Un altro isolamento - penpolistirene, tra l'altro, è piuttosto controverso

Non molto tempo fa, ho iniziato una storia di materiali artificiali apparso un po 'meno di cento anni fa: la plastica espansa. Oggi parlerò di uno dei rappresentanti più comuni e controversi di loro - la polistirene espansa.

Cosa c'è di interessante e di controverso? In primo luogo, è ampiamente usato nella costruzione. In secondo luogo, ora sta attivamente discutendo se sia tossico o meno e se possa essere usato come materiale per risparmiare calore. Le sue proprietà termoisolanti sono ripetutamente confermate e non causano dubbi (in determinate condizioni operative), ma i termini di funzionamento, le condizioni d'uso, nonché la possibilità stessa di utilizzare in costruzione a lungo termine a causa delle sue proprietà tossiche e alta infiammabilità causano molte controversie.

Proprietà, uso, tossicità, infiammabilità, sicurezza, isolamento in polistirene espanso - questo è quello che trovi nell'articolo di oggi. Per coloro che sono interessati all'argomento, darò alla fine una lista di riferimenti che ho usato per preparare l'articolo. Potresti voler saperne di più sulle informazioni su questo interessante materiale. Per non sovraccaricare il testo, accorgerò la parola "polistirolo espanso" in PS.

Informazioni generali

Il più delle volte, da tutte le schiume, ci troviamo di fronte al polistirene espanso (PS): viene utilizzato come imballaggio per elettrodomestici e nella costruzione come materiale isolante. Quindi, se hai sentito o letto le parole "Penoplex" e "Expol", sappi che riguarda lui.

In apparenza, questo materiale bianco, caldo al tatto, consiste di palline attaccate insieme.

Queste palline con un diametro di circa 1 mm sono chiamate "perle" in produzione, contengono un agente espandente. Al ricevimento del PS, vengono versati in uno stampo e riscaldati con vapore a 900-100 gradi, motivo per cui il gassificatore al loro interno li gonfia, aumentando il volume di 10-15 volte. Le sfere si incollano e riempiono l'intero volume della forma in cui sono state posizionate. Resta solo da raffreddare la forma - e il prodotto finale è pronto.

Questo è il cosiddetto metodo bespressovy per la produzione di schiume e polistirolo espanso in particolare. Anche attualmente il metodo di estrusione è molto diffuso, il che si traduce nella cosiddetta polistirene espanso estruso (o estruso). Quando viene ricevuto, non è un vapore che viene utilizzato, ma un agente espandente.

Molto spesso, la produzione produce materiale sotto forma di lastre e blocchi con uno spessore da 1 a 16 cm.

Proprietà del polistirene espanso - leggerezza e buona capacità di non passare il calore - consentono di utilizzarlo nella costruzione per l'isolamento termico. Ad esempio, un tale materiale con uno spessore di 10 cm può competere con un muro di mezzo metro di legno o con un muro di mattoni di due metri per le sue proprietà di isolamento termico.

Ha un'alta resistenza all'azione dei mezzi minerali aggressivi, è resistente agli effetti di acidi deboli e forti (eccetto che per l'acido nitrico concentrato). Viene distrutto sotto l'influenza di esteri, chetoni, idrocarburi clorurati e aromatici, rigonfiamenti di benzina e oli. Debole resistenza all'acqua (si gonfia e si sgretola).

Gli usi più comuni sono:

  • riscaldamento per un pavimento, pareti, la base;
  • isolamento termico delle celle frigorifere;
  • trasporto di alimenti surgelati;
  • imballaggio di elettrodomestici e oggetti fragili durante il trasporto.

Ci sono molte varietà di PS, ma hanno tutte la stessa composizione chimica e differiscono solo leggermente negli additivi, ad esempio, agenti di formazione dei pori, plastificanti, ritardanti di fiamma, ecc.

Ciò che può esserti utile sono i valori delle densità PS. Ricorda, la bassa densità arriva fino a 20 kg / m3. Tale sostanza è ottenuta senza un metodo di pressatura.

Nel metodo di stampa, la densità del materiale ottenuto è, nella maggior parte dei casi, 35-70 kg / m3. Sarà la densità delle proprietà di questo materiale che sarà discusso ulteriormente.

Il polistirolo è noto da molto tempo. Il metodo di produzione fu brevettato nel 1928 e la produzione industriale nell'URSS ebbe inizio nel 1937 e fu ampiamente sviluppata.

Come ho scritto nel precedente articolo sulla plastica espansa in generale, questi materiali sono stati inizialmente prodotti con la pressatura, ma nel 1958, un metodo pressless è diventato comune. Nel 1961 fu perfezionata la tecnologia di produzione del polistirene espanso autoestinguente, meglio noto come PSB-S.

Ora entrambi i metodi sono utilizzati in produzione e, quando è pressless, si ottiene un prodotto a bassa densità - fino a 20 kg / m3, mentre con un metodo a pressa la densità del prodotto aumenta e, a seconda delle diverse condizioni, può variare da 25 a 70 kg / m3.

Materiale da costruzione

Polistirolo espanso - uno dei materiali isolanti più comuni nella costruzione. Secondo alcuni dati, i materiali basati su di esso ora costituiscono l'80% di tutti i materiali isolanti. Viene utilizzato sia per l'isolamento termico esterno degli edifici, sia per l'interno.

È stato usato per quasi cento anni, e quasi quante dispute sono state fatte sui suoi "punti deboli". Due punti di vista opposti: questo materiale è assolutamente sicuro, ecologico e può essere utilizzato sempre e ovunque. Il secondo punto di vista è esattamente l'opposto: è una sostanza tossica con molti difetti, il cui uso è meglio abbandonare il prima possibile.

