuntiti e pesanti.
  • Il pavimento della cucina deve anche essere resistente all'abrasione e durevole. Dalle frequenti visite ai locali, la copertura può diventare rapidamente inutilizzabile.
  • Non dobbiamo dimenticare l'amicizia ambientale. In cucina, una persona trascorre un periodo di tempo abbastanza lungo ed è meglio se il rivestimento non emette sostanze nocive.
  • È molto importante che il pavimento della cucina non sia scivoloso. A causa del frequente ingresso di acqua, spruzzi vari, superfici troppo lisce e scivolose possono causare lesioni.
  • Il punto importante sono le proprietà decorative del rivestimento. Dovrebbe essere in armonia con lo sfondo colore generale della cucina stessa, dargli un aspetto finito e creare una sensazione di calore e comfort.
  • Metodo di montaggio Per alcuni tipi di rivestimenti è necessario effettuare la preparazione preliminare del pavimento. Inoltre, è necessario tenere presente che esistono tipi di rivestimenti per pavimenti che richiedono la partecipazione di professionisti e attrezzature speciali.
  • Per coloro che vogliono rendere caldo e riscaldato il pavimento della cucina, è preferibile scegliere un rivestimento che possa resistere alle variazioni di temperatura.

Tipi di pavimenti: vantaggi e svantaggi

Il mercato moderno e le nuove tecnologie in rapido sviluppo offrono diversi tipi di pavimenti per la cucina.

Il rivestimento in PVC è in linoleum, piastrelle in PVC, piastrelle in vinile al quarzo.

Il materiale più comune per il pavimento è il linoleum. Guida ancora tra i pavimenti. Il materiale è molto diverso per colore e consistenza. C'è un'imitazione di pietra, parquet, legno, liscio, strutturato, lucido e opaco.

Il linoleum è domestico, commerciale e semi-commerciale. Famiglia, progettato per ambienti con poco traffico, ha uno spessore di 0,3 mm. Il linoleum semi-commerciale e commerciale è più resistente all'abrasione. Può essere utilizzato in ufficio, in locali industriali con grandi persone. Il suo spessore varia da 0,5 a 0,7 mm. Lay un linoleum può anche laico.

I vantaggi del linoleum includono il fatto che è facile da posare su qualsiasi superficie, è facile prendersene cura, non ha paura dell'acqua. Puoi scegliere per qualsiasi soluzione di design. La categoria di prezzo è molto ampia, per qualsiasi portafoglio. Il principale svantaggio non è il materiale più ecologico. Opzioni economiche emettono sostanze nocive e tossiche. Non può essere posato sui pavimenti caldi.