Pavimento del bagno sfuso: tutto dalla A alla Z

La semplicità del dispositivo autolivellante è indicata nel suo nome: è sufficiente combinare diversi componenti e versare la superficie del pavimento con la composizione risultante, poiché si otterrà un rivestimento perfettamente liscio e bello. Tuttavia, la composizione delle miscele e l'ordine della loro preparazione influenzano le caratteristiche tecniche e le proprietà decorative del risultato ottenuto.

Cerchiamo di capire le sfumature tecnologiche e determinare se è possibile realizzare un pavimento del bagno autolivellante senza il coinvolgimento di specialisti?

Cosa spiega la popolarità dei pavimenti autolivellanti nei bagni?

Effettuando riparazioni in bagno o attrezzando un nuovo appartamento, usano tradizionalmente la ceramica, ma negli ultimi anni tale innovazione come pavimento autolivellante sta guadagnando popolarità.

È universale per l'uso in qualsiasi zona residenziale, dal corridoio alla camera da letto, tuttavia, è ideale per i bagni per le seguenti caratteristiche:

  • eccezionale resistenza all'acqua;
  • forza, resistenza all'usura di tutti gli strati, mancanza di cuciture;
  • elevate proprietà di isolamento termico e acustico;
  • igiene e facilità di cura.

Il rivestimento liscio e visivamente fragile non è veramente terribile né gli oggetti taglienti, né l'acqua calda, né l'umidità costante dell'aria, caratteristica del bagno.

I componenti chimici che compongono la miscela non danneggiano i proprietari dell'appartamento, in quanto sono sicuri e non emettono un odore sgradevole (in alcune formulazioni, uno specifico aroma "chimico" compare tra il momento in cui la miscela viene preparata e completamente essiccata)

Il meno era considerato l'alto costo del materiale, ma ora c'è l'opportunità di acquistare miscele e primer a basso costo, che sono molto più economici delle ceramiche da collezione.

C'è la difficoltà di applicare gli strati, ma con uno studio accurato del materiale diventa chiaro che non è così difficile organizzare un pavimento autolivellante in un bagno o in un bagno con le proprie mani, è importante agire secondo le istruzioni e osservare il tempo di asciugatura.

Tipi di superfici sfuse per la tecnologia di produzione

Nonostante la varietà di rivestimenti di vari materiali polimerici, la tecnologia di versare pavimenti liquidi è identica. Le principali differenze riguardano la composizione, la ricetta della preparazione della miscela liquida e il tempo di asciugatura.

Considerare i principali tipi di pavimenti autolivellanti (ognuno di essi ha una varietà).

poliuretano

I composti a base di poliuretano sono utilizzati ovunque: nei laboratori di produzione, nelle istituzioni pubbliche dei bambini e nelle case private. Sono eccellenti "fianco a fianco" con massetti cementizi e vernici di finitura adeguate.

Il vantaggio del rivestimento è che, indipendentemente dall'area di copertura, non ha cuciture ed è un singolo monolite solido. È logico che il poliuretano sia adatto anche per un bagno, ma non per questo. Il fatto è che ci sono due tipi di materiale:

I rivestimenti a strato sottile hanno uno spessore non superiore a 0,4 mm e sopportano facilmente carichi di media intensità. Subiscono scosse leggere e, se necessario, rapidamente ripristinate, ma non sono adatte per il bagno.

L'elevata umidità porta alla delaminazione del materiale, e le riparazioni costanti nella stanza, che vengono eseguite regolarmente, sono scomode.

I professionisti raccomandano pavimenti liquidi altamente riempiti, costituiti da almeno 2 componenti. Lo spessore dello strato di base raggiunge 25 mm, vale a dire, sono più forti degli analoghi a strato sottile.

Sopra e qualità come resistenza all'usura e resistenza alle temperature estreme.

Per il bagno in primo luogo - resistenza all'acqua, grazie alla quale un bellissimo rivestimento decorativo in bagno durerà 10 o anche 15 anni senza riparazione

Se si seguono le istruzioni di colata, si osservano gli intervalli di tempo per l'asciugatura e non si inizia a utilizzare il pavimento in anticipo, la forza raggiungerà un livello in cui polveri abrasive, oggetti taglienti e mezzi chimici aggressivi non sono terribili.

Ciò significa che la candeggina rovesciata accidentalmente non danneggerà il rivestimento decorativo e le forbici cadute non lasceranno alcun graffio.

Metil metacrilato

Il polimetilmetacrilato, meglio noto come plexiglas, è stato migliorato ed è stato utilizzato con successo come pavimento liquido. A prima vista, il materiale migliore per il bagno non può essere trovato - serve fino a 40 anni, è considerato il più resistente all'usura dei rivestimenti autolivellanti.

La sua forza è tale che è questo materiale che viene scelto per la costruzione di garage, officine e magazzini. Trasferisce facilmente sovraccarichi e non teme alcun effetto: chimico, termico, ultravioletto.

La proprietà che gli amanti della riparazione rapida apprezzeranno: il processo di congelamento preliminare dura solo 2 ore - il materiale si asciuga così velocemente (nelle condizioni di colata)

Sembrerebbe che la soluzione sia semplicemente perfetta! Tuttavia, non tutto è così semplice. Ci sono una serie di sottigliezze tecnologiche, senza la consapevolezza di quale riparazione non può iniziare:

  • È richiesta la padronanza delle capacità del dispositivo autolivellante, poiché il getto deve avvenire prontamente e senza difetti (a causa dell'asciugatura rapida);
  • è necessaria una buona ventilazione in bagno - l'odore chimico non è solo sgradevole, ma anche dannoso per la salute (per lo stesso motivo - l'uso obbligatorio di abbigliamento da lavoro e respiratore);
  • Ci sono circa 30 colori primari, oltre a tonificare con combinazioni di colori e chip, ma lo stesso, il pavimento in metacrilato di metile è inferiore alle sue controparti in termini di diversità della tavolozza e, se possibile, decorazione.

Si scopre che per l'uso industriale è meglio non trovare un'opzione, e nelle condizioni di vita solo gli specialisti dovrebbero occuparsi del metilmetacrilato.

Per coloro che hanno deciso di sperimentare, un piccolo consiglio sulla scelta del materiale: acquistando componenti di un produttore nazionale, spenderai 3-4 volte meno denaro. Per i mix compositi e secchi fabbricati in Russia, i componenti vengono acquistati all'estero, quindi non sono di qualità inferiore agli analoghi esteri.

epossidico

La tecnologia della pavimentazione epossidica non differisce da quella precedente, la differenza è solo nei componenti. La resina indurisce sotto l'influenza del catalizzatore e forma uno strato senza cuciture molto resistente. La soluzione viene solitamente preparata in piccole porzioni, perché entro un'ora la miscela finita dovrebbe essere distribuita sull'area pianificata.

Il tempo di asciugatura dipende dalla temperatura, dall'umidità, da una serie di componenti e dalla trama della base.

Il motivo o il motivo si ottiene come segue: l'immagine finita viene posizionata sullo strato inferiore della base, quindi versata con una soluzione trasparente o traslucida, che imposta rapidamente

La resistenza e la durata dei rivestimenti epossidici non sono inferiori al poliuretano, tuttavia una certa fragilità è intrinseca nella resina epossidica cristallizzata. Per questo motivo, i pavimenti di questa categoria non vengono utilizzati, ad esempio, nelle aree in cui operano macchinari pesanti.