Ricordo immediatamente la vecchia serie "The X-Files" con la frase già battuta "La verità è da qualche parte nelle vicinanze". Qui, la verità in questa materia è in realtà da qualche parte nelle vicinanze, ma il punto della ricerca non è ancora stato definito, e non posso nemmeno dire approssimativamente quando sarà fatto. La ricerca è in corso, ma non è stata ancora trovata un'alternativa economicamente valida.

Quindi, cosa c'è di sbagliato con il polistirolo espanso, perché tante domande?

Il principale inconveniente della polistirene espanso dal punto di vista del suo utilizzo in edilizia è la sua scarsa conoscenza come materiale da costruzione. Nonostante sia stato sfruttato per molti anni, le opinioni sulla sua durata di servizio, l'esposizione ai cambiamenti di temperatura e umidità sono molto contraddittorie.

Così, ad esempio, nel libro "Bespressovye foam plastic in building structures", pubblicato nel 1969, mi sono imbattuto solo in informazioni entusiaste e elogiative su che materiale meraviglioso.

(Foto non mia, presa da Internet)

Se prendiamo le informazioni successive, principalmente su riviste scientifiche, allora ci sono già studi che tutto non è così fluido, e nel tempo ci sono molte difficoltà associate ai termini di funzionamento e ai metodi di ricerca.

Ad esempio, non esiste ancora un metodo ufficialmente approvato per determinare la durabilità delle lastre e delle strutture in polistirene espanso con il loro uso. Perché?

Ciò è dovuto al fatto che, in pratica, il polistirolo espanso si comporta diversamente a seconda delle condizioni operative, che possono essere completamente diverse e dipendono da molti fattori, ad esempio:

  • tecnologia di fabbricazione;
  • condizioni ambientali;
  • materiali con cui viene utilizzato;
  • contatto accidentale con liquidi corrosivi utilizzati nell'edilizia (benzina, acetone, olio di lino, ecc.);
  • violazioni delle norme tecnologiche durante la costruzione
  • e così via

Anche la vita utile del polistirolo espanso come materiale isolante causa molte polemiche tra gli specialisti. Come sempre, con il deposito di inserzionisti, queste cifre sono generosamente sopravvalutate fino a 120 anni. I produttori, tuttavia, sono più cauti nelle loro previsioni e danno i loro materiali a 50-70 anni. Più pessimisti sono i ricercatori che chiamano i numeri a 10-20 anni (il massimo è 40 per alcune marche di PS in base ai risultati degli studi di laboratorio).

Come ho già detto, molto dipende dalla densità del materiale - più è alto, più lunga sarà la vita di servizio, ma, secondo gli scienziati, sono molto lontani da ciò che i marketer chiamano e, di norma, hanno 15-20 anni. Alcuni esperti suggeriscono di abbandonare completamente l'uso di densità di polistirolo espanso inferiore a 40 kg / m3.

Quali potrebbero essere le "insidie" quando si utilizza questo materiale nella costruzione?

Una delle condizioni più importanti è la temperatura, o meglio nemmeno lui stesso, ma la temperatura scende. Sono loro che hanno un effetto distruttivo sulle strutture di schiuma.

Sono seguiti da umidità, traspirabilità, sicurezza antincendio, carichi e deformazioni.

Nei micropori (la loro dimensione è inferiore a 10 micron) di polistirene espanso, si verifica condensazione dell'umidità. Con la perdita di temperatura, i capillari vengono distrutti a causa di questa umidità e, di conseguenza, l'integrità della struttura del materiale viene distrutta. A causa dell'accumulo di umidità sotto l'isolamento più attivamente iniziano ad andare i processi di corrosione. Inoltre, compaiono funghi di muffa.

È molto difficile seguirlo, poiché il materiale si trova solitamente all'interno della struttura (muro, pannello, ecc.), Che non è possibile smontare e tenere traccia dei cambiamenti in atto. In laboratorio, ovviamente, è possibile simulare, ma in pratica le condizioni sono spesso molto lontane e imprevedibili rispetto al laboratorio.

Le principali aree di ricerca attualmente condotte da esperti sono le proprietà del polistirene espanso, come ad esempio:

  • alta infiammabilità e rischio di incendio;
  • fragilità d'uso rispetto alla vita degli edifici;
  • pericolo ambientale.

Quando stavo cercando materiale per questo articolo, mi sono trovato di fronte a due opinioni direttamente opposte su quanto sia grande la tossicità delle schiume e del polistirene espanso in particolare.

Alcuni ricercatori sostengono che non vi è alcun pericolo, altri dimostrano attivamente l'elevata tossicità biologica di questa sostanza. Inoltre, i sostenitori di queste due opinioni sono approssimativamente equamente divisi, e gli argomenti sono convincenti da entrambe le parti (sto parlando delle normali condizioni operative di questo materiale, senza situazioni di emergenza, che saranno discusse in seguito).

Proverò, per quanto posso, a capire le opinioni e gli argomenti esistenti.

Quindi, cosa è importante considerare quando si utilizza la schiuma di polistirene?

  1. Il modo in cui è stato ottenuto (premendo o metodo pressless).
  2. Condizioni di funzionamento
  3. Condizioni operative (temperatura, umidità, ecc.).
  4. Densità (di cui ho parlato all'inizio dell'articolo).
  5. Produttore.

Così, ad esempio, il polistirene espanso bespressovy, se riscaldato a più di 40 gradi (secondo alcune informazioni - oltre i 30 gradi), inizierà a decomporsi nelle sue parti costitutive, cioè produrre stirene monomero (da cui è stato originariamente prodotto), che è una sostanza tossica. Ha un tasso di accumulo piuttosto alto, si accumula nel fegato, da dove non viene praticamente espulso.

Quando la temperatura supera gli 80 gradi (ad esempio, in caso di incendio), le concentrazioni di queste sostanze diventano tali da rappresentare una minaccia diretta per la vita umana.

Quali altre sostanze possono essere rilasciate durante l'ossidazione della schiuma di polistirene:

  • benzene,
  • toluene,
  • etilbenzene,
  • acetofenone,
  • formaldeide,
  • alcool metilico.

L'elenco completo contiene 25 nomi di sostanze.

Secondo alcune informazioni, la PS prodotta dalla Repubblica popolare cinese, anche a temperatura ambiente, inizia a rilasciare queste sostanze in quantità superiori all'MPC di 2-4 volte.

Nel tempo, il rilascio di stirene e altre sostanze tossiche dal polimero diminuisce, quindi alcuni ricercatori propongono, come opzione, di resistere alle piastre di polistirene espanso all'aria aperta da 3 mesi a un anno e quindi utilizzarle.

Il secondo caso d'uso è quello di escludere il suo contatto aperto con i locali e usarlo solo come un "riempimento" interno tra pannelli di cemento con isolamento aggiuntivo con involucro di plastica o mastice.

Pericolo di prodotti in fiamme

I prodotti della combustione di polistirolo espanso sono altamente tossici, lo studio di cui è iniziato negli anni '60 del secolo scorso. Secondo le informazioni che sono riuscito a trovare, questi studi erano di natura chiusa, quindi ora non ci sono dati sistematici chiari su questo argomento.

È noto solo che questo materiale ha un'elevata capacità di formazione del fumo. Inoltre, i prodotti della sua combustione possono diffondersi rapidamente a una grande distanza dal sito di un incendio e servire come fonte di avvelenamento anche con esposizione a breve termine.

Ci sono stati casi in cui gli inquilini di appartamenti situati sopra la fonte di fuoco sono morti durante gli incendi negli edifici residenziali, inoltre, proprio a causa del contatto con i prodotti della combustione PS.

Ci sono statistiche che solo il 18% delle persone negli incendi muore per ustioni, mentre il resto - da avvelenamento con monossido di carbonio e prodotti volatili di combustione di materiali polimerici, che sono in abbondanza in ogni appartamento moderno.

Dopo il famigerato incendio al Lame Horse club, sono stati condotti studi che hanno confermato che quasi il 70% delle persone non ha sofferto solo di ustioni termiche, ma degli effetti di fattori combinati - temperatura elevata più gli effetti dei prodotti di combustione PS.

Il polistirolo espanso appartiene ai gruppi di infiammabilità G3 e G4, il che significa normalmente combustibile e combustibile forte. Per questo motivo si raccomanda di essere utilizzato nella costruzione solo come strato intermedio tra materiali non combustibili al fine di escludere la possibilità di accensione.
Ma, come sai, questo è lontano dall'essere sempre osservato - ricorda lo stesso pannello decorativo del soffitto, che, forse, ha decorato il soffitto del tuo appartamento, è fatto di polistirolo.

(Foto non mia, presa da Internet)

Per quanto riguarda i cosiddetti marchi autoestinguenti di PS, ora i ricercatori hanno chiaramente stabilito che ha solo una ridotta probabilità di incendio, ma in un incendio si comporta come un normale PS e brucia con la stessa intensità.

Tuttavia, è una PS autoestinguente che può rappresentare un grande pericolo. Più precisamente, non lui stesso, ma i suoi prodotti di combustione, che si formano come risultato dell'ossidazione dei ritardanti di fiamma, sostanze introdotte nella sua composizione per ridurre l'infiammabilità.

I ritardanti di fiamma sono solitamente composti organoalogenici, cioè derivati ​​di cloro e bromo (1-2% in termini di alogeni). È proprio "grazie a" che in caso di incendio si formano composti come cloruro di idrogeno, clorometano, clorofurano e il famigerato fosgene.

Lo sviluppo attivo di nuovi ritardanti di fiamma sotto forma di additivi di boro, alluminio, silicio, carbonati, silicati, ossidi e idrossidi metallici, ecc. È in corso, ma per ora l'aggiunta di derivati ​​di cloro e bromo è il modo più economico ed è ampiamente utilizzata dai produttori, in particolare nello spazio post-sovietico.

Ecco un lungo articolo scoperto. Spero tu abbia la pazienza di leggerlo fino alla fine.

Forse è stato un po 'disordinato, ma spero sia stato interessante e mi ha fatto riflettere.

Per coloro che sono interessati, di seguito è riportato un elenco di libri e articoli che ho usato per scrivere un articolo. Tutti sono di dominio pubblico su Internet. Ad esempio, nel sistema "Google Academy".

Letteratura correlata

Avvertirò in anticipo i fan che non ho stilato una lista di riferimenti secondo gli standard statali per la stesura di articoli scientifici, poiché non mi ero prefissato questo obiettivo

  1. Il problema della sicurezza dei locali residenziali in termini di utilizzo di materiali da costruzione con un componente polimerico. AA Max, V.S. Evdoshenko, S.Yu. Zagorodnov. Ecologia industriale, 2011.
  2. Le proprietà prestazionali del polistirolo destano preoccupazione. Batalin B.S., Evseev L.D.
  3. Norme sulle concentrazioni massime ammissibili per materiali da costruzione per la costruzione di abitazioni. BV Gusev, V.M. Dementiev, I.I. Gli operatori di pace.
  4. Studio sperimentale dell'effetto combinato dei principali inquinanti atmosferici chimici interni: fenolo, stirene e formaldeide. Golichenkov A.M. Istituto di igiene generale e comunitaria. AN Marzeeva, Kiev
  5. Materiali isolanti moderni e caratteristiche della loro applicazione. PI Gorelik, Yu.S. Zolotov. Politecnico statale di San Pietroburgo
  6. Questioni di rischio ambientale di alcuni tipi di costruzione schiuma polistirolo R.S. Fedyuk, A.V. Mochalov, Yu.Yu.Ilinsky. Università Federale dell'Estremo Oriente
  7. Vetro espanso come materiale isolante efficace per oggetti a bassa temperatura. ES Korsakov, A.V. Shugaev
  8. Sulla questione del rischio di incendio di polistirene espanso, autoestinguente in condizioni di pirolisi ossidativa A.A. Ketov, M.P. Krasnovsky, N.G. Maksimovic. Perm State National Research University
  9. Proprietà operative e durata dei materiali di isolamento termico (lana minerale e polistirene espanso). VP Yartsev, A.A. Mamontov, S.A. Mamontov. Università tecnica statale di Tambov
  10. La durata di vari gradi di polistirene espanso da costruzione. RS Fedyuk
  11. Lo studio della durabilità del polistirene per scopi di costruzione. PP Guyumjyan, S.V. Kokanin, S.V. Tsybakin. EMERGOM GPS AI della Russia. Vestnik MGSU, №1, 2012
  12. Valutazione del comportamento di alcuni materiali da costruzione utilizzati nella vita di tutti i giorni in caso di incendio A.V. Kapranov, E.B. Anosova, Accademia della Protezione Civile EMERCOM della Russia
  13. Materie plastiche espanse senza fondamento nelle costruzioni di edifici. V. V. Godilo, V. V. Paturoev, I. G. Romanenkov, M. 1969
  14. Schiume a base di polimeri fenolo-formaldeide. R. A. Andrianov, Yu. E. Ponomarev, Rostov, 1987
  15. Tossicologia di materiali polimerici. Sheftel V.O., Dyshynych N.E., Sova R.E., Kiev, 1988
  16. Componenti tossici degli incendi. NF Markizova, T.N. Preobrazhenskaya, V.A. Basharin, A. N. Grebenyuk. SPb, 2008

Questo è tutto per oggi. E infine - cinciallegra, che distrugge attivamente un pezzo di pancetta non salata inchiodato alla ringhiera del balcone. Uno di questi coraggiosi, il resto dei suoi amici, gli amici hanno paura di volare da vicino. Così lei otterrà il più delizioso nel nostro raffreddore, che ha osato - ha mangiato

Ci vediamo nel prossimo articolo!

KidsChemistry è ora sui social network. Iscriviti ora! Google+, Vkontakte, Odnoklassniki, Facebook, Twitter

Polistirolo espanso riscaldante. Caratteristiche dell'uso del polistirene nella costruzione privata

L'isolamento moderno può essere diviso in due tipi: organico e inorganico. Il primo tipo comprende polistirolo espanso e polistirolo espanso, il secondo: tutti i tipi di cotone idrofilo (lana di vetro, lana di roccia).

Dal punto di vista della prevalenza e della disponibilità nel mercato dei materiali per l'isolamento termico (TIM), i più convenienti sono l'isolamento in polistirolo espanso a base di plastica espansa e polistirene espanso estruso.

Non ritengo necessario fornire informazioni di riferimento di carattere alfanumerico. I dati, inclusa la conduttività termica dell'isolamento, la densità della schiuma di polistirene, ecc. Possono essere trovati online o letti sulla confezione prima dell'acquisto. In linea di massima, i moderni riscaldatori della stragrande maggioranza dei produttori sono pressoché uguali nelle caratteristiche, e nell'applicazione pratica le loro differenze saranno insignificanti.

In questo articolo cercherò di concentrarmi sulle caratteristiche e le proprietà dei materiali che realmente (in determinate circostanze) possono influenzare significativamente la qualità del lavoro svolto. A proposito, l'isolamento in polistirene analfabeta può essere molto costoso. E non si tratta nemmeno del pericolo per l'edificio, ma del danno per i residenti stessi.

Nel processo di esecuzione di lavori di isolamento, ho utilizzato entrambi i tipi di isolamento (fogli di schiuma e polistirolo).

Prima di parlare delle caratteristiche di questi riscaldatori, prendere in considerazione alcuni esempi del possibile utilizzo di riscaldatori in polistirene nel settore residenziale privato. Poiché è quasi impossibile descrivere tutti gli esempi possibili in un articolo, in alcuni casi fornirò un collegamento ai miei articoli precedenti, in cui l'uso di questo o quel materiale è mostrato in modo più dettagliato.

Esempio di tubi dell'acqua isolanti

L'intera lunghezza della trincea è sovrapposta a film sovrapposti con PE alle articolazioni. Su un film mettiamo i fogli singoli di polyfoam PSB-15 con uno spessore di 50 mm (i numeri nella marcatura indicano la densità di polistirene espanso e plastica espansa). Successivamente, posiamo il tubo in PE, isolamento del tubo preisolato, ai lati del quale mettiamo i fogli (più stretti) di plastica espansa tagliati, anche 50 mm di spessore. Dall'alto (lungo la schiuma e il tubo) posizioniamo un altro pezzo di schiuma e chiudiamo l'intera struttura con un film in PE. A causa della gravità dopo il riempimento con terreno, si forma una struttura ermetica a prova di vapore. Facciamo il primo strato di riempimento (15 - 20 cm) con terreno sciolto, senza pietre e spazzatura.

Un esempio di utilizzo di schiuma durante l'installazione di finestre di plastica

In questo caso, l'uso della schiuma era dovuto alle seguenti considerazioni:

Finestre di plastica si inseriscono nelle aperture del muro di mattoni, che, rispetto alle pareti in legno (nella casa), sono più fredde. Pertanto, gli inserti termici attorno al perimetro della finestra nei punti di interfaccia con il muro creano condizioni più confortevoli per il funzionamento della finestra (riducono le probabilità di appannamento, congelamento)

La prossima ragione d'uso è che le aperture delle finestre nell'estensione sono state fatte senza quarti. In questo caso, la probabilità di congelamento (e soffiaggio) alla giunzione è molto alta. Pertanto, ho usato la schiuma per i falsi quarti del dispositivo nell'apertura della finestra. Ciò che effettivamente è mostrato nella foto qui sotto.

Nota. Naturalmente, la schiuma deve essere successivamente intonacata e il profilo della finestra stessa (meccanico) deve essere fissato alla struttura portante del muro. Schiuma utilizzata nel solito modo (standard).

Un esempio di utilizzo del polistirene espanso nell'area riscaldata dal dispositivo davanti al garage

L'isolamento è stato usato non come isolamento termico nel senso tradizionale, ma come strato protettivo termico. Lo scopo di questo strato è che il calore dei cavi di riscaldamento elettrici non entri nel terreno. Ciò garantisce non solo l'efficienza del sistema di scioglimento della neve, ma anche l'efficienza del consumo di energia.

Un esempio di isolamento della zona cieca attorno al perimetro della casa

Poiché esiste un articolo separato su questo argomento, in cui tutto è descritto in dettaglio, prenderò nota di quanto segue. In primo luogo, ho usato una costruzione non standard di un'area cieca calda. Questo si può dire, il mio personale know-how. L'esperienza operativa ha pienamente confermato la sua efficacia. Almeno, sono convinto che tutti gli altri lavori di isolamento sulla casa non avrebbero un tale effetto se non ci fosse l'isolamento della base del perimetro della casa.

Puoi vedere le specifiche di queste opere nell'articolo "Valenki" per la casa. Parte 2

Un esempio dell'uso della schiuma come cassaforma permanente nella fabbricazione della fondazione

Un esempio di esecuzione di questi lavori è descritto nel mio articolo "Valenki" per la casa. Parte 1
Poiché questi erano i miei primi documenti relativi all'uso della plastica espansa per l'isolamento degli edifici, dovrei scrivere quanto segue nell'appendice all'articolo.

Più preferibilmente, in questo caso, utilizzare l'isolamento a base di polistirene espanso estruso. Innanzitutto, è più durevole in termini di caratteristiche meccaniche (usabilità), meno suscettibili agli effetti negativi dell'umidità (affidabilità e durata di servizio). In secondo luogo, quando si costruisce una cassaforma in uno strato (nel caso di utilizzare lastre di polistirene espanso estruso con un quarto selezionato attorno al perimetro del foglio), è possibile eliminare completamente i ponti freddi nelle giunture dei fogli isolanti.

Esempio di isolamento del piano interrato della casa

Le peculiarità del lavoro svolto da me quando riscaldiamo la parte seminterrata della casa sono dovute alle seguenti circostanze.

In primo luogo, la casa (acquistata sul mercato secondario delle abitazioni) era una struttura già pronta. Pertanto, l'approccio classico (e il più corretto) - il dispositivo per l'isolamento durante la costruzione di una struttura - è già irrilevante. È stato necessario adeguare e tener conto delle peculiarità dell'esecuzione costruttiva delle singole parti di una casa reale.

In secondo luogo, in considerazione di quanto precede, l'isolamento del basamento della casa viene effettuato sia dall'esterno (isolamento esterno) che dall'interno della casa. Le caratteristiche del lavoro svolto sono mostrate nella foto qui sotto.

Riscaldamento esterno di uno zoccolo di una casa

Riscaldamento dell'interno della cantina dall'interno

Esempio di isolamento del pavimento a terra

La foto mostra un frammento del lavoro di isolamento del pavimento a terra all'interno dell'edificio residenziale. In effetti, ho anche usato questo metodo di riscaldamento quando riscaldiamo il pavimento nel locale caldaia, nell'atrio, in cantina. Più in dettaglio l'implementazione di questi lavori da parte mia è descritta precedentemente nell'articolo Cravatta dispositivo. Parte 2

Un esempio dell'uso dell'isolamento all'interno della struttura muraria

La foto sotto mostra un frammento delle prestazioni dei lavori di isolamento termico nell'installazione di locali non residenziali.

Dopo la pubblicazione dell'articolo, nel discuterlo, sono stati espressi diversi punti di vista sull'uso di questo metodo di isolamento. Ora, dopo sei anni di utilizzo di questa stanza, posso solo confermare che in termini di "efficienza - prezzo" non avevo altre alternative. Inoltre, costruttivamente questa stanza è quasi strettamente adiacente alla casa. È quasi impossibile fare il riscaldamento esterno della stanza lungo il muro adiacente alla casa. Se avessi lasciato una parete senza isolamento, la temperatura nella stanza della caldaia sarebbe stata notevolmente inferiore. Ora, a seconda del gelo, la temperatura si mantiene stabilmente intorno ai 10-15 gradi in assenza di dispositivi di riscaldamento nel locale caldaia e nel tettuccio.

Dato che ho una casa di legno, non parlo del metodo principale di usare la plastica espansa come isolante per facciate esterne. Inoltre, ci sono molte pubblicazioni su questo argomento. Prenderò in considerazione solo alcuni dei punti più importanti.

  • In primo luogo, nonostante i maggiori tassi di polistirene estruso rispetto alla schiuma espansa (per isolamento termico, proprietà meccaniche, ecc.), Il polistirene estruso non può essere utilizzato per riscaldare la facciata di un edificio in mattoni. Ciò è spiegato dal fatto che ha tali indicatori di permeabilità al vapore che è praticamente irrealistico prelevare materiale da parete con un'adeguata permeabilità al vapore nella costruzione privata.
  • Per l'isolamento esterno della facciata di una struttura in mattoni è adatta solo la schiuma espansa. Si consiglia di utilizzare una schiuma appositamente progettata, come PSB-S-25F (anteriore). Sebbene, come dimostra la pratica, è abbastanza adatto e ordinario. Non utilizzare schiuma a densità inferiore (tipo PSB-15).
  • Un altro momento importante che si verifica in pratica quando si isola la facciata di una casa con materiale plastico espanso è l'uso di plastica espansa in uno strato, solitamente con uno spessore di 50 mm. Per la maggior parte delle regioni della Federazione Russa, in termini di efficacia dell'isolamento di un simile strato di isolamento, non è chiaramente sufficiente. Inoltre, quando si isola con la schiuma in uno strato, il numero di giunti non chiusi durante il montaggio dei fogli PSB lungo tutta la facciata della casa sarà abbastanza grande, il che ridurrà ulteriormente la qualità dell'isolamento termico dovuto alla formazione di ponti freddi. ie la schiuma deve essere isolata in due strati secondo uno schema a scacchiera (con giunti sovrapposti).

Alcune conclusioni

Nonostante l'abbondanza di esempi di possibile utilizzo dell'isolamento in polistirene espanso durante l'esecuzione di lavori di isolamento nella vostra casa, ci sono condizioni in cui è assolutamente impossibile utilizzare l'isolamento in polistirolo espanso, o non in modo ottimale, o semplicemente impossibile. Considerali brevemente.

È molto pericoloso utilizzare l'isolamento in polistirene all'interno dei locali. Il fatto che siano pericolosi per l'incendio non è così importante, perché tutto è in fiamme. Ma la formazione di fumo con il rilascio di sostanze tossiche, ad esempio, con un piccolo incendio locale (di notte quando gli inquilini stanno dormendo) può benissimo trasformarsi nel fatto che la casa non soffrirà molto, ma gli inquilini potrebbero non svegliarsi. Pertanto, dall'uso della schiuma all'interno della casa è meglio rifiutare o prendere misure molto serie per proteggerlo. Ad esempio, ho usato l'isolante ovattato come isolamento termico all'interno di un edificio residenziale. La foto sotto mostra un frammento delle prestazioni dell'isolamento di un pavimento in legno.

Quando si costruivano le partizioni interne del telaio nella casa, veniva utilizzato anche l'isolamento ovattato per il riempimento interno della struttura. È vero, lo scopo dell'applicazione in questo caso non è tanto l'isolamento termico quanto l'isolamento. Di seguito viene mostrato un frammento dell'opera.

Un lettore attento può chiedere, ma perché ho usato la schiuma all'interno della casa per riscaldare il pavimento e il seminterrato. Sì, l'ho fatto. Ma dopo aver eseguito i lavori di isolamento utilizzando il polistirolo all'interno della casa, lo strato di isolamento termico è stato coperto con un muro di mattoni, intonacato, e una pietra artificiale è stata incollata sull'intonaco. I pavimenti sopra la schiuma di plastica sono stati cementati. Quindi, possiamo dire che la schiuma era all'interno di una struttura non combustibile. Sotto la foto mostra un frammento dell'opera.

È praticamente impossibile utilizzare la plastica espansa per riscaldare le strutture in legno. In primo luogo, e questo è il motivo principale, a causa della diversa permeabilità al vapore della schiuma e del legno, vi è un'alta probabilità di formazione di umidità nella giunzione dei materiali. Questo può causare muffe, funghi sull'albero. In secondo luogo, la plastica espansa, a differenza dell'isolamento in lana minerale, è un materiale piuttosto elastico e poco deformabile. Pertanto, può essere applicato solo su una superficie abbastanza piatta. Altrimenti, in caso di accoppiamento libero, si formeranno dei vuoti d'aria che influenzeranno la qualità dei lavori di isolamento termico. Pertanto, quando ho riscaldato la mia casa di legno usando il sistema di ventilazione, ho usato anche l'isolamento ovattato, come mostrato nella foto qui sotto.

Pertanto, l'uso più ottimale, efficace e corretto dell'isolamento in polistirolo è la costruzione di strutture situate nel terreno o sotto terra (fondazioni, scantinati, pavimenti, scantinati di edifici), nonché l'isolamento di facciate in pietra (mattoni), ma solo con schiuma schiuma di plastica.

Lo schema di isolamento delle pareti con polistirene espanso all'esterno e lo spessore ottimale di isolamento per una casa di mattoni sotto schierandosi

Per garantire che il calore in casa non dovrebbe solo isolare il tetto, ma anche le pareti.

Sul mercato esiste un'intera gamma di materiali per l'isolamento delle pareti.

Le pareti possono essere isolate sia all'esterno che all'interno.

Quando le pareti sono isolate dall'esterno, lo spazio abitativo è preservato e la tecnologia di isolamento consente all'edificio di essere caldo e moderno.

Isolamento interno ed esterno

Prima di procedere all'isolamento delle pareti, è necessario determinare il metodo di isolamento. La posa dell'isolamento all'esterno o all'interno è una preferenza individuale. Ogni metodo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Le caratteristiche di ciascun metodo di isolamento dovrebbero essere studiate al momento della progettazione dell'edificio.

Riscaldamento dall'interno

L'isolamento delle pareti interne è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • il costo dell'isolamento dall'interno è inferiore all'isolamento esterno;
  • la stagione e il tempo non influiscono sui tempi di lavoro;
  • non è necessario costruire ulteriori impalcature per il lavoro di meteorizzazione.

I fattori negativi per l'isolamento interno sono:

  • una significativa diminuzione dello spazio abitativo;
  • il muro esterno è isolato dal riscaldamento dalla stanza;
  • aumenta la probabilità di formazione di un fungo all'interno del muro, poiché il punto di rugiada si forma nella parte interna della struttura;
  • quando il riscaldamento è spento, le pareti si raffreddano rapidamente a causa della bassa inerzia dell'isolante;
  • il luogo di giunzione del soffitto verso la parete esterna non può essere dotato di isolamento, che porta alla formazione di ponti freddi.

Il metodo di isolamento delle pareti esterne è più diffuso nonostante il costo del costo del lavoro e dei materiali per l'esecuzione del lavoro sia molto più elevato rispetto al metodo dell'isolamento interno.

Isolamento esterno

Il vantaggio dell'isolamento delle pareti esterne è:

  • in inverno e quando fa freddo, il calore viene immagazzinato nel muro per un lungo periodo;
  • l'area di progetto della stanza è preservata;
  • l'isolamento esterno protegge le pareti interne dall'umidità.

Inoltre, le pareti esterne sono ulteriormente protette dagli effetti dei fenomeni atmosferici, il che aumenta significativamente la durata della struttura.

I principali svantaggi dell'isolamento termico esterno di un edificio sono:

  • limitazione delle prestazioni lavorative in base alle condizioni meteorologiche;
  • aumentare il costo dei materiali utilizzati.

Da quale parte del muro realizzare l'isolamento in polistirolo espanso

È consigliabile realizzare un isolamento delle pareti con polistirolo espanso all'esterno, poiché il materiale non consente il passaggio dell'aria, il che può causare la formazione di condensa all'interno della parete durante l'isolamento interno, così come all'interno della stanza, il materiale potrebbe emettere un odore specifico.

Vantaggi e svantaggi del polistirolo espanso

Il materiale espanso in polistirene è una materia prima porosa contenente aria, nella maggior parte dei casi viene utilizzato come materiale termoisolante.

Nell'industria, il materiale può anche essere usato come materiale isolante e di imballaggio elettrico.

Il materiale ha acquisito un uso diffuso grazie ai suoi indicatori di qualità:

  • basso assorbimento d'acqua;
  • bassa conduttività termica;
  • facilità;
  • stabilità biologica;
  • durata nel tempo;
  • resistenza alla compressione;
  • non esposto alla temperatura;
  • facilità di installazione;
  • basso prezzo del materiale

Nonostante l'impressionante elenco di indicatori positivi, il polistirene espanso presenta degli svantaggi che devono essere considerati durante l'installazione:

  • basso isolamento acustico;
  • instabilità ai solventi e molte sostanze chimiche;
  • paura del fuoco. Quando brucia, emette sostanze tossiche nocive;
  • scarsa resistenza ai raggi UV;
  • è facilmente influenzato da roditori e insetti, i quali, facendo buchi nel materiale, provocano la sua distruzione;
  • bassa permeabilità al vapore;
  • fragilità.

Tuttavia, la tecnologia di produzione di questi materiali è diversa: il polistirene espanso viene prodotto per estrusione, quando la fusione dei granuli avviene quando si uniscono in un'unica struttura, la plastica espansa, incollando i granuli con vapore secco.

Tipi di polistirolo

Il polistirolo espanso è classificato secondo il metodo di produzione del materiale e l'inclusione di vari additivi in ​​esso:

  • polistirene espanso estruso. Prodotto premendo;
  • schiuma di polistirolo pressless. Viene prodotto rimuovendo l'umidità asciugando e poi agitandolo a temperature elevate;
  • polistirolo estruso. Non molto diverso da bespressovogo, l'estrusore viene utilizzato anche in produzione. L'opzione migliore e migliore per l'isolamento termico delle pareti.

Esistono altri tipi di polistirene espanso (estrusione, autoclave), ma non sono utilizzati come isolante, perché hanno altre caratteristiche.

Oltre ai tipi di polistirene espanso, esistono anche vari tipi di isolamento, come ad esempio:

Pie wall quando si utilizza l'isolamento - polistirolo esterno

I muri a torta sono chiamati strati di materiali che sono impilati in un certo ordine, ognuno dei quali svolge la sua funzione per garantire un normale clima interno.

Quando si isolano le pareti in mattoni con polistirolo, disposte all'esterno, la torta da parete si presenta così:

  • intonaco interno;
  • muro esterno;
  • soluzione adesiva per l'incollaggio di polistirolo espanso;
  • isolamento (polistirolo espanso);
  • soluzione adesiva per incollare lo strato successivo;
  • rete in fibra di vetro;
  • composizione adesiva;
  • Primer;
  • intonaco di finitura.

L'intonaco per interni e finiture può essere sostituito da altri materiali di finitura, forniti da soluzioni di design.

Torta da parete "bagnata"

Problemi di barriera al vapore e impermeabilizzazione

Un requisito importante nella costruzione e nella sistemazione della casa è la corretta esecuzione di tutti i lavori per garantire la ventilazione e l'impermeabilità, poiché l'errata installazione di questi componenti riduce significativamente le caratteristiche della struttura.

Quando non è necessario isolare le pareti con impermeabilizzazione in polistirolo. Va notato che con un alto passaggio di acque sotterranee sotto l'edificio, è necessario impermeabilizzare la parte basale e la fondazione.

Poiché la polistirene espansa non consente il passaggio di aria e acqua, non è necessario posare lo strato di barriera al vapore quando le pareti sono isolate dall'esterno.

Isolamento di pannelli a parete sotto i rivestimenti

Sigillare fessure e preparazione di casse

L'installazione di polistirolo espanso sulla cassa è il processo che richiede più tempo tra le opzioni per l'isolamento. Più spesso, la cassa è realizzata nel caso di un rivestimento di finitura con rivestimenti.

Sigillare le lacune

Se si intende eseguire lavori di installazione sul lato del muro della casa delle barre, si consiglia innanzitutto di sigillare correttamente le cuciture, pulire la superficie da polvere e detriti e riempire gli spazi vuoti con sigillanti, schiuma o una miscela di segatura e PVA.

Se il muro è in cemento, mattoni o blocchi di schiuma, le fessure in tali case vengono pulite dalla sabbia, trattate con un primer, quindi sigillate come segue:

  • se un piccolo spazio. Miscela preparata di cemento e sabbia con l'aggiunta di PVA, chiudere lo spazio con una spatola;
  • se il divario è di medie dimensioni. A una distanza di 20 cm per praticare fori per i tasselli. Usando viti con rondelle, tirare la rete metallica al posto dello spazio e sigillarlo con intonaco premendo nella rete. Successivamente, applicare una mano di finitura;
  • con una grande crepa. Sigillare la fessura con schiuma, tagliare le irregolarità e chiudere con due strati di intonaco.

Grandi crepe possono essere riparate con ancore:

  • abbattere l'intonaco, chiudere le fessure con schiuma;
  • installare un canale nell'apertura e fissare la maglia di rinforzo su di esso;
  • può essere utilizzata una rete di rinforzo;
  • applicare l'intonaco;
  • stucco.

Quando il muro viene preparato per la posa dell'isolamento, è possibile montare la stecca.

Preparazione di casse

La cassa per rivestimenti può essere realizzata con profili metallici e travi in ​​legno. Nei climi umidi, è consigliabile installare delle lamelle metalliche.

Prima di procedere con l'installazione della stecca, determinare la posizione del binario di raccordo:

  • con raccordo orizzontale. La barra o il profilo metallico è installato perpendicolarmente;
  • con raccordo verticale. I bordi del telaio o i profili metallici sono installati in posizione orizzontale.

Il passo della stecca è determinato dalla larghezza del foglio di polistirene espanso: deve essere inserito saldamente tra le stecche della stecca e non formare una lacuna.

L'ordine di lavoro è determinato in fasi:

  • elaborare un muro con mastice speciale;
  • i pannelli del telaio sono fissati lungo tutto il perimetro delle pareti con viti zincate e tasselli in plastica;
  • se si formano dei buchi tra la barra e il muro, questi spazi vengono sigillati con pezzi di polistirolo espanso incollandoli alla parete.

Quando il tornio è montato, procedere all'installazione di pannelli di polistirene espanso.

Realizzare casse non richiede abilità speciali, ma va notato che la scelta dei materiali dovrebbe essere fatta sulla base delle condizioni climatiche.

Cassa per il raccordo

Tecnologia di isolamento delle pareti con polistirolo esterno

Prima di procedere all'isolamento delle pareti con polistirene espanso, è necessario smantellare i canali di scolo, gli elementi decorativi, pulire e trattare la parete con un primer. Successivamente, rendere l'isolamento ebb e le pendenze della finestra.

Parliamo ora dello spessore della schiuma di polistirolo.

È possibile utilizzare fogli più sottili con uno spessore di 30-40 mm, se sono disposti in due strati.

Cominciamo l'installazione dell'isolamento sui muri con le loro mani:

  • nella parte inferiore della parete è installato un profilo per contenere la schiuma di polistirene;
  • una miscela adesiva viene applicata alla parete su tutta l'area, punteggiata e su un foglio di isolamento (abbondantemente al centro e ai bordi del foglio);
  • fissare saldamente il foglio per l'incollaggio al muro;
  • fissare il pannello con i tasselli in modo tale che il tassello entri nel muro non meno di 50 mm. La posizione dei tasselli è fatta al centro del pannello e nelle giunture. Si raccomanda l'uso di unghie di plastica;
  • se le fessure si formano (fino a 2 cm), vengono sepolte con schiuma di montaggio, se le fessure sono più grandi, vengono prima seppellite con pezzi isolanti e poi vengono espanse. La schiuma in eccesso è tagliata;
  • cappelli di chiodi di plastica vengono puliti e intonacati.

Dopo l'installazione dell'isