Caldaia per un pavimento di acqua calda

Quando si costruisce un pavimento riscaldato ad acqua, è importante non solo calcolare e posare correttamente i tubi, ma anche selezionare correttamente la caldaia. Dopotutto, quanto bene farà fronte alle sue funzioni dipenderà dal benessere e dalla qualità della vita degli abitanti della casa / appartamento.

La scelta di una caldaia per un pavimento riscaldato dovrebbe essere effettuata in base a diversi parametri:

  • facilità d'uso;
  • costo del riscaldamento;
  • il grado di adattamento ai regimi di bassa temperatura e le attrezzature aggiuntive necessarie.

Con la combinazione di questi parametri, oltre al fatto che si avrà il riscaldamento principale o aggiuntivo, quale tipo di carburante è preferibile per te e devi scegliere un'unità termica.

Scegliere una caldaia per un pavimento di acqua calda non è un compito facile.

Grado di autonomia

I requisiti per il comfort delle apparecchiature di riscaldamento non sono i capricci dei consumatori viziati: non tutti hanno l'opportunità di monitorare costantemente il funzionamento dell'impianto di riscaldamento e di gettare carburante. Pertanto, considera prima questo parametro.

Il più alto grado di autonomia nelle caldaie elettriche. C'è elettricità - funzionano senza l'intervento umano. E dopo un'interruzione di corrente, sono inclusi nel lavoro stesso, molti di loro hanno una "memoria" e salvano le impostazioni. Ma le cole elettriche sono ben tre:

Caldaia elettrica per riscaldamento a pavimento su elementi riscaldanti - la soluzione tradizionale. Ma hanno solo una "malattia" - i riscaldatori stanno bruciando, e abbastanza spesso. Ma hanno un costo medio, e le tecnologie sono testate e risolte, possono essere sostituite da una persona che non comunica nemmeno bene con le apparecchiature. In generale, un'opzione buona (ma non la migliore).

Le caldaie ad elettrodi per il riscaldamento a pavimento sono così piccole che non le noterai immediatamente nell'imbracatura

Uno dei nuovi prodotti è costituito dalle caldaie a elettrodi. Sono meno inerziali degli elementi riscaldanti, ma in funzione capricciosa. Nel senso che impongono requisiti piuttosto stringenti sulla qualità del refrigerante. Semplicemente, il loro lavoro si basa sulla conduzione del refrigerante, quindi su queste caratteristiche. Il principio del loro funzionamento è il seguente: due elettrodi sono abbassati nel liquido, a cui viene applicata una tensione alternata di 50 Hz. Le particelle tra gli elettrodi, a seconda della polarità, iniziano a spostarsi su uno degli elettrodi, emettendo una quantità significativa di calore durante il movimento. Poiché la polarità cambia con una frequenza di 50 volte al secondo, il movimento degli ioni è continuo. Pertanto il riscaldatore viene riscaldato rapidamente. Queste unità non possono bruciare in linea di principio: non c'è refrigerante, non c'è riscaldamento. Quindi da questo punto di vista, tutto va bene. Ma la manutenzione è ancora necessaria: periodicamente è necessario cambiare gli elettrodi, e quando si avvia il sistema, si dovrà versare il liquido finito (i venditori di apparecchiature per il riscaldamento ce l'hanno) o preparare acqua potabile secondo le regole (aggiungere sale una volta a stagione). Quindi, le caldaie a elettrodi per il riscaldamento a pavimento sono una buona opzione.

Una delle varietà di caldaie elettriche - caldaia a induzione. Occupa pochissimo spazio e viene semplicemente installato, può funzionare in modalità a bassa temperatura.

Un altro tipo di apparecchiatura elettrica che può essere utilizzata per il riscaldamento a pavimento è costituita da modelli a induzione. Il loro lavoro si basa sul fatto che il conduttore, abbassato in un campo magnetico, si riscalda. Nelle caldaie a induzione, l'alloggiamento svolge il ruolo di un nucleo, e un induttore viene avvolto attorno ad esso secondo determinate regole. Il corpo è realizzato sotto forma di un labirinto dalle pareti spesse. L'acqua scorre attraverso il labirinto, la raffredda. Questo tipo di apparecchiatura di riscaldamento è affidabile nel funzionamento. Può bruciare solo se non vi è alcun movimento del liquido di raffreddamento o del refrigerante stesso: il corpo si surriscalda rapidamente e può fondersi. Ma questi casi sono molto rari. È piuttosto una possibilità teorica. Una caldaia a induzione fa bene a tutti: il pavimento caldo si scalda rapidamente e il risparmio energetico sarà presente, solo questa attrezzatura vale ben più degli elementi riscaldanti.

Un altro vantaggio comune dell'uso di riscaldatori elettrici è che non hanno bisogno di camini: per molti, anche la pulizia ecologica di tale riscaldamento è importante.

Il secondo e il terzo posto nel grado di autonomia sono le caldaie a pellet e gas divise. Ma qui è necessario fare una prenotazione che le unità di gas devono essere controllate elettronicamente. Molti controlli automatici sono considerati uno svantaggio: se non c'è elettricità, non c'è calore. Ma nel caso di un pavimento riscaldato ad acqua, questo è irrilevante: non funzionerà comunque senza una pompa. Ma l'automazione stessa regola e regola la temperatura, controlla i parametri del sistema, la sua sicurezza. E al fine di ridurre la dipendenza dalla disponibilità di energia elettrica, è possibile fare un alimentatore di backup. Per garantire l'efficienza della caldaia e della pompa di circolazione per diverse ore, è sufficiente mettere un gruppo di continuità e un paio di batterie per auto. Se hai bisogno di un "margine di sicurezza" per un paio di giorni, allora hai bisogno di un generatore diesel.

Questo è il modo in cui l'unità a parete è collegata al sistema di riscaldamento a pavimento.

Perché secondo e terzo posto? Perché oltre alla disponibilità di energia elettrica, è anche necessario lavorare con il carburante: le caldaie a gas funzionano, a condizione che ci sia una pressione accettabile nella tubazione e quelle a pellet, mentre nel bunker ci sono dei granuli. Il bunker può essere arbitrariamente grande. C'è un posto - vai a dormire per almeno un mese, almeno per tutta la stagione. Tutta la manutenzione di una caldaia a pellet viene ridotta alla pulizia della cenere una volta al mese, il gas automatizzato non richiede alcuna manutenzione - ci sarebbero gas ed elettricità, e naturalmente, spinta normale.

Al penultimo posto ci sono riscaldatori a gasolio. Richiedono assegni abbastanza frequenti, e tutto perché la qualità del nostro gasolio non è la migliore. Inoltre, a una temperatura di + 5 ° C, questo combustibile inizia ad addensarsi e intasare l'ugello. La lotta contro i filtri intasati e la soluzione al problema del riscaldamento: queste sono due preoccupazioni che ti aspettano quando usi le caldaie sul gasolio.

Il più "dipendente": si tratta di un'installazione a combustibile solido. Il carburante in essi dovrebbe essere gettato frequentemente, regolarmente rastrellare le ceneri e le scorie e regolare l'intensità della combustione. Ci sono, naturalmente, tecnologie di pirolisi e caldaie a combustione lunga. I migliori modelli su una scheda di carbone possono funzionare per diversi giorni (fino a 7 giorni per alcuni modelli della società Stropuva). Ma anche qui ci sono delle difficoltà: chiedono carburante (sono necessari legno secco o carbone di una certa condizione) e il prezzo può anche spaventare.

La caldaia a combustibile solido per un pavimento riscaldato ad acqua richiede una presenza umana costante. Due o tre volte meno richieste unità di riempimento "pirolisi" di riempimento e installazioni di combustione lunga

La solita caldaia a combustibile solido per un pavimento riscaldato ad acqua può essere utilizzata, ma è necessario passare molto tempo vicino alla stufa. Sebbene ci siano già unità di combustibile solido con un mangime automatico. Fanno il tipo di bunker a pellet e l'alimentazione a coclea. Solo i requisiti per le dimensioni e la qualità del carburante in essi contenuti non sono meno rigorosi di quelli che funzionano a pellet. Ma poi puoi lasciare la tua casa per qualche giorno e non aver paura che il sistema venga smontato.

C'è un'altra opzione: le caldaie combinate a combustibile solido. Queste sono le unità in cui è costruito TEN. Si accende dopo che la linguetta del carburante è stata bruciata e il liquido di raffreddamento si è raffreddato a una determinata temperatura (è stato impostato). Il riscaldamento elettrico non può produrre la piena capacità dell'unità, ma la temperatura si manterrà e il pavimento rimarrà caldo anche dopo l'attenuazione.

Costo di riscaldamento

Mentre la forma più economica di riscaldamento - gas. Ma forse la situazione cambierà presto: sta rapidamente diventando più costosa. Nel frattempo, quando si installa una caldaia a gas per un pavimento di acqua calda, è meno probabile che si paghi l'energia utilizzata mensilmente.

Secondo posto per l'insolito per il nostro combustibile del paese: pellet e bricchette di combustibile. Se si confronta il costo di una tonnellata di legna da ardere e pellet, i pellet sono più costosi, ma in termini di costo per kilowatt di calore, l'uso di pellets / bricchette è più economico. Questi piccoli granuli sono prodotti dall'industria di trasformazione del legno o dalle colture. Allo stesso tempo, il loro potere calorifico è superiore a quello del miglior legno, e nei pellet di migliore qualità è paragonabile anche alla quantità di calore emessa da alcune marche di carbone. E allo stesso tempo lo spreco (cenere) è dieci volte di meno. Le bricchette di combustibile possono anche essere attribuite a questa categoria. Solitamente i pellet vengono utilizzati in installazioni speciali e le bricchette possono essere utilizzate per riscaldare le caldaie convenzionali a combustibile solido.

Pellet e bricchette di combustibile non sono ancora diffusi nel nostro paese, ma il riscaldamento con loro è economico. Anche soddisfatto dell'alto grado di autonomia delle unità su questo carburante

Il terzo e il quarto posto sono legna da ardere e carbone. In alcune regioni è più vantaggioso riscaldare con il legno, in altri con il carbone.

Quinto posto per il carburante liquido - non è economico. I costi operativi dovrebbero includere anche la necessità di riscaldare il serbatoio del carburante o l'installazione di un serbatoio in una stanza riscaldata. Inoltre, le installazioni su diesel richiedono un locale caldaia. Inoltre, è meglio costruire un locale caldaia a una distanza decente dalla casa: il rumore durante l'operazione del bruciatore è decente, e l'odore è forte, e penetra ovunque.

Si ritiene che il riscaldamento più costoso - elettricità. Ma quando si utilizzano dispositivi moderni automatizzati, si deve pagare solo un po 'più costoso di quando si utilizza carbone o legna da ardere. In modo che le caldaie elettriche per il riscaldamento a pavimento non è scontato. Solo per un riscaldamento più economico, è consigliabile prendere un'unità di calore con la possibilità di regolare la potenza. In alcune caldaie elettriche tradizionali, i riscaldatori sono assemblati in gruppi, e l'automazione, accendendo / spegnendo i gruppi, regola la potenza del lavoro e risparmia elettricità. Per un pavimento caldo, è preferibile adottare un'unità a tre stadi o, in casi estremi, a due stadi. Le caldaie ad induzione e ad elettrodo sono economiche (se controllate dall'elettronica) e con bassa inerzia, ovvero l'energia non viene sprecata.

Il costo del riscaldamento dipende dal tipo di carburante utilizzato

Adattabilità per lavorare con il pavimento caldo

La maggior parte delle caldaie sono progettate per sistemi di riscaldamento tradizionali, ovvero producono refrigerante con una temperatura di 60-95 ° C. La particolarità del riscaldamento a pavimento dell'acqua è che sono richieste temperature molto più basse: circa 35-50 o C. Solo in tali condizioni non bruciano il pavimento sarà, e sarà piacevolmente caldo.

Ci sono due soluzioni: trovare un'installazione che può produrre acqua calda, non calda, o aggiungere acqua fredda al caldo, e solo poi darlo ai tubi. La seconda soluzione richiede apparecchiature aggiuntive: il nodo del collettore, nel quale avviene la miscelazione. Questa non è la tecnologia più economica, poiché è necessario misurare la temperatura dell'acqua calda e il flusso di ritorno, mescolarli fino a quando la temperatura scende al livello desiderato. Naturalmente, i nodi di raccolta sono diversi, più o meno costosi, ma devono comunque essere acquistati e installati.

Iniziamo con le caldaie per il fondo dell'acqua, che possono esse stesse produrre il refrigerante della temperatura desiderata. Qui in primo luogo - unità termiche elettriche. Tu stesso puoi impostare la temperatura da 25 ° C in su. Cioè, senza costi aggiuntivi e lavoro confortevole con i pavimenti caldi. Inoltre, le caldaie ad induzione ed elettrodo (ioni) hanno dimensioni molto ridotte che ne facilitano l'installazione. Se si dispone di un circuito, è possibile collegarlo direttamente all'uscita. Se ci sono diversi contorni, è necessario un pettine a pavimento caldo, ma il più semplice, senza miscelatori e termoregolatori. In linea di principio, puoi farlo da solo con tubi e raccordi. Da altre apparecchiature, potrebbe essere necessario (o meno, a seconda della configurazione) un vaso di espansione, una valvola di scarico e una pompa di circolazione.

C'è un'altra opzione che mostra un'eccellente efficienza quando si lavora con reti a bassa temperatura: si tratta di caldaie a gas a condensazione. Sono più efficaci quando la temperatura del liquido di raffreddamento nel tubo di ritorno non è superiore a 35 ° C. Cioè, questa è un'opzione eccellente per un pavimento d'acqua.

La scelta migliore è una caldaia a gas a condensazione per il riscaldamento a pavimento.

Le caldaie a gas che utilizzano la tradizionale tecnologia di estrazione del calore richiedono l'installazione di un'unità di miscelazione con la presenza di elementi di controllo. Se decidi di utilizzare tali dispositivi, prova a scegliere un modello che possa lavorare contemporaneamente con due o più circuiti. Di solito uno di loro è ad alta temperatura sotto i radiatori, e il resto è per sistemi a bassa temperatura come il riscaldamento a pavimento. In questo caso, gli automatismi sono impegnati a monitorare la temperatura e a miscelare il liquido di raffreddamento e tutto ciò che accade all'interno dell'installazione. Quindi, se un pavimento riscaldato ad acqua funziona contemporaneamente con il riscaldamento del radiatore, tale attrezzatura è una soluzione eccellente.

La situazione è più complicata con le caldaie a pellet e combustibile liquido: per loro è necessaria l'unità di raccolta (miscelazione). E con tutto il ripieno: termometri, controller e testine termiche.

Reggere le caldaie ad alta temperatura per il riscaldamento a pavimento non è un compito facile.

Ma la cosa più difficile da adattare al pavimento caldo, forse, le caldaie a combustibile solido: il principio del loro ciclico. Poi distribuiscono acqua molto calda, poi si estinguono completamente. Non è l'opzione più comoda che richiede automazione e controllo della temperatura di alta qualità in ogni circuito. Ridurre queste fluttuazioni consente l'accumulo di calore, ma costa anche molto denaro e occupa molto spazio. Inoltre, l'imbracatura diventa più complessa e l'inerzia del sistema aumenta più volte: finché l'intero refrigerante si scalda, ci vorrà molto tempo. Vero, l'inerzia agisce nella direzione opposta: fino a quando il refrigerante non si raffredda, la casa è calda, e questa è più libertà, poiché non è necessario caricare regolarmente il carburante. Eppure, nonostante la popolarità di legna da ardere e carbone, la caldaia a combustibile solido per un pavimento riscaldato ad acqua non è la soluzione migliore.

risultati

Quindi, cosa scegliere? L'opzione migliore è una caldaia a gas per il riscaldamento a pavimento con tecnologia di rimozione del calore di condensa. Per tutti e tre i parametri, prende una buona posizione. La situazione è leggermente peggiore se si installa un'installazione a gas con la funzione "pavimento caldo". Ma, sfortunatamente, non tutti hanno la possibilità di collegare il gas principale. E poi il più facile da implementare il pavimento riscaldato ad acqua con una caldaia elettrica. Una piccola caldaia elettrica può essere fornita per il riscaldamento a pavimento nei locali di servizio, ad esempio, in un garage o in una casa di campagna: è molto facile da installare. Il prossimo in "qualità" è un'unità a pellet, seguita da - a combustibile liquido. Il compito più difficile e i costi elevati sono in attesa quando si utilizzano le caldaie a combustibile solido per il riscaldamento a pavimento dell'acqua.

Caldaia a gas per impianto di riscaldamento "pavimento caldo"

Per il riscaldamento della casa è molto comodo ed efficace utilizzare il sistema "pavimento caldo".

È una bobina situata sotto il rivestimento del pavimento.

Nonostante il comfort di questo sistema, è molto costoso.

Come calcolare la potenza della caldaia

Per trovare una caldaia adatta per l'alimentazione, è necessario effettuare calcoli delle perdite di calore. Per i calcoli, normalmente occorrono 2 kW di potenza della caldaia per 10 m2 di una stanza con un'altezza di 2,5 m.

Caldaia a gas per "pavimenti caldi"

Perché la caldaia a gas deve essere utilizzata per fornire il riscaldamento "pavimento caldo"? Ci sono diversi motivi per questo:

  • Il gas è un combustibile economico.
  • Le caldaie a gas sono molto facili da usare.
  • La possibilità di utilizzare le caldaie a gas nell'appartamento.

Ma la ragione principale risiede nelle caratteristiche progettuali di una caldaia a gas a condensazione. Per chiarire cosa è in gioco, prendiamo in considerazione 2 tipi principali di caldaie a gas:

  • La caldaia a gas a convezione è la caldaia del modello tradizionale. Consiste di uno scambiatore di calore. Il riscaldamento si verifica a causa del rilascio di calore durante la combustione del gas. Tale caldaia è comoda, pratica e ha anche un prezzo basso.
  • La caldaia a condensazione è la stessa caldaia a convezione, solo modernizzata. Cioè, ha tutte le stesse qualità, ma in aggiunta ha i suoi vantaggi.

A causa dello scambiatore di calore aggiuntivo (economizzatore), vi è un ulteriore riscaldamento del liquido di raffreddamento. L'economizzatore si trova quasi all'uscita dei prodotti di combustione dalla caldaia. Il riscaldamento si verifica a causa dell'energia latente del vapore acqueo, che è presente nei gas di combustione. Il vapore si condensa sulle pareti dello scambiatore di calore, trasferendo così la sua energia al refrigerante.

Pertanto, la caldaia a condensazione ha un coefficiente di prestazione (EFF) del 15% in più rispetto a quello a convezione.

Il processo di condensazione e "pavimento caldo"

Secondo le istruzioni, l'acqua fredda non deve essere immessa in una caldaia funzionante, questo potrebbe influire negativamente sulla durata dello scambiatore di calore, ma questa regola si applica solo alle caldaie a convezione. Nel caso di una caldaia a condensazione, non vi sarà alcuna differenza di temperatura, poiché l'acqua fredda viene preriscaldata nell'economizzatore alla temperatura ottimale. L'acqua riscaldata arriverà già allo scambiatore di calore principale.

Se viene fornita acqua insufficientemente raffreddata alla caldaia a condensazione, perderà semplicemente tutti i suoi vantaggi, poiché il vapore non si condenserà e, pertanto, il fluido riscaldante non verrà riscaldato. Pertanto, l'acqua nella linea di ritorno dovrebbe essere raffreddata il più possibile. Questo ci aiuterà e riscalderà i pavimenti.

Riscaldamento "pavimenti caldi"

Si scopre che quando si utilizza una caldaia a condensazione, il sistema di riscaldamento "a pavimento caldo" non è solo gratuito, ma è anche necessario abbassare la temperatura nella linea di ritorno. Una sorta di effetto collaterale nel funzionamento del sistema di riscaldamento principale.

Dispone di pavimenti caldi

Se le serpentine sotto il pavimento forniscono acqua ai termosifoni, i pavimenti si riscaldano quasi come i termosifoni: è una temperatura troppo alta. Questa è la caratteristica distintiva dei "pavimenti caldi" del riscaldamento tradizionale. La loro temperatura di mandata nominale deve essere compresa tra 40 e 450 ° C. Come soddisfare questa condizione?
La soluzione a questo problema ha un design molto semplice. Il suo nome è uno sparatutto idraulico. È un serbatoio di stoccaggio verticale. In questo serbatoio, l'acqua viene raccolta dalle linee dirette e inverse. Secondo le leggi della fisica, l'acqua calda sarà raccolta nella parte superiore del serbatoio e fredda nella parte inferiore.

Come installare una caldaia a gas in un appartamento con pavimenti caldi

L'installazione di una caldaia a gas è meglio affidare esperti. E se è fatto in modo indipendente, allora è necessario rispettare tutti i requisiti specificati nelle istruzioni. Il legame della caldaia deve essere eseguito secondo il disegno. Utilizzare solo parti e guarnizioni di fabbrica per collegare le tubazioni.

L'impianto di riscaldamento deve essere già installato, sarà solo necessario installare e collegare correttamente l'ago idraulico da una parte all'impianto di riscaldamento e dall'altra alla caldaia.

Hydroarrow ha diverse uscite situate a diversi livelli di altezza:

  • L'uscita più in alto è quella di alimentare il sistema di riscaldamento principale. Pertanto, i radiatori sono i consumatori di acqua con la più alta temperatura.
  • Le uscite inferiori emettono refrigerante con una temperatura più bassa, viene inviato ai "pavimenti caldi".
  • Le linee di ritorno dei "pavimenti caldi" e dei radiatori di riscaldamento si schiantano nel punto più basso delle frecce idrauliche, allo stesso livello l'acqua refrigerata viene portata alla caldaia a condensazione.
  • Per garantire un controllo della temperatura più accurato, ogni circuito di "pavimenti caldi" ha una propria pompa di circolazione, che regola automaticamente la velocità del liquido di raffreddamento.

La figura mostra in dettaglio lo schema di riscaldamento di diversi circuiti di riscaldamento utilizzando un ago idraulico e due collettori.

I collettori vengono installati dopo le frecce idrauliche sulla fornitura e prima sulla "linea di ritorno", se si guarda lungo la direzione del liquido di raffreddamento.

L'opzione migliore per fornire il riscaldamento con un "pavimento caldo" sarebbe una caldaia a gas bypass con tiraggio forzato in versione sospesa.

Questo modello è adatto per una casa privata di medie dimensioni e persino nell'appartamento. Fornirà solo la produzione di prodotti di combustione. Un tubo coassiale per una caldaia a gas con un focolare chiuso sostituisce la tradizionale canna fumaria in mattoni. Pertanto, l'installazione dell'unità è possibile anche in assenza di una canna fumaria speciale.

Come scegliere una caldaia per un pavimento caldo

Dopo aver lavorato con tutte le opzioni possibili, hai deciso di utilizzare il riscaldamento a pavimento a pavimento per scaldare la tua casa. Resta da selezionare e acquistare un impianto di acqua calda per lavorare con questi pavimenti, e poi sorge la domanda: come scegliere le caldaie per il riscaldamento a pavimento. Lo scopo di questo articolo è quello di aiutare con le questioni relative alla scelta della caldaia che serve il sistema di riscaldamento a pavimento.

Criteri per la selezione della caldaia

Non ci sono riscaldatori d'acqua speciali progettati per il riscaldamento a pavimento. È vero, alcuni produttori di unità a gas offrono modelli con modalità di funzionamento "a pavimento caldo", ma questa è solo una funzione integrata per limitare la temperatura dell'acqua. Il fatto è che nei circuiti dei radiatori e riscaldamento a pavimento diversa temperatura del liquido di raffreddamento. Nel primo caso, raggiunge 95 ºС, e nel secondo - un massimo di 55 ºС, la temperatura media nei contorni del pavimento è 35-40 ºС. Nella modalità "pavimento caldo", il generatore di calore automatico lo limita a 45 ºС e si scopre che le caldaie con una certa potenza lavorano insieme al riscaldamento a pavimento a metà potenza, e questo è irrazionale.

Il riscaldamento dell'acqua dei pavimenti può essere gestito da qualsiasi tipo di caldaia, si tratta di fissarlo e collegarlo ai circuiti di riscaldamento in modo che la potenza termica della caldaia possa essere utilizzata nel modo più efficiente possibile. Per cominciare, definiremo i criteri in base ai quali è necessario effettuare la selezione di un impianto di caldaia che serve il riscaldamento a pavimento dell'acqua:

  • compatibilità con i sistemi di riscaldamento a pavimento;
  • efficienza del lavoro;
  • facilità di funzionamento e manutenzione;
  • complessità di installazione.

Questo elenco non include il costo del riscaldamento, perché ogni proprietario di abitazione cerca di utilizzare l'energia più conveniente per il riscaldamento. Per alcuni, questo è gas naturale, qualcuno sta portando legna da ardere a buon mercato, e per qualcuno è vantaggioso riscaldare l'elettricità a causa del fatto che un contatore elettrico multi-tariffa è installato in casa. Pertanto, il nostro compito è quello di considerare tutte le opzioni possibili in modo che ognuno possa fare da sé una scelta razionale di una caldaia per un pavimento di acqua calda.

Il grado di compatibilità delle apparecchiature di riscaldamento con i contorni del riscaldamento a pavimento è la capacità della caldaia di mantenere una bassa temperatura del vettore di calore a una portata sufficientemente grande. Se ciò non è possibile, è necessario fornire un'attrezzatura supplementare per ridurre la temperatura dell'acqua e allo stesso tempo assicurare la portata tenendo conto della capacità del pavimento riscaldato.

L'efficienza del generatore di calore influisce sul consumo di energia e la facilità di funzionamento è determinata dal tempo che il proprietario di casa fornisce all'apparecchio di riscaldamento. Questo è il motivo per cui questi criteri devono essere considerati quando si seleziona una fonte di calore, così come la complessità dei lavori di installazione e delle reggette, che influiscono sull'investimento iniziale di fondi.

Raccomandazioni per la scelta della caldaia

In primo luogo, elencheremo e quindi considereremo in dettaglio tutti i tipi di caldaie per un pavimento di acqua calda:

  • elettrico;
  • gas;
  • combustibile solido;
  • a combustibile liquido

L'opzione ideale sotto tutti gli aspetti è una caldaia elettrica, indipendentemente dal tipo (riscaldamento, elettrodo o induzione). Trascorrendo 1 kW di elettricità per produrre 1 kW di calore, l'unità mantiene in modo assolutamente calmo la temperatura del liquido di raffreddamento ad un determinato livello, senza perdere alcuna efficienza. Quando si installa il riscaldamento a pavimento in piccole case, la fonte di calore può essere collegata direttamente ai circuiti impostando su di essa la temperatura richiesta.

Per quanto riguarda i cottage di grandi dimensioni, in questo caso le caldaie elettriche per il riscaldamento a pavimento sono collegate al sistema attraverso un'unità di distribuzione - miscelazione, che verrà discussa di seguito. Le unità sono completamente automatizzate e non richiedono alcun intervento sul loro lavoro, così come frequenti interventi di manutenzione o pulizia. Di nuovo, non hanno bisogno di camini, il che semplifica enormemente l'installazione. L'unico inconveniente è la disponibilità della rete elettrica richiesta, altrimenti la caldaia elettrica è la migliore che può essere offerta per il riscaldamento a pavimento.

Consiglio. Poiché il sistema di riscaldamento a pavimento dell'acqua stesso presuppone la presenza di energia elettrica per il funzionamento della pompa di circolazione, quando si sceglie una fonte di calore, non è necessario concentrarsi sulla sua indipendenza energetica. Senza elettricità, non può ancora fare.

Caldaie a gas

Teoricamente, i generatori di calore a gas naturale possono mantenere la temperatura dell'acqua a 40-45 ºС, ma perdere la loro efficacia. Perché? Tutto è semplice: lo scambiatore di calore dell'impianto viene calcolato sulla base della normale modalità di funzionamento con la temperatura del liquido di raffreddamento 80-90 ºС e la differenza tra i tubi di alimentazione e di ritorno di 20-25 ºС. Quindi il riscaldatore fornisce la potenza termica dichiarata. Nel nostro caso, la caldaia a gas per il riscaldamento a pavimento dovrebbe fornire una temperatura media di 40 ºС con una differenza tra la fornitura e il ritorno di 10 ºС. L'efficienza dell'unità diminuirà inevitabilmente del 10-15%, pertanto non è consigliabile collegare la caldaia a gas direttamente ai pavimenti caldi.

Per combinare impianti di riscaldamento a gas con i contorni del riscaldamento a pavimento senza perdita di efficienza, è necessario utilizzare un'unità di miscelazione con una pompa di circolazione e un distributore nelle stanze. Come fare, visualizza uno schema di riscaldamento a pavimento con una caldaia a gas:

Nel circuito principale con la caldaia, l'acqua circola con un programma di temperatura di 80/60 ºС, indotto dalla pompa nel locale caldaia. All'interno di tutti i contorni del riscaldamento a pavimento, un fluido termovettore con un programma di 40/30 ºС sposta un'altra pompa, e una valvola a tre vie miscela l'acqua calda da una rete esterna al loro interno secondo necessità. Tale connessione di un pavimento riscaldato ad acqua a una caldaia a gas consente all'intero sistema di funzionare in modo affidabile ed economico. In questo caso, non è richiesto un intervento nel suo lavoro, in quanto per l'installazione, i costi qui saranno superiori rispetto alla situazione con un riscaldatore elettrico.

Tutto quanto sopra si applica ugualmente alle unità diesel (a combustibili liquidi). In base alle caratteristiche tecniche e al grado di automazione, sono vicini al gas, pertanto il collegamento del pavimento riscaldato alla caldaia diesel viene effettuato anche attraverso un'unità di miscelazione che svolge funzioni di distribuzione.

Caldaie a combustibile solido

Questo tipo di generatori di calore richiedono una costante attenzione e cura, e sono i più problematici per la compatibilità con riscaldamento a pavimento. Eccezione - caldaie a pellet, ma a loro è necessario andare a vedere più spesso di gas o elettrico. Per mantenere la temperatura del liquido di raffreddamento durante la combustione del legno ad almeno 60 ° C, automazione hanno costantemente a "strozzare" la fornace limitando il flusso di aria, quindi la caldaia combustibile solido per riscaldamento a pavimento anche perdere efficacia.

Per evitare ciò, è meglio utilizzare un serbatoio tampone di grande capacità o un accumulatore idraulico nel circuito. Quindi l'unità sarà in grado di utilizzare completamente il calore della combustione del legno, facendolo passare all'acqua nel serbatoio, e il riscaldamento del pavimento ne prenderà quanto necessario. Pertanto, è possibile aumentare la pausa tra i carichi di carburante. Di seguito è riportato uno schema di collegamento di un pavimento riscaldato a una caldaia che brucia diversi tipi di biomassa:

Come si può vedere dallo schema, l'installazione di un sistema di riscaldamento da una caldaia a combustibile solido sarà la più difficile e costosa da considerare quando si sceglie una fonte di calore.

conclusione

Da tutto quanto sopra, possiamo concludere che è più conveniente ed economico installare un riscaldatore elettrico, un po 'più complicato e costoso - il gas, e il più costoso e scomodo è una caldaia a combustibile solido. Non dimenticare il "dolce" del dispositivo e la base del pavimento riscaldato, che costa anche un sacco di soldi. Come pagherà in seguito - ogni proprietario di casa decide nella sua situazione di vita.

Come fare un pavimento

istruzioni per la scelta, l'installazione, la posa del pavimento

Scelta di una caldaia economica per pavimenti ad acqua calda

Riscaldare una casa o un appartamento in inverno e il costo di esso preoccupare quasi tutti. Il pavimento di acqua calda, che può essere montato indipendentemente, sarà una buona soluzione al problema. I tubi (attraverso i quali circola l'acqua calda) sono collegati alla caldaia (o ad un altro sistema di riscaldamento). I vantaggi di questo sistema: bassi costi energetici e la capacità di autocontrollo della temperatura nella stanza. È molto importante scegliere una caldaia economica che sia più adatta a condizioni specifiche. L'indicatore più importante sarà la potenza termica delle apparecchiature di riscaldamento.

contenuto:

Caldaie per riscaldamento a pavimento

Le caldaie sono suddivise in caldaie a circuito singolo e doppio circuito.

Caldaie a circuito singolo. Le caldaie a circuito singolo nell'impianto di riscaldamento forniscono solo il riscaldamento del trasportatore di calore (è possibile solo il riscaldamento del locale). Per ampliare l'ambito di applicazione delle caldaie a circuito singolo (fornitura di acqua calda), sono necessari dispositivi aggiuntivi:

  1. caldaie per lo stoccaggio (fornitura di acqua calda);
  2. scambiatori di calore;
  3. unità di miscelazione per circuiti di riscaldamento;
  4. e un altro

Caldaie a doppio circuito - dispositivi multi-tasking: forniscono acqua di riscaldamento e riscaldamento. La seconda funzione viene eseguita equipaggiando la caldaia con uno scambiatore di calore a flusso integrato o una caldaia di accumulo integrata.

Varietà di caldaie per tipo di installazione:

  • da pavimento (potenza fino a 120 kW);
  • montato a parete (potenza fino a 35kW).

Le caldaie murali (più spesso si tratta di dispositivi di tipo atmosferico) sono più convenienti dal punto di vista dell'installazione e richiedono meno spese.

Per una caldaia con una camera di combustione chiusa, non è necessario spazio aggiuntivo come camera separata. Le caldaie murali sono dotate di una pompa di circolazione e di altre attrezzature per il locale caldaia. Per metterlo in funzione, è sufficiente collegare il tubo di riscaldamento e le tubazioni per l'acqua calda. Le caldaie con caldaie da 100 litri incorporate sono una mini-caldaia pronta all'uso

Tipi di caldaie per il riscaldamento dell'acqua calda

Per l'organizzazione di caldaie a pavimento con acqua calda funzionanti a gas, elettricità, combustibili solidi o liquidi. Ogni specie ha i suoi vantaggi. I più economici sono il gas e il più autonomo: il diesel.

Caldaie a gas. Il corpo delle caldaie a gas può essere realizzato in acciaio o ghisa. Le unità in acciaio si distinguono per il peso ridotto (circa la metà più leggero della ghisa con la stessa potenza), le dimensioni ridotte e la buona manutenzione. I dispositivi in ​​ghisa sono più voluminosi e costosi. Le caldaie a gas a pavimento della moderna generazione sono adatte per il gas principale e per il liquefatto. Le ridotte dimensioni della caldaia a gas a parete consentono di alloggiare in qualsiasi luogo conveniente e la potenza di 7-30 kW è sufficiente per un piccolo cottage.

La caldaia diesel funziona a gasolio ed è altamente efficiente e produttiva. Durante il funzionamento dell'apparecchiatura non ci sono odori sgradevoli. Altri vantaggi di questo tipo di caldaia includono facilità di installazione, facilità di manutenzione e controllo, alta efficienza e basso consumo di carburante. Le caldaie a combustibili liquidi a causa di uno speciale modo di funzionamento, basato su una diminuzione graduale della temperatura dell'acqua in condizioni di alte temperature ambientali, sono economiche ed ecologiche.

Le unità di combustibile solido per la sistemazione di un pavimento riscaldato ad acqua saranno una fonte completamente autonoma di approvvigionamento di calore. Sono considerati una buona alternativa al combustibile liquido, al gas e ad altri tipi di apparecchiature di riscaldamento. Il combustibile viene bruciato secondo il seguente schema: la legna da ardere posata sulla griglia viene incendiata. Dopodiché, la porta della caldaia si chiude e l'aspiratore si accende. Nella camera interna della caldaia, la temperatura elevata (250-750 ° C) senza ossigeno è influenzata dalla legna da ardere. Ricarica e rilascio di gas di legna si verifica, che riscalda i vettori di calore. Ambito di applicazione delle caldaie a combustibile solido: locali residenziali e industriali, oggetti agricoli.

Le caldaie elettriche sono adatte a oggetti residenziali e non residenziali dotati di riscaldamento a pavimento ad acqua. Il sistema è collegato alla caldaia con l'ausilio di attrezzature speciali e dispositivi aggiuntivi. La scelta del dispositivo di alimentazione influenza l'area della stanza, le sue condizioni e altri fattori. La potenza ottimale può essere selezionata in ambienti con un buon isolamento termico di pareti e soffitti (ad esempio, in edifici nuovi). Se c'è un buon isolamento termico, allora il produttore per il riscaldamento di 150 metri quadrati di superficie considera una potenza sufficiente di 12 kW.

Per il tandem "caldaie elettriche - pavimenti ad acqua calda", i produttori raccomandano le seguenti combinazioni:

  • area di riscaldamento 250-450 metri quadrati. m - potenza della caldaia 36 kW;
  • area di riscaldamento 220-350 metri quadrati. m - potenza della caldaia 30 kW;
  • area di riscaldamento 140-300 metri quadrati. m - potenza della caldaia 12-24 kW;
  • area di riscaldamento fino a 70 metri quadrati. m - potenza della caldaia circa 6 kW;
  • area di riscaldamento fino a 30 metri quadrati. m - potenza della caldaia 6 kW.

Caldaia elettrica o olio?

Per confrontare due tipi di caldaie, è necessario considerare tutti i fattori. Nonostante l'economicità del diesel rispetto all'elettricità, una valutazione di tutti i costi mostrerà il quadro reale.

Costi iniziali di acquisto e installazione dell'apparecchiatura
La caldaia elettrica è un dispositivo pronto per l'uso. L'unità di olio combustibile richiederà costi aggiuntivi per l'acquisto della caldaia, del bruciatore montato, dei serbatoi di stoccaggio del combustibile. La differenza nella parte consumabile è 2,5 volte a favore di quella elettrica.

L'installazione di una caldaia elettrica sarà molte volte più economica, poiché tutti gli elementi necessari per il controllo e la sicurezza delle apparecchiature sono integrati nel suo corpo. Il dispositivo per l'olio combustibile richiede l'installazione di dispositivi aggiuntivi: canna fumaria, serbatoio del carburante, bruciatore montato.

Spese operative
La manutenzione di una caldaia per l'olio combustibile richiede costi (diverse centinaia di dollari l'anno) per la manutenzione e la pulizia regolari. Ulteriori inconvenienti sono associati alla necessità di ordini costanti per la fornitura di carburante. Le caldaie elettriche non richiedono le operazioni di cui sopra.

Tuttavia, anche i dispositivi elettrici presentano degli svantaggi.

  1. La caldaia richiede diverse decine di kilowatt di energia (1 kW per 10 m2 di superficie, l'altezza del soffitto è di 3 metri e la stanza è ben isolata). È possibile selezionare un tale volume di elettricità non in tutti i siti.
  2. Il costo dell'elettricità è elevato e ci sono interruzioni nell'alimentazione elettrica. Per la rete di sicurezza durante frequenti interruzioni di corrente, viene spesso utilizzata una caldaia di riserva a combustibile solido.

Se il riscaldamento dell'acqua viene effettuato in una casa o in un appartamento all'interno di una grande città, le caldaie elettriche sono le più preferite di tutti i tipi. Ciò è dovuto a severi requisiti ambientali e problemi di coordinamento.

Dopo aver analizzato la situazione, possiamo identificare una serie di vantaggi delle caldaie elettriche:

  • basso costo;
  • compattezza e peso ridotto;
  • installazione facile, nessun camino necessario;
  • sicurezza (nessuna fiamma libera);
  • facilità d'uso;
  • può essere installato in qualsiasi stanza;
  • il servizio è semplice;
  • rispettoso dell'ambiente: assenza di emissioni e odori;
  • in silenzio.

Opzioni di selezione della caldaia

Gli impianti di riscaldamento, a seconda delle caratteristiche, offrono una diversa efficienza termica, adatta per un'area specifica e condizioni operative.

  1. Potenza. Il parametro richiesto è determinato dall'area della stanza riscaldata e dal livello del suo isolamento termico. Il produttore indica l'area per la quale è progettata la caldaia, a condizione che l'edificio sia ben isolato. Se le perdite di calore sono sconosciute, è necessario scegliere una caldaia, la cui capacità è progettata per riscaldare l'area del 25% in più rispetto a quella reale. Non è pratico acquistare apparecchiature con un eccesso di potenza, poiché si verificherà il surriscaldamento e il guasto del dispositivo. In caso di installazione della caldaia in una stanza non riscaldata, è necessario coinvolgere uno specialista nel sistema di alimentazione per calcolare la potenza.
  2. Capacità di gestione della capacità. Le installazioni a gas possono essere dotate di un sistema di controllo della potenza e possono esserne prive. Per regolare il funzionamento dell'apparecchiatura può essere utilizzata la modalità automatica o il controllo manuale. I sistemi di controllo automatico sono più economici. In questo caso, l'utente imposta solo i parametri richiesti e l'automazione garantisce la precisione e la scorrevolezza della fornitura di miscela di gas al bruciatore. Inoltre, quando si utilizza l'automazione, la frequenza di spegnimento totale del bruciatore viene ridotta, aumentando così la durata utile dell'apparecchiatura.
  3. Volatilità. L'uso dell'elettronica nel sistema di controllo delle elettropompe per la circolazione forzata migliora le prestazioni della caldaia, ma allo stesso tempo dipende dalla stabilità della fornitura di energia e ne riduce l'autonomia.
  4. Tipo di acqua di riscaldamento. Se è necessario per la caldaia (incluso il dispositivo di gas industriale) non solo fornire la funzione di riscaldamento, ma anche produrre acqua per uso domestico, è necessario scegliere un modello a due circuiti che riscalda l'acqua in modalità flusso continuo. Se hai bisogno di più prestazioni, allora devi rimanere nella versione cumulativa. Le caldaie possono essere integrate nella caldaia o isolate e collegate all'impianto. I modelli remoti possono avere un volume molto grande (diverse centinaia di litri), mentre quelli integrati sono limitati dalle dimensioni della caldaia.

Come calcolare la potenza della caldaia per il riscaldamento dell'acqua?

Calcolare la potenza richiesta delle apparecchiature termiche necessarie per la scelta corretta della caldaia. La potenza approssimativa richiesta per il riscaldamento di una casa di campagna viene calcolata sulla base di tali dati: per riscaldare 10 m2. area richiesta 1 kW di potenza, ovvero, si presume che la densità di potenza sia 100 W / m2.

Il calcolo è piuttosto approssimativo, ed è adatto per una casa di mattoni con bassa dispersione di calore: l'edificio dovrebbe essere ben isolato, i soffitti dovrebbero essere alti non più di 3 metri, finestre di plastica con doppi vetri.

Per aumentare la risorsa del sistema di riscaldamento e della riserva termica, è necessario che la temperatura del liquido di raffreddamento sia al livello di 65-75 ° С. Per questo, la potenza della caldaia (in condizioni ideali) è aumentata del 20-25%.

Qualsiasi carico aggiuntivo richiede un aumento di potenza. Nel caso di fornitura di acqua calda utilizzando la caldaia cumulativa, è necessario aggiungere un altro 30-40%.
Se in futuro si prevede di espandere l'area riscaldata, per organizzare un riscaldamento a pavimento riscaldato, una piscina riscaldata, la caldaia dovrebbe essere acquistata immediatamente con una capacità progettata per ulteriori cambiamenti.

Se un piano riscaldato è progettato come elemento che integra il riscaldamento del radiatore e aumenta il comfort della vita, allora il suo trasferimento di calore è considerato non superiore a 50 W / m2.

Requisiti per l'installazione della caldaia a gas

Requisiti di spazio:

  • Per il locale caldaia è necessario un locale separato non residenziale.
  • Altezza del soffitto di almeno 2,2 m
  • Il volume dei locali al ritmo di 7,5 m3 per caldaia.
  • Superficie per caldaia 4 m2.
  • Larghezza della porta di 80 cm.
  • La dimensione della finestra è determinata dal calcolo: per ogni 10 m2 di area - una finestra di 0.3 m2 di dimensione.
  • Assicurarsi di avere un foro per il flusso d'aria (per 1 kW di potenza della caldaia - 8 cm2).
  • La caldaia deve essere installata ad una distanza di almeno 0,1 m dalle pareti, che sono intonacate o le pareti sono fatte di materiali non combustibili.
  • L'installazione di dispositivi su pareti resistenti al fuoco è consentita in caso di isolamento con coperture in acciaio posate su un foglio di amianto con uno spessore di almeno 0,3 cm.

Requisiti di comunicazione

  • Caratteristiche della rete elettrica: corrente monofase, tensione 220 V, corrente 20 A. È installato un interruttore automatico singolo della rete (stazione di servizio). La messa a terra è fornita.
  • Sulla linea del gas è montato il nodo di blocco per ogni caldaia.
  • Approvvigionamento idrico e possibilità di collegamento con i sistemi di riscaldamento e fornitura di acqua calda (HW) dell'edificio.
  • La rete fognaria fornisce scarichi di emergenza dai sistemi di approvvigionamento idrico e di caldaia.
  • I parametri delle comunicazioni (pressione del gas nel gasdotto, pressione dell'acqua, ecc.) Devono essere conformi agli standard delle norme statali.

Come scegliere una caldaia per acqua calda per un pavimento caldo e collegarla correttamente al pettine?

I proprietari di case private che preferiscono i sistemi di riscaldamento a pavimento spesso si preoccupano di come scegliere una caldaia per un pavimento riscaldato. In effetti, la scelta non è un problema, poiché i circuiti di riscaldamento dell'acqua di riscaldamento si adattano a qualsiasi unità di riscaldamento che funziona con qualsiasi tipo di combustibile. Il problema sta nell'altro: come collegare il generatore di calore. Ci dovrebbero essere molte sfumature, che saranno discusse ulteriormente.

Come scegliere una caldaia?

I proprietari solitamente scelgono l'unità di riscaldamento per una casa privata a vantaggio dell'uso di qualsiasi tipo di energia disponibile. Questo approccio è corretto, ed è necessario praticarlo quando si sceglie una fonte di calore per il riscaldamento a pavimento. Cioè, scegliendo un riscaldatore adatto, è necessario considerare i seguenti fattori:

  • Qual è il vettore energetico più redditizio?
  • che potenza termica è necessaria;
  • come viene fornita l'elettricità nella regione in cui si verificano frequenti arresti;
  • comfort operativo, inclusa la facilità di manutenzione;
  • Quanto è facile la futura fonte di calore si adatta ai circuiti di riscaldamento a pavimento.

Nel contesto di questo articolo, l'ultimo punto è di particolare interesse. Il fatto è che nessun produttore produce caldaie speciali per il riscaldamento a pavimento. In alcuni modelli di generatori di calore a gas, è possibile trovare solo la funzione di lavorare con i pavimenti riscaldati e nient'altro.

La differenza principale tra il sistema di riscaldamento del radiatore e i circuiti di riscaldamento a pavimento è la temperatura del liquido di raffreddamento. Per essere fornito ai radiatori, l'acqua si riscalda fino ad un massimo di 85 ° C, mentre nei tubi dei pavimenti ad acqua non deve superare i 55 ° C.

Il grafico della temperatura ottimale nel sistema di riscaldamento a pavimento è 35-45 ° C all'alimentazione e 25-35 ° C nella tubazione di ritorno. Se un pavimento caldo e radiatori alimentati con acqua riscaldata da una caldaia sono coinvolti nel riscaldamento della casa, ciò non influisce sulla scelta del generatore di calore. Un'altra domanda è quando le batterie non sono fornite, e l'impianto di caldaia dovrebbe servire solo il riscaldamento a pavimento a bassa temperatura.

Non tutte le fonti di calore sono in grado di mantenere una temperatura del liquido di raffreddamento di 30-40 ° C. La domanda è risolta utilizzando vari metodi di legatura dell'unità di riscaldamento. La complessità dell'attracco dipende dal tipo di caldaia utilizzata per un pavimento di acqua calda:

  • parete o pavimento del gas;
  • elettrico;
  • combustibile solido;
  • pellet o carbone automatico.

Quanto sono compatibili queste caldaie con riscaldamento a pavimento e come collegarle correttamente, prenderemo in considerazione separatamente per ciascuna delle varietà.

Pavimento caldo dalla caldaia a gas

Se la tua casa è gassificata, allora sarà logico scegliere la fonte di calore che funziona a metano. È solo necessario scegliere quello giusto per la potenza e confrontare il modello scelto con le condizioni operative. Con frequenti interruzioni di corrente, è più facile installare un riscaldatore non volatile esterno con una camera di combustione aperta che acquistare e utilizzare generatori di benzina o diesel elettrici.

Nella Federazione Russa e in Bielorussia, l'uso del gas naturale per riscaldare una casa è una delle opzioni più redditizie in termini di pagamento di energia. In Ucraina, la situazione è diversa, dove il prezzo del gas è così alto che i combustibili solidi (legno, carbone e pellet) prendono il primo posto con un profitto.

Quando l'alimentazione elettrica è in ordine, è più semplice installare e collegare una caldaia a gas a parete per un pavimento riscaldato. È bene che abbia la sua pompa di circolazione, il serbatoio di espansione, la valvola di sicurezza e il filtro. In questo caso, lo schema per collegare un pavimento riscaldato è molto semplice: il riscaldatore è collegato direttamente alla rete di distribuzione con tubi, ma tenendo conto di tali sfumature:

  1. All'ingresso e all'uscita del generatore di calore dovrebbero stare in piedi le valvole a sfera di taglio.
  2. La capacità del serbatoio di espansione incorporato (in genere non più di 10 litri) dovrebbe essere sufficiente per mantenere il sistema di riscaldamento. Calcola il volume d'acqua nei tubi e confronta con la capacità del serbatoio. Se quest'ultimo è inferiore a 1/10 della quantità totale di liquido di raffreddamento, posizionare un serbatoio di espansione aggiuntivo sul tubo di ritorno prima di entrare nella caldaia.
  3. Se la costruzione di un'unità di riscaldamento a parete non prevede un serbatoio di espansione integrato, inserirlo separatamente sul tubo di ritorno, come indicato sopra.

Lo schema seguente mostra come collegare un pavimento riscaldato a una caldaia a gas montata a parete. Come potete vedere, la pompa di circolazione nel sistema è mancante perché è coinvolta la caldaia. Il collettore di distribuzione senza unità di miscelazione è dotato di testine termiche come RTL, maggiori dettagli su questo tipo di connessione dei circuiti idraulici sono descritti in questo articolo.

Il vaso di espansione viene installato quando la caldaia è troppo piccola o assente

I generatori di calore a gas a pavimento, salvo rare eccezioni, non sono dotati di pompe e serbatoi di espansione. Pertanto, la sua connessione viene eseguita secondo uno schema simile, ma con elementi mancanti nell'imbracatura:

Nei sistemi chiusi, che includono i pavimenti riscaldati, è richiesto un gruppo di sicurezza.

Quando è necessario effettuare l'installazione dello schema tradizionale, in cui il pavimento e i radiatori caldi ricevono calore da una caldaia, la connessione viene effettuata come segue:

Nota. Lo schema mostra il metodo di legatura con l'uso di servoazionamenti, che funziona in combinazione con termostati ambiente. Il riscaldatore può essere collegato senza automazione allo stesso modo.

Caratteristiche del riscaldamento a pavimento senza radiatori

Cominciamo dal fatto che gli esperti - i professionisti non raccomandano l'uso del riscaldamento a pavimento senza il supporto di un sistema di radiatori ed è per questo che:

  1. Per informare la stanza di calore sufficiente, è necessario alzare la temperatura della superficie del pavimento a 30 ° C e più in alto, che è già scomodo per chi vive in casa.
  2. Le batterie dotate di valvole termostatiche reagiscono più rapidamente alle variazioni di temperatura ambiente rispetto ai pavimenti riscaldati. Questi ultimi sono più inerti a causa della massa e della capacità termica del massetto.
  3. Le caldaie ad acqua, eccetto quelle elettriche, non possono funzionare efficacemente nella modalità di combustione minima, quando è necessario mantenere una bassa temperatura del liquido di raffreddamento. Immagina che l'efficienza delle unità a gas e dei combustibili solidi diminuisca contemporaneamente del 5-20% e pensi a quanto combustibile brucerai per niente.

Se il generatore di calore a gas viene commutato in modalità di funzionamento normale impostando la temperatura di riscaldamento dell'acqua su almeno 60 ° C, il bruciatore si accenderà e si spegnerà (verrà visualizzata la cosiddetta temporizzazione), poiché il sistema di riscaldamento a pavimento non richiede una grande quantità di calore. Tale modalità non è adatta per il riscaldamento, può rapidamente fallire.

Per il normale funzionamento congiunto di gas e altre caldaie con riscaldamento a pavimento, ma senza radiatori, esiste una soluzione ottimale per installare un serbatoio di accumulo. Anche un serbatoio di piccole dimensioni eviterà il "cronometraggio" dell'unità, bruciando gas naturale.

Un esempio di montaggio di un serbatoio tampone verrà considerato insieme a una caldaia a combustibile solido, che non può fare a meno dell'erogazione di calore durante il riscaldamento del pavimento.

Collegamento di un'unità a combustibile solido

Hai scelto di riscaldare la tua casa con il legno usando i pavimenti riscaldati senza collegare i radiatori? Preparati per un investimento significativo nel legare una caldaia a combustibile solido, perché in questa situazione senza una capacità tampone non è sufficiente. Il motivo è che i riscaldatori a legna devono scaricare calore da qualche parte, altrimenti la camicia dell'acqua dell'unità potrebbe bollire.

Inoltre, il generatore di calore a combustibile solido non è in grado di riscaldare il liquido di raffreddamento a soli 40 ° C, la sua temperatura minima di funzionamento è di 55 ° C. Se è più basso, si forma della condensa nella camera di combustione, influenzando negativamente le pareti metalliche. Anche in una caldaia in ghisa, che non è soggetta a corrosione, si forma uno strato di condensa a causa della condensa, che impedisce un'efficiente combustione del carburante.

Affinché una caldaia a combustibile solido funzioni con la massima efficienza e tu abbia bruciato la legna con il massimo beneficio, devi mantenere la temperatura del liquido di raffreddamento a 80-90 ° C, il che è assolutamente incompatibile con i pavimenti riscaldati. Quindi, abbiamo bisogno di una capacità tampone - l'accumulatore di calore.

Durante la combustione massima della legna da ardere, il calore in eccesso si accumula nell'accumulatore di calore e il sistema di riscaldamento a pavimento seleziona gradualmente la quantità richiesta utilizzando l'unità di miscelazione, come mostrato nello schema:

Lo schema convenzionalmente non mostra le valvole di intercettazione per l'accumulatore di calore

Secondo lo schema proposto, è possibile collegare qualsiasi caldaia a combustibile solido oa gas, è la migliore delle opzioni esistenti, sebbene non sia la più economica. Allo stesso modo, si consiglia di collegare i generatori di calore automatizzati a pellet e carbone. Il calcolo e la selezione del volume dell'accumulatore di calore utilizzato è un argomento separato discusso qui.

Riscaldamento a pavimento con caldaia elettrica

Qualsiasi tipo di generatore di calore elettrico è perfetto per lavorare con circuiti idraulici di riscaldamento a pavimento:

Caldaia elettrica domestica per il riscaldamento a pavimento - l'opzione più semplice e conveniente. Indipendentemente dal tipo e dal design, questi riscaldatori sono in grado di mantenere qualsiasi temperatura nella rete di calore senza perdita di efficienza. Pertanto, non hanno bisogno di capacità tampone e schemi di cablaggio complessi. Per collegare l'unità di riscaldamento elettrica al pettine dei circuiti di riscaldamento, è possibile utilizzare gli schemi sopra indicati per le caldaie a gas.

Di norma, le caldaie elettriche TEN sono realizzate a parete e sono dotate di pompe e serbatoi di espansione propri. Modelli più semplici, così come i generatori di calore a induzione ed elettrodo sono collegati per analogia con le caldaie a gas a pavimento. Gli elementi di lavoro mancanti vengono aggiunti al circuito, solo in aggiunta viene installato un quadro elettrico di controllo.

Istruzioni dettagliate per l'installazione e il collegamento di una caldaia elettrica al riscaldamento dell'acqua sono presentate in una pubblicazione separata.

Conclusioni e raccomandazioni

Per il successo e il funzionamento a lungo termine del sistema di pavimenti caldi, è consentito l'utilizzo di qualsiasi caldaia esistente. Ciò che svolge il ruolo non è il tipo di unità di riscaldamento, ma il suo corretto collegamento al collettore di distribuzione del riscaldamento a pavimento. Altri criteri di selezione, come potenza, funzionalità e tipo di vettore energetico, vengono selezionati utilizzando l'algoritmo standard.

Scegliendo una fonte di calore e sapendo che cosa è il suo attracco con i pavimenti riscaldati, sarai in grado di scegliere in anticipo l'attrezzatura e gli elementi della reggiatura. Questo ti darà una visione futura del costo dell'installazione, dove viene calcolato il recupero di un particolare sistema di riscaldamento.

Pensaci due volte prima di introdurre il riscaldamento a pavimento senza radiatore. Se si hanno requisiti elevati per la progettazione degli interni delle stanze e non si desidera vedere i dispositivi di riscaldamento sotto i vetri, applicare una soluzione più moderna: convettori a battiscopa o riscaldatori d'aria a pavimento.