Per l'opzione bagno è adatto in quanto la superficie dello strato epossidico non reagisce agli effetti delle sostanze chimiche ed è resistente all'umidità.

Se ti piace sperimentare con l'arredamento, allora i rivestimenti a base di resina epossidica sono una vera scoperta. Con il loro aiuto, puoi realizzare il design più vario:

  • modelli di contrasto monocromatici;
  • Copertina 3D con l'immagine di animali marini, cascate di fiori;
  • imitazione di una scogliera, cascata, cielo nuvoloso;
  • arredamento macro gioielli;
  • riempimento colorato con patatine;
  • rivestimenti neutri lucidi e opachi.

La varietà di tonalità si riflette nelle mappe dei colori e nelle tabelle di RAL, che sotto forma di cartelle e ventole sono collegate ai prodotti di uno o di un altro produttore.

Di solito, circa 15-30 colori sono dichiarati standard, ma mescolando la base con combinazioni di colori, è possibile ottenere esattamente la sfumatura di cui si ha bisogno.

Pavimento autolivellante: brevi istruzioni

Non ha senso dare istruzioni generali sulla progettazione di pavimenti liquidi, perché, a seconda dei componenti, l'ordine e le condizioni di versamento possono variare. Per il campione, descriviamo il processo di creazione di un rivestimento autolivellante economico, che si indurisce rapidamente ed è universale.

Una delle versioni del dispositivo a pavimento autolivellante può essere trovata qui:

La scelta di materiali e strumenti

Come materiale principale per la colata del pavimento autolivellante in bagno, prendiamo il mix secco monocomponente "Nivelir Express" dell'azienda "Volma", che serve per livellare il pavimento in cemento ed è un'ottima base per la posa di piastrelle ceramiche o rivestimenti decorativi polimerici.

È possibile scegliere una variante di cemento o gesso, in entrambi i casi, la miscela includerà filler modificanti sintetici e leganti, che consentono alla soluzione di "autolivellarsi".

Il costo di una borsa è $ 4,5-5, che è più economico di analoghi di produttori stranieri (Ceresit o Knauf). Per i bagni delle abitazioni urbane tipiche, saranno necessari 3-4 sacchi di miscela secca, cioè il materiale di base non costerà più di $ 20

  • larghezza dello strato di lavoro - 8-10 mm;
  • forza di adesione - 2 MPa;
  • carico - 16 MPa;
  • il periodo di impostazione primaria è di 5-6 ore;
  • tempo di maturazione completo - 7-10 giorni;
  • Confezionamento - sacchi Kraft da 20 kg.

Oltre al mix secco, avrete bisogno di un primer (per il pavimento, la penetrazione profonda), e se questo strato è progettato per essere fatto l'unico - un rivestimento di fissaggio finitura.

  • aspirapolvere;
  • capacità di soluzione:
  • trapano con ugello miscelatore;
  • spazzola o rullo per la distribuzione del primer;
  • spatola larga per applicare la soluzione;
  • rullini con manico telescopico.

Come calcolare il consumo di materiale? Con uno spessore dello strato di 10 mm per 1 m², saranno necessari 12,5 kg di miscela secca. Supponiamo che l'area del tuo bagno sia di 4 m², il che significa 12,5 x 4 = 50 kg. Pertanto, è necessario acquistare 3 sacchi di "Level Express".

Preparazione delle superfici

Spesso il pavimento in cemento nelle case nuove e vecchie è irregolare, coperto da fessure, quindi la superficie del pavimento deve essere accuratamente pulita.

Per fare questo, rimuoviamo i detriti di costruzione, allargiamo le crepe (se presenti), mascheriamo cavità e fori grandi con malta cementizia, maciniamo una superficie relativamente piatta e alla fine - aspiriamo. Pavimenti autolivellanti come una base perfettamente pulita e liscia: più liscia è, più piccolo è lo strato di malta e migliore sarà il rivestimento.

Successivamente, applicare un rullo di adescamento o un pennello largo maklovitsy ordinario, comodo per lavorare su grandi superfici.

Quando si sceglie un primer, concentrarsi sul produttore: i materiali della stessa marca sono in migliore contatto tra loro, il che influenza la resistenza del rivestimento

Una delle sfumature del processo tecnologico del dispositivo di qualsiasi rivestimento multistrato è il periodo di asciugatura. Il primer e il materiale di base richiedono tempo per asciugare completamente (indicato nella spiegazione sulla confezione).

Preparazione della soluzione

Per la diluizione della miscela è meglio portare l'acqua a temperatura ambiente, si sconsiglia l'uso a caldo, poiché il tempo di presa è drasticamente ridotto. La quantità di acqua dipende dal volume della miscela, sono necessari circa 6 litri di acqua per 20 kg. Se si prepara la soluzione in parti, l'acqua, rispettivamente, avrà bisogno di meno (10 kg - 3 litri, ecc.).

Un bagno di grandi dimensioni è meglio diviso in zone tecnologiche, poiché è improbabile che tu abbia il tempo di riempire l'intera superficie in una volta.

Versare l'acqua in un contenitore (vasca da bagno, lavandino, vasca), quindi, gradualmente, non in una porzione, versare il volume richiesto della miscela. La tecnologia implica una doppia miscelazione. La prima volta dopo 5 minuti dopo che la polvere secca assorbe completamente l'acqua, la seconda volta - 5 minuti dopo la prima miscelazione.

È necessario dissolvere tutti i componenti, compresi i riempitivi fini e i plastificanti.

Per miscelare la soluzione miscelatore adatto alla costruzione o trapano con un ugello speciale. L'omogeneizzazione è fornita solo dalla completa miscelazione dei componenti, quindi la "bacchetta" che gli amanti amano non va bene.

C'è un modo pratico per controllare la densità ottimale. Un litro di soluzione viene versato sul pavimento - se si è formato un cerchio con un diametro di 0,5-0,6 m, la miscela è stata preparata correttamente.

Riempi l'ordine

Nonostante la miscela sia autolivellante, può essere "aiutata" con un'ampia spatola, distribuendo la composizione in lunghezza e larghezza. Questo metodo aiuta a controllare lo spessore dello strato, rendendolo ottimale (fino a 10 mm).

Se la stanza è grande, avrai bisogno di un assistente, grazie al quale il tempo di lancio sarà dimezzato: uno prepara la soluzione, l'altra la distribuisce sulla superficie.

Se la superficie non risulta immediatamente liscia, non cercare di livellarla con una spatola per una condizione perfetta - dopo poche ore, quando l'intera stanza è piena, la soluzione si livella

Applicare la soluzione a quadrati o strisce lungo una parete lunga, in modo che i singoli frammenti si uniscano e formino un rivestimento monolitico. Tuttavia, è necessario lavorare il più rapidamente possibile, poiché l'omogeneità della massa è la chiave per un aspetto attraente (che sarà necessario se il pavimento viene lasciato senza ceramiche).

Per espellere le bolle d'aria dalla soluzione, usiamo un rullo ad aghi con una lunga impugnatura.

Più grande è l'area del bagno, più ampio è il rullo, per un bagno tipico è sufficiente uno strumento da 20-30 cm. La lunghezza delle punte dipende dallo spessore dello strato di lavoro.

Il livellamento e il versamento della soluzione finita possono durare un'ora, fino a quando si è verificata la cristallizzazione. Se non ci sono abilità speciali, è meglio preparare la miscela in piccole porzioni. Assicurarsi che le finestre e le prese d'aria dell'intero appartamento siano chiuse, altrimenti la superficie del pavimento sarà ricoperta da piccole fessure del tiraggio.

Dopo circa 4-5 ore puoi camminare sul pavimento, dopo 2-3 giorni puoi posare la ceramica, e per l'installazione di laminato e linoleum è meglio aspettare circa una settimana. Con l'installazione di mobili pesanti e idraulici è anche meglio aspettare.

Il risultato finale - il pavimento autolivellante "Volma" - sembra presentabile e senza ulteriori elaborazioni, quindi, con una piccola area del bagno, è possibile rinunciare completamente all'arredamento o dipingere la soluzione al colore delle pareti

Tempo di asciugatura: se personalizzare il processo

La qualità del pavimento autolivellante per un bagno dipende direttamente dal rispetto delle regole per il versamento, tra cui il tempo di asciugatura di ogni strato.

Se prendiamo in considerazione fattori comuni, il periodo di completa asciugatura è influenzato dalla temperatura e dall'umidità nella stanza, dalla presenza di correnti d'aria e luce solare (se c'è una finestra nella stanza da bagno), dal tipo di soluzione, da uno o più strati, dallo spessore di ogni strato.

È necessario distinguere il tempo necessario per spostarsi sul pavimento appena caduto e il periodo di completa asciugatura, tra di essi un divario significativo.

Il principio è lo stesso del dispositivo massetto di cemento: uno strato con uno spessore di 10-15 mm dopo 5-6 ore resiste al peso di una persona senza deformazioni, ma la piena disponibilità avviene solo per 4-5 giorni.

I pavimenti 3D possono essere utilizzati solo da professionisti, quindi per i principianti è meglio sperimentare con un arredamento più leggero. Per progetti più complessi, ti consigliamo di contattare gli specialisti.

Non ha senso accelerare l'essiccazione e l'opportunità non è fornita. Le miscele di metil metacrilato si cristallizzano molto rapidamente - in 1,5-2 ore, e altri tipi di soluzioni dovrebbero "maturare" in modo naturale, anche se il processo richiede diversi giorni.

In caso contrario, il rivestimento perderà le sue caratteristiche più importanti: resistenza e durata. Se è necessario eseguire una riparazione urgente, si consiglia una miscela ad asciugatura rapida.

  • umidità dell'aria - 60-65%;
  • temperatura dell'aria - 22-24 ° C;
  • senza correnti (le porte e le finestre devono essere chiuse);
  • Protezione UV;
  • aderenza allo spessore dello strato.

Si tratta di numeri e regole medie, nelle istruzioni per miscele secche e compositi vengono indicati i parametri esatti e devono essere seguiti.

La tabella mostra i tempi di asciugatura approssimativi delle miscele a base di cemento e polimeriche - da 2 ore (capacità di deambulazione) a 4 settimane (prontezza totale)

Se acquistate i mix necessari, studiate attentamente le istruzioni e soddisfate tutte le condizioni per il versamento, in due settimane un bellissimo pavimento apparirà nel vostro bagno nello stile che preferite.

Pavimento sfuso per il bagno: la perfetta combinazione di opzioni (90 foto)

Il pavimento sfuso è un metodo moderno per sistemare i pavimenti. Dal nome stesso, si può capire che il pavimento autolivellante è un componente interconnesso in una composizione, grazie al quale la superficie del pavimento può essere ottenuta con un rivestimento perfettamente uniforme e lussuoso.

La scorrevolezza e le altre caratteristiche del rivestimento finito, ovviamente, influenzano la composizione di questa consistenza, così come le regole per la preparazione di questa composizione.

Mi chiedo se è possibile creare una copertura così bella di una casa in un bagno da soli senza l'aiuto di esperti?

Cosa è così popolare negli ultimi piani?

Cambiando l'interno del bagno, la maggior parte delle persone ricorre a questo metodo di rivestimento del pavimento, come un pavimento autolivellante.

Il concorrente di questo rivestimento viene solo rivestimento in ceramica. Ma la ceramica è di per sé un materiale freddo, quindi il pavimento autolivellante occupa qui le posizioni principali.

Il pavimento autolivellante è pratico e versatile, è consentito usarlo assolutamente in ogni stanza: sia nel corridoio che nella camera da letto. Idealmente, questo rivestimento è adatto per un bagno, perché:

  • Il materiale ha una resistenza all'acqua universale;
  • Il materiale è estremamente resistente, ogni strato è resistente;
  • Il rivestimento è dotato di proprietà termoisolanti e insonorizzanti;
  • Tale pavimento è facile e semplice da pulire;
  • La composizione dei componenti di tale pavimento è completamente igienica e non dannosa per la salute umana;

Nonostante la superficie sia liscia a specchio, sembra visivamente molto fragile, come il vetro, ma non ha paura di influenze esterne.

Né il calore, né i lividi esterni con oggetti appuntiti e penetranti, né l'umidità dell'aria atmosferica insita nel bagno non sono terribili per un tale rivestimento.

Ovviamente, un materiale di così alta qualità non sarà economico, ma giustifica pienamente il suo prezzo.

Ma al momento vengono messi sul mercato analoghi più economici di miscele e primer per creare un rivestimento autolivellante. L'opzione di budget sarà altrettanto presentabile e di alta qualità.

Creare in modo indipendente un rivestimento di questo tipo a casa non è così facile, poiché ci sono alcune sfumature nell'applicazione di ogni strato.

Con uno studio approfondito e dettagliato delle regole di questa procedura, è possibile equipaggiare il pavimento autolivellante, sia in bagno che in molti altri.

Regole chiave: agire secondo una determinata istruzione e osservare rigorosamente il periodo di tempo di asciugatura di ogni strato.

Classificazione dei pavimenti autolivellanti

Nonostante i diversi ingredienti nella composizione, la tecnologia di versare un tale pavimento è identica per tutti.

Differiscono solo la composizione, la ricetta della miscela e gli intervalli di tempo per l'asciugatura. I pavimenti sfusi sono suddivisi in diversi tipi:

Materiale poliuretanico

Tali pavimenti sono usati sia nelle case che nei locali industriali. Il vantaggio principale è che, indipendentemente dall'area della superficie finita, il versamento è un singolo materiale durevole.

Per il bagno, questo modello di pavimento autolivellante è anche adatto, ma è necessario scegliere opzioni molto piene.

Saranno più resistenti alle influenze esterne e alle temperature estreme e la qualità di un pavimento di questo tipo non lascerà molto a desiderare.

Metilmetacrilati

Un altro nome di tale materiale è noto: è il plexiglas. Questo tipo di pavimento liquido è durevole fino a 50 anni, altamente resistente all'usura e durevole.

Tale rivestimento non è terribile anche oltre il carico e radiazioni quali: ultravioletto, ecc.

epossidico

Questi piani differiscono dai due sopra solo per la loro composizione. La tecnologia di riempimento è la stessa. La composizione contiene resine che rendono la soluzione più dura.

Nonostante il lancio rapido, un pavimento così liquido è abbastanza resistente e resistente all'usura.

Prima di scegliere miscele diverse, dovresti fare molta attenzione a non imbattersi in un falso, utilizzando il quale puoi ottenere un risultato sfavorevole.

Disposizione dei pavimenti autolivellanti nel bagno

Il processo di riparazione nei bagni è uno dei compiti più difficili. Perché? È semplice Il bagno contiene comunicazioni di ingegneria e un livello costantemente aumentato di umidità. Quando si organizza il pavimento dovrà risolvere più di un problema. Per il lavoro è necessario utilizzare materiali speciali che sono altamente resistenti all'umidità. Pavimento sfuso in bagno: questa è l'opzione migliore. Questi rivestimenti sono molto estetici, hanno un'elevata resistenza all'umidità e resistenza all'usura. I pavimenti in polimero hanno anche una forza straordinaria.

Caratteristiche dei pavimenti autolivellanti polimerici

Tali pavimenti assomigliano a "linoleum liquido". Sono chiamati così. Questi rivestimenti sono molto comodi da usare. Questa è l'ultima tecnologia che ti permette di realizzare interessanti progetti di interni. Sono in grado di dare un volume visivo interno molto diverso grazie alla lucentezza lucente e alla mancanza di cuciture. Il rivestimento offre un restringimento minimo. Con elevata elasticità e accoppiate con eccellenti caratteristiche estetiche, questi pavimenti stanno riscuotendo un enorme successo.

Pavimenti polimerici per il bagno: tipi di rivestimenti

Ci sono diversi tipi di pavimenti autolivellanti nel bagno. Si può facilmente trovare adatto per stile, design, idea, così come le caratteristiche tecniche necessarie.

Composti poliuretanici hanno prestazioni eccellenti. Questo pavimento può essere posato con le tue mani. Ha un aspetto estetico.

I pavimenti epossi-uretano sono altamente resistenti all'abrasione. Per i locali residenziali, questi piani sono ridondanti, ma per officine industriali, magazzini e corridoi saranno la scelta migliore.

I pavimenti in metilmetacrilato richiedono una stretta aderenza al processo durante la posa, ma dopo la polimerizzazione sarà possibile calpestarli. Questi rivestimenti tollerano perfettamente le fluttuazioni di temperatura e sono adatti anche per l'uso all'aperto.

Più applicabile oggi nelle zone residenziali sono composti epossidici e poliuretanici. Tale popolarità è dovuta al piccolo spessore del rivestimento. Lo spessore dello strato va da 0,5 a 6 mm.

Tutti i composti esistenti oggi possono essere suddivisi in minerali e polimerici. I minerali sono basati su miscele di cemento, oltre a vari modificatori e riempitivi. Dipende da loro a quale velocità è necessario riempire la miscela. Questi composti sono chiamati autolivellanti. Le formulazioni polimeriche sono il topcoat. Come i pavimenti autolivellanti in bagno, è meglio usare composti polimerici.

Vantaggi e svantaggi

Composti per sigillatura rapida in serie: questa è la soluzione ottimale per il bagno. Questa pavimentazione finitura ha diversi vantaggi significativi. Poiché non vi sono cuciture nel rivestimento, vari batteri nocivi e microrganismi non si depositano e si moltiplicano sotto l'influenza del calore e dell'elevata umidità sul rivestimento. Questo pavimento del bagno si differenzia favorevolmente da molti altri rivestimenti convenzionali, come ad esempio le piastrelle di ceramica. Inoltre, quando si organizzano tali pavimenti non è necessario uno strato impermeabilizzante. Tali rivestimenti sono molto facili da pulire e tenere pulito.

A causa della sua struttura, tale "linoleum liquido" è molto resistente, quindi può essere utilizzato per decenni. I pavimenti sono resistenti anche ai detergenti più aggressivi.

Nonostante i numerosi vantaggi, questo tipo di pavimentazione presenta diversi inconvenienti. Alcuni di essi possono complicare l'installazione, ma allo stesso tempo questi svantaggi non si sovrappongono ai meriti. Pertanto, tra gli aspetti negativi può evidenziare la necessità di un'attenta preparazione della base prima di versare la composizione. La superficie dovrebbe essere quasi perfettamente piana e molto pulita. A terra non dovrebbero esserci difetti. Questo potrebbe influenzare il risultato finale.

Anche tra gli aspetti meno evidenti l'alto rischio di incendio e la tossicità della composizione. Il pavimento è una miscela in forma liquida. È versato sulla superficie. Il poliuretano liquido è infiammato dalla minima scintilla e il suo odore è piuttosto pesante e pericoloso. Tuttavia, dopo l'applicazione e l'indurimento, tutti questi svantaggi diventano irrilevanti e la resistenza al fuoco del rivestimento aumenta significativamente.

Caratteristiche tecniche del rivestimento di massa

Il rivestimento autolivellante è molto più caldo delle piastrelle di ceramica e più morbido del linoleum. Tutto ciò rende il pavimento del bagno autolivellante la scelta migliore di tutti oggi disponibile. Inoltre, questi rivestimenti resistono agli effetti della temperatura in una gamma molto ampia. Anche se riscaldato a 90 gradi, il rivestimento non emetterà sostanze nocive e non si accenderà.

Se si tenta di confrontare tali rivestimenti di finitura con una cravatta di cemento, la differenza principale è che non c'è polvere. Inoltre, con l'aiuto di composizioni liquide, è possibile creare immagini uniche. Oggi molti stanno creando disegni 3D nei bagni, nelle cucine e in altre aree. Sono abbastanza realistici e creano un senso di profondità. Puoi dare un'occhiata a come può apparire il pavimento del bagno. Queste foto non trasmettono tutta la bellezza di una tale decisione, ma permettono di valutare l'estetica.

Offerte sul mercato

La gamma esistente di colori e motivi diversi per il pavimento è molto ampia. Più opzioni rispetto alle piastrelle di ceramica. Per quanto riguarda il costo, i prezzi variano. Dipende principalmente dal design, dalla composizione del prodotto e dal marchio.

Se parliamo di marchi, i prodotti di Gipcreet Thermafloor si sono dimostrati i migliori. Questa è una composizione polimerica abbastanza leggera in cui le fessure non si formano mai. Il pavimento del marchio Elakor PU è anche molto popolare. La miscela contiene un indurente eccellente, che deve essere miscelato con la composizione principale prima dell'uso. La base di colore è anche di alta qualità. Il risultato è un rivestimento resistente a qualsiasi carico, umidità e chimica.

Pavimento del bagno

Ci sono diverse opzioni per l'organizzazione di tali piani. Nella maggior parte degli appartamenti, il pavimento consiste in una "torta" di soffio dei seguenti ingredienti:

  • Lastra di cemento armato;
  • Impermeabilizzazione;
  • Massetto in calcestruzzo;
  • Impermeabilizzazione;
  • Massetto livellatore;
  • Pavimentazione di finitura.

Cosa è necessario per l'accordo

Quindi, questa finitura può essere fatta da solo. Ciò salverà notevolmente. Tutto il costo elevato di questi pavimenti non è nel costo della composizione, ma nel costo del lavoro con i professionisti. Il processo di versamento non ha alcuna difficoltà, ma affinché tutto funzioni, è necessario seguire chiaramente la tecnologia del versamento.

Per completare il lavoro avrai bisogno di diversi secchi completamente puliti. Dovresti anche preparare in anticipo il trapano e il top mixer, la spatola, il rullo con i denti. Inoltre, avrete bisogno di uno speciale rullo ad aghi, che viene utilizzato per rimuovere le bolle d'aria. Dovresti anche trovare un tergipavimento con la possibilità di regolare il divario. Per camminare sul pavimento, usato krasknosty.

Preparazione della Fondazione

Questa è la prima cosa da fare prima di versare il pavimento del bagno autolivellante. In questa fase, è importante fare tutto il lavoro con la massima qualità possibile, altrimenti il ​​rivestimento sarà riempito di difetti, dopo di che crollerà.

La prima cosa che devi sapere che tipo di copertura è in bagno. La scelta della tecnologia appropriata della sua preparazione dipende da questo. Nel caso di un massetto o di un pavimento in calcestruzzo, i rivestimenti devono essere messi a terra, poiché hanno pori nella loro struttura e possono assorbire umidità. Eventuali crepe e difetti nel pavimento devono essere accuratamente sigillati con un sigillante. Se il calcestruzzo è molto vecchio, è necessario rimuovere lo strato superiore del massetto e la superficie così ottenuta deve essere accuratamente rettificata. Anche eventuali difetti vengono accuratamente rimossi con un sigillante o un adesivo per piastrelle.

Se il pavimento autolivellante viene versato su una base di legno, il legno deve essere asciutto e pulito. Se la superficie è ruvida, devono essere carteggiate a fondo. A differenza del calcestruzzo, i pavimenti in legno non sono necessariamente innescati.

Riempimento a pavimento

È importante prestare attenzione alla temperatura del bagno. La temperatura non deve essere inferiore a 5 gradi, ma non superiore a 25. L'umidità non deve essere superiore al 60%, altrimenti il ​​rivestimento si indurirà per un tempo molto lungo.

Qualsiasi miscela polimerica per pavimenti autolivellanti è composta da due componenti. Sono mescolati in un contenitore pulito. È meglio mescolare usando un trapano. Manualmente la consistenza desiderata è molto difficile da raggiungere.

Il fondo deve essere applicato solo dopo che il primer si è asciugato. Spesso questo non richiede più di un giorno. Il riempimento deve essere avviato dal punto più alto: la miscela viene versata sulla superficie e distribuita sul bagno con un rullo dentato. Per rimuovere l'aria utilizzare un rullo dell'ago. Lo spessore del pavimento autolivellante deve essere compreso tra 1,5 e 5-6, a seconda della situazione specifica. Successivamente, si dovrebbe attendere fino a quando il rivestimento di base è asciutto. Quindi il secondo livello viene applicato allo stesso modo. Dopo 12 ore, è possibile verniciare la superficie.

Per ottenere il risultato più estetico, è necessario tagliare le cuciture. Spesso, se il massetto polimerico viene applicato sul massetto, possono verificarsi deformazioni lineari. Se il massetto è stato lanciato meno di un anno fa, allora le cuciture dovrebbero essere fatte nello stesso posto in cui sono presenti e nel massetto. Quindi le cuciture ottenute vengono trattate con un primer o sigillante. Puoi usare il pavimento dopo 10 giorni.

Pavimenti 3D

Tali rivestimenti di finitura sono costituiti da uno strato di base, un motivo e anche dallo strato finale. I lavori di installazione sono generalmente simili con un semplice getto a pavimento. Il lavoro preparatorio è lo stesso del rivestimento autolivellante.

La base potrebbe essere un massetto. Quindi, dovresti pensare al componente decorativo. Dai un'occhiata a come rendere il pavimento autolivellante in bagno. Queste foto ti aiuteranno a trovare qualcosa di interessante. Se viene scelto un piccolo decoro, il piano polimerico fungerà da sfondo: qui è molto importante scegliere il colore trasparente corretto.

La fase più importante - disegnare le immagini. Se si attacca, l'immagine deve essere selezionata un po 'più piccola rispetto alla superficie del pavimento. Se c'è un disegno reale, allora è meglio rivolgersi ai professionisti. L'immagine è ricoperta di vernice.

Dopo aver versato un sottile strato testamentario. Il suo spessore è di soli 0,5 mm. Per lavoro applicare ingranaggi e rullini.

È così che puoi riempire il pavimento del bagno. Si tratta di rivestimenti affidabili che sono molto più belli della ceramica e piaceranno a lungo ai loro proprietari.

Pavimento sfuso in bagno con le proprie mani

La tecnologia dei pavimenti autolivellanti è arrivata a sostituire i massetti tradizionali. Ha permesso di aumentare significativamente la velocità dei lavori di costruzione e migliorarne la qualità. Inoltre, anche per i pavimenti autolivellanti, è possibile creare rivestimenti 3D esclusivi con le più alte caratteristiche di design. Esiste una vasta lista di materiali e produttori, per facilitare la selezione di cui avete bisogno per familiarizzare brevemente con le loro caratteristiche.

Pavimento del bagno sfuso

Pavimento sfuso in bagno, immagine di acqua di mare e pesce

Tipi di miscele per pavimenti autolivellanti

Tutti i mix di massa sono convenzionalmente suddivisi in due categorie principali.

minerale

Sono fatti sulla base di cemento e sabbia, vari riempitivi sono aggiunti per migliorare le prestazioni. A seconda dello scopo specifico, il rapporto percentuale tra additivi e componenti principali varia. Le miscele minerali sono:

  • base. Sono utilizzati per livellare pavimenti ruvidi, possono avere uno spessore fino a 7 cm e durante la fusione richiedono l'uso di dispositivi speciali, inclusi i laser per il controllo della superficie orizzontale. Il costo è il più economico, ma potrebbe essere necessario un ulteriore strato sottile per il livellamento di finitura sotto coperture speciali per pavimenti autolivellanti;
  • strato intermedio. Lo spessore della miscela fino a 3 cm, più spesso usato quando necessario per eseguire lavori sulla ricostruzione della pavimentazione. Può servire come uno degli strati durante la disposizione dei pavimenti caldi. In questi casi, è necessario acquistare formulazioni speciali con bassa conduttività termica;
  • traguardo Lo spessore dello strato varia da pochi millimetri a un centimetro. Appuntamento: uno strato finale durante la produzione di lavori di riparazione sulla sostituzione di vecchi rivestimenti sessuali. La consistenza dello strato superiore più liquido e sottile non richiede un ulteriore controllo della posizione orizzontale.

Per quanto riguarda la forza, tutte le miscele minerali sono inferiori al polimero, ma rispondono meglio al funzionamento in ambienti umidi. Durante la selezione del marchio, prestare attenzione a queste particolari miscele minerali per pavimenti autolivellanti, non dovresti usarli per altri scopi. Il costo delle miscele minerali è il più economico e abbastanza economico per la maggior parte degli sviluppatori.

Composizioni minerali sfuse autolivellanti per il pavimento

polimero

Le opzioni costose per i pavimenti autolivellanti sono spesso utilizzate come rivestimenti di finitura. Con il loro aiuto, crea soluzioni di design esclusive, incluso il 3D. A seconda della composizione chimica sono:

  • epossidica. Composti chimicamente inerti, impermeabili, fisicamente durevoli. Lo svantaggio è che durante la maturazione, i composti dannosi vengono rilasciati nell'aria. Ad un costo di alcuni dei più costosi;
  • epossi-uretano. Sono resistenti all'abrasione, possono avere un contatto diretto a lungo con l'acqua, non formano microfessure, hanno plasticità e sono eccellenti nel resistere ai carichi dinamici. Si è diffuso durante la produzione di pavimenti autolivellanti di design;
  • poliuretano. Miscele costose, in termini di prestazioni occupano una posizione di leadership. Utilizzato solo per la disposizione dei rivestimenti più costosi.

Pavimento polimerico decorativo

Bagno con un pavimento alla rinfusa

Quando si sceglie una miscela per pavimenti autolivellanti, prestare attenzione ai produttori, non utilizzare i prodotti di aziende senza scrupoli. Portiamo la breve lista dei marchi controllati da numerosi consumatori.

Pavimento sfuso in un bagno: raffinatezza o necessità?

Strumenti e materiali necessari

Molti di noi sono abituati al fatto che nel bagno sul pavimento sono stati installati materiali di finitura come piastrelle. Ma ora un numero crescente di proprietari di appartamenti sta ricorrendo all'aiuto di una nuova pavimentazione. Ciò che costituisce un pavimento del bagno autolivellante - continua a leggere.

Pavimento sfuso in bagno: i vantaggi e gli svantaggi

Meglio di una piastrella, non ci può essere solo una nuova pavimentazione realizzata in polimeri - così diciamo quegli esperti che hanno già apprezzato molto le proprietà di questo nuovo prodotto. Secondo gli esperti, le proprietà di tale rivestimento polimerico superano di gran lunga le piastrelle a cui siamo abituati. Se il solito rivestimento (tradizionale) giace sul pavimento, quindi la massa - versare. Tuttavia, il pavimento autolivellante viene spesso chiamato "linoleum liquido". Assomiglia esattamente al linoleum liscio e lucido, mentre, grazie alla tecnologia del brandy, si integra perfettamente.

Una versione simile della pavimentazione utilizzata in misura maggiore in locali domestici e industriali, in tempi recenti, grazie agli ultimi sviluppi e designer, ed esperti nel settore edile, il pavimento polimerico è sempre più utilizzato negli appartamenti. Il posto più comodo per questo è il bagno. Un grande vantaggio con questa scelta è che è possibile scegliere una varietà di finiture decorative. I principali vantaggi includono una superficie piana che non richiede cure particolari. Inoltre, tale pavimento non ha bisogno di impermeabilizzazione e non ha paura dell'acqua. Da meno 35 gradi a più 65 - questo è il range di temperature sopportato da questo rivestimento. Anche l'installazione di "pavimento caldo" non è un problema. Bene, un altro grande vantaggio: l'aspetto potrebbe sorprenderti. Un pavimento di questo tipo può trasformare il tuo bagno oltre il riconoscimento grazie a nuovi disegni decorativi e riempitivi.

Ma per quanto riguarda gli aspetti negativi, sono anche lì - per ottenere un rivestimento di questo tipo, dovrai lavorare duro per preparare la superficie per il lavoro. Ciò include la pulizia di polvere e sporcizia, l'adescamento della superficie con miscele speciali e la riparazione del rivestimento di base, eliminando le fessure e i fori cavi. In caso contrario, irregolarità del pavimento dopo aver versato, non si può evitare. Tutti i difetti saranno visibili. Non è possibile ignorare l'alta infiammabilità e la tossicità della miscela liquida versata. È necessario osservare scrupolosamente le regole di sicurezza antincendio in modo che il poliuretano non si accenda. Tuttavia, un tale "capolavoro del pavimento" durante la posa ha un odore piuttosto sgradevole e scompare a lungo.

Cosa può essere un pavimento del bagno autolivellante?

Il pavimento in polimero può essere di diversi tipi: cemento-acrilico, resina epossidica e metilmetacrilato. Per i salotti, e anche per un bagno, è meglio raccogliere il poliuretano. Altri sono più spesso usati per locali industriali (di produzione). Gli esperti sono più inclini a un rivestimento in poliuretano, dal momento che un tale strato è sottile ed ecologico. In questo caso, il pavimento sarà durevole, brillante e bello.

Per quanto riguarda le caratteristiche, lo spessore dello strato del pavimento può variare da 1 a 7 mm. Per il bagno consigliato spessore di 1,5 mm.

I colori possono essere completamente diversi - sia monocromatici neutri che brillanti multicolori. Gli esperti consigliano un pavimento autolivellante basato sulle seguenti considerazioni: un rivestimento di questo tipo non presenterà crepe, il che significa che i batteri non si riprodurranno nemmeno in una stanza estremamente calda e importante. Non è necessario spendere soldi per l'impermeabilizzazione. Inoltre, questo pavimento è molto facile da pulire e tenere pulito, mentre la pulizia può essere effettuata anche con l'uso di detergenti abrasivi.

Un altro vantaggio è che il materiale non si sfalderà e non si spezzerà in un breve periodo di tempo, poiché è molto resistente, il che significa che sarà possibile utilizzarlo per più di una dozzina di anni. Tra l'altro, tutti gli inconvenienti associati all'infiammabilità e alla tossicità durante l'applicazione della miscela, nonché un odore molto sgradevole, scompaiono dopo il versamento e la fine del processo di essiccazione. L'odore scompare, la resistenza al fuoco aumenta e le sostanze tossiche scompaiono. Se hai intenzione di versare il pavimento nel bagno, devi affrontare seriamente questo problema. Il pavimento sfuso nel bagno richiederà molto lavoro da parte tua e, prima di tutto, quello che incontrerai è la preparazione della fondazione.

Versa il pavimento autolivellante con le tue mani - la missione è realizzabile!

Non dovresti sopravvalutare le tue opportunità, perché, a proposito, sottovalutale. Se sei sicuro delle tue capacità, procedi.

Come riempire il pavimento autolivellante - schema passo passo

Passaggio 1: preparare le basi

Puliamo il pavimento, puliamo, laviamo. Cerchiamo di assicurare che il rivestimento non presenti macchie o crepe. In caso contrario, si rischia di ottenere un pavimento irregolare e linoleum liquido nelle fessure.

Step 2: Primer

Il primer in lattina consente di risolvere il problema di ancorare la base e il nuovo strato del pavimento. Per un pavimento solido e uniforme, devi seguire anche questo processo.

Passaggio 3: definizione del livello

Con l'aiuto di speciali beacon e utilizzando un livello laser, controlli tutto ciò che stai facendo correttamente.

Passaggio 4: Preparazione della soluzione

Per preparare la soluzione, acquistiamo una miscela secca speciale e mescoliamo in contenitori con acqua fredda. Assicurarsi di prestare attenzione alle proporzioni indicate nelle istruzioni, nella durata di conservazione e nel certificato di sicurezza e qualità. La miscela viene agitata fino a ottenere una massa omogenea, senza grumi.

Passaggio 5: riempire il pavimento

Riempi il pavimento con cautela, su terreni. Applicare il primo strato (principale). Iniziamo a versarci dall'angolo più lontano e gradualmente ci spostiamo verso l'uscita dalla stanza.

Passaggio 6: uniforma il livello

Per livellare la miscela utilizzare un seccatoio con uno spazio. E poi usando un rullino, rotola (come se rotolasse) lo strato di base.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti in bagno?

I principali vantaggi (vantaggi) dei pavimenti autolivellanti per il bagno sono:

  1. Copertura igienica e facilità di pulizia. La superficie del pavimento autolivellante è perfettamente piana, facilitando la pulizia e la disinfezione. L'assenza di microcracks rende impossibile lo sviluppo di batteri patogeni e funghi, anche in condizioni di elevata umidità.
  2. Il pavimento autolivellante ha elevate caratteristiche prestazionali: è resistente ai danni meccanici e chimici e resiste bene a diversi carichi di potenza.
  3. Il pavimento sfuso è completamente insensibile alla maggior parte dei detergenti e detergenti.
  4. Il pavimento sfuso ha elevate caratteristiche estetiche. Con esso, è possibile creare un rivestimento con una varietà di disegni, anche con immagini volumetriche 3D.

Tra i principali svantaggi (contro) dei pavimenti autolivellanti per un bagno sono i seguenti:

  1. L'alto grado di tossicità e infiammabilità della billetta è il poliuretano, che nello stato liquido emette un odore sgradevole e pesante ed è facilmente infiammabile. Tuttavia, queste carenze sono temporanee, perché dopo la polimerizzazione del pavimento autolivellante, tutte le tossine evaporano e la resistenza al fuoco del rivestimento del pavimento finito aumenta più volte.
  2. La complessità di preparare la base del pavimento prima di versare. In questo caso, la base deve essere perfettamente piana e pulita, priva di fessure e sgorbie. In caso contrario, l'aspetto del pavimento avrà alcuni inconvenienti.
  3. L'alto costo di questo tipo di pavimentazione.

Creazione di un pavimento autolivellante in bagno

Nella maggior parte dei casi, utilizzando i modi tradizionali di decorare il pavimento del bagno. Di regola vengono utilizzate piastrelle di ceramica per questo scopo, che è perfettamente resistente agli effetti dell'umidità, non si deforma ed è facile da lavare. Sfortunatamente, questa opzione è stata a lungo un classico, e molti proprietari di appartamenti vogliono dare alla propria casa un aspetto attraente e creativo.

È possibile risolvere questo problema abbastanza facilmente, utilizzando un'opzione di rivestimento come un pavimento del bagno autolivellante. È molto importante osservare la tecnologia di creare una tale finitura, poiché solo in questo caso il rivestimento può durare a lungo. Il pavimento autolivellante nel bagno può essere fatto con le proprie mani, tuttavia, sarà necessario agire rigorosamente in conformità con la tecnologia. Considera le sfumature che devono essere prese in considerazione durante il lavoro di rifinitura.

Le ragioni della popolarità del pavimento autolivellante in bagno

Eseguendo lavori di riparazione in bagno, non si dovrebbe acquistare tradizionalmente piastrelle di ceramica e creare un bagno, a cui tutti da tempo sono abituati. Negli ultimi anni, la tecnologia di creare un pavimento autolivellante per il bagno è diventata popolare.

Questa opzione è adatta per quasi tutti gli spazi abitativi, dal corridoio alla camera da letto, tuttavia, il design del pavimento del bagno può essere un'opzione ideale grazie alle sue caratteristiche di alta qualità:

  • il pavimento autolivellante è completamente impermeabile;
  • ogni strato è molto resistente, resistente all'usura e senza cuciture;
  • alta conducibilità termica e proprietà di isolamento acustico sono caratteristiche per il rivestimento;
  • il pavimento si lava perfettamente ed è sufficientemente resistente in cura.

Oltre a questi vantaggi, vale la pena notare che il rivestimento non è suscettibile all'acqua calda, è perfettamente resistente ad un ambiente umido e non vi è alcun danno da oggetti appuntiti su di esso. È interessante notare che i componenti chimici che compongono la miscela non causano alcun danno ai proprietari dell'abitazione, dal momento che sono inizialmente sicuri per le persone. Le composizioni non emettono un odore sgradevole, nonostante il fatto che nel processo di preparazione di una miscela di odore chimico appare ancora.

Vantaggi e svantaggi del pavimento autolivellante

Come svantaggio di una tale composizione si può notare il suo alto costo. Oggi è praticamente impossibile acquistare miscele e primer ad un prezzo basso. Di norma, tale piano richiederà investimenti finanziari seri, anche se il risultato si giustificherebbe pienamente in futuro.

Il vantaggio della copertura, oltre ai punti di cui sopra, può anche essere chiamato il fatto che il pavimento autolivellante può essere realizzato con le proprie mani.

La cosa più importante è agire in questo caso seguendo rigorosamente le istruzioni e rispettare pienamente le raccomandazioni per l'asciugatura della composizione applicata.

Oggi, il mercato dei materiali di finitura offre una varietà di soluzioni di colore di tale rivestimento. In questo caso, il pavimento visivamente autolivellante assomiglia al linoleum, ma sembra una piastrella liscia che non ha cuciture. Questo pavimento non è solo più attraente dal punto di vista estetico, ma anche pratico. Il pavimento sfuso è altamente ecologico, resistente e di facile manutenzione.

Il rivestimento è disponibile in varie tonalità di colore, mentre i produttori preferiscono tonalità neutre e calme, come ad esempio: grigio, beige, marrone e lime. Lo spessore del pavimento non supera i 7 mm, il che consente di mantenere l'altezza della stanza. Alcuni esperti ritengono che lo spessore ottimale del rivestimento sia 1,5 mm. In un'area residenziale, uno strato inferiore a 1 mm è estremamente non redditizio da riempire e molto altro ancora.

Un ulteriore vantaggio di tali pavimenti è l'assenza di cuciture e la mancanza di protezione antistatica, necessaria per altri tipi di rivestimento. Allo stesso tempo, i pavimenti sono una soluzione di design eccellente, grazie al fatto che oggi ci sono circa 12 diverse varianti del rivestimento autolivellante sul mercato delle costruzioni. Per alcune opzioni, ci sono chip speciali aggiuntivi - piccoli pezzi di vernice acrilica, che si differenziano per colore e dimensioni. Ciò rende possibile fornire semi-similarità con altri materiali naturali, come granito o marmo.

E l'ultimo, che vale sicuramente la pena menzionare. I pavimenti autolivellanti sono molto semplici in esecuzione, dal momento che sarà necessario solo preparare la superficie di lavoro e la composizione, quindi versarla e asciugarla. Per determinare con precisione le sfumature, è necessario comprendere in dettaglio le sfumature di versare un tale pavimento.

Tipi di rivestimenti autolivellanti basati sulla tecnologia

Come abbiamo già notato, il pavimento autolivellante sotto la tegola del bagno è venduto in un negozio ad un prezzo piuttosto alto e può essere di un tipo molto diverso. Nonostante la somiglianza generale di tali composizioni, tutti i tipi di pavimenti autolivellanti sono divisi in gruppi:

  1. Poliurentanovye.
  2. Metil metacrilato.
  3. Epoxy.

Ogni opzione di piano ha la sua tecnologia di fusione e una serie di altre sfumature. Considerare ogni tipo di copertura in modo più dettagliato.

poliuretano

La base di questo rivestimento è una sostanza speciale - poliuretano. Tale pavimento è utilizzato ovunque, in quanto perfettamente adatto alla copertura di massetti cementizi e in calcestruzzo.

Il vantaggio di tali rivestimenti è che il pavimento è monolitico e resistente.

È importante considerare che non tutti i tipi di materiale sono adatti per la posa in bagno. I rivestimenti a strato sottile hanno uno spessore di 0,4 mm e sono in grado di sopportare carichi moderati. Inoltre, l'umidità elevata nella stanza porta alla delaminazione dei materiali, che richiede una riparazione periodica e, di conseguenza, ulteriori costi finanziari.

I maestri professionisti raccomandano l'uso di rivestimenti liquidi altamente riempiti, che consistono in almeno due componenti che possono raggiungere uno spessore di 25 mm.

Metil metacrilato

Polymethyl methacrylate o plexiglass inoltre è usato come rivestimento per pavimenti liquido. A prima vista, un pavimento del genere può durare fino a 40 anni e, a quanto pare, non c'è una copertura migliore per un bagno, tuttavia ha i suoi svantaggi. Il più importante di questi è la complessità del lavoro.

Anche la resistenza del rivestimento è elevata. Il pavimento trasferisce perfettamente carichi, effetti chimici e di temperatura, oltre all'influenza dell'ultravioletto. D'altro canto, questo tipo di rivestimento è piuttosto difficile da usare e richiede un addestramento tecnico speciale da parte dell'appaltatore. In altre parole, è meglio non inondare questo pavimento da soli, ma rivolgersi a esperti artigiani.

epossidico

Non vi è alcuna differenza particolare nel versare con i precedenti tipi di pavimenti, ma la resina può formare uno strato abbastanza forte e senza cuciture a seguito della solidificazione.

È importante preparare la soluzione in piccole porzioni, poiché la composizione si indurisce molto rapidamente e dovrebbe essere utilizzata entro un'ora.

Durante l'asciugatura, è indispensabile fornire condizioni adeguate.

Sulla forza e la durata di tali rivestimenti non sono inferiori a quelli precedenti. Se vuoi sperimentare la decorazione del rivestimento, è meglio scegliere il rivestimento epossidico. Ad esempio, tali composizioni consentono di creare rivestimenti monocromatici e contrastanti, immagini tridimensionali (pavimenti 3D) e varie imitazioni (mondo sottomarino, cascata, fiori). Puoi creare patatine e finiture classiche con un colore neutro.

Suggerimenti fai-da-te per la creazione di un pavimento

In generale, la procedura per riempire tutti i tipi di pavimenti è abbastanza simile, tuttavia, vale la pena considerare che la composizione di un particolare rivestimento include vari componenti che possono apportare alcune modifiche all'ordine di riempimento. Come esempio di una procedura di colata, prendere in considerazione l'algoritmo per l'esecuzione di un rivestimento per pavimenti di una composizione universale. Tutto esposto in dettaglio nelle istruzioni allegate, tuttavia, consideriamo la procedura in modo più dettagliato.

Strumenti e materiali necessari

Prima di procedere con la finitura, sarà necessario preparare i materiali e gli strumenti necessari che saranno necessari durante l'esecuzione del lavoro. La prima cosa che devi acquistare è un mix secco per livellare il pavimento di cemento. Questa composizione consente di preparare la pavimentazione per lavori successivi. Oltre a tale miscela, è necessario acquistare un primer, che penetra in profondità nel pavimento e in seguito diventa la superficie di partenza per il pavimento. I seguenti strumenti possono essere menzionati come strumenti:

  • aspirapolvere;
  • capacità di preparazione della soluzione;
  • trapano con ugello nella forma di un miscelatore;
  • un pennello o rullo che verrà utilizzato per distribuire il primer;
  • spatola larga, necessaria per applicare la soluzione;
  • Rullo dell'ago, meglio con una maniglia telescopica.

Per calcolare il volume richiesto di materiale è meglio usare i seguenti parametri: 1 quadrato. il misuratore può richiedere 12,5 kg di miscela secca. Ad esempio, se l'area del bagno è di 4 metri quadrati. metro, avrete bisogno di 12,5 * 4 = 50 kg di composizione.

Preparazione del piano di lavoro

Nella maggior parte dei casi, la pavimentazione delle case è irregolare e presenta delle crepe, pertanto, prima di iniziare i lavori principali, è necessario pulire a fondo la superficie, rimuovere i detriti di costruzione esistenti e allargare le fessure esistenti.

Successivamente, la malta cementizia o cementizia viene versata nelle scanalature esistenti, quindi la superficie viene lucidata e livellata. Di conseguenza, il pavimento autolivellante deve essere posizionato su una superficie perfettamente liscia e il più pulito possibile. Più liscio sarà il rivestimento ruvido, meno strati saranno necessari. Dopodiché, il primer viene applicato sul pavimento con un rullo e poi lasciato per un po 'ad asciugare per il periodo indicato sulla confezione.

Preparazione della miscela

Per diluire la miscela, è necessario prendere acqua a temperatura ambiente (non calda) in modo che il tempo di polimerizzazione sia sufficiente per accogliere la composizione. La quantità di acqua è calcolata sulla base di raccomandazioni standard - circa 6 litri per 20 kg.

Per la posa dovrai dividere la stanza in zone speciali, poiché è improbabile che tu possa riempire immediatamente l'intera area. Quando si prepara la miscela viene versato in acqua e comporta la miscelazione due volte - ogni cinque minuti. Per determinare la densità, vale la pena versare un litro di soluzione sul pavimento e se si forma un cerchio con un diametro di mezzo metro, allora la consistenza della miscela è ottimale.

La procedura per riempire il pavimento

Dopo aver versato la miscela sul piano preparato, sarà necessario distribuirla lungo la lunghezza e la larghezza con una spatola speciale per ottenere lo spessore ottimale dello strato. È meglio eseguire questi lavori con un assistente in modo che il tempo di lancio sia ridotto e non dovrai preparare più soluzioni contemporaneamente.

È meglio applicare la miscela in quadrati o strisce lungo la parete, in modo che, come risultato, le parti separate della soluzione si fondano in un unico insieme e formino un rivestimento monolitico comune. Solo l'uniformità di massa può garantire l'aspetto estetico del rivestimento futuro. È necessario un rullino per rimuovere le bolle dalla soluzione. Il tempo di asciugatura di un pavimento normale è di 4-5 ore, tuttavia è possibile camminare su un rivestimento del genere solo in 2-3 giorni.

conclusione

Il pavimento sfuso sembra esteticamente attraente e abbastanza creativo. Puoi fare questo rivestimento con le tue mani in presenza di una miscela speciale e alcuni strumenti. In generale, la tecnologia è abbastanza semplice e comprensibile anche per le persone che non hanno esperienza nello svolgimento di questo tipo di lavoro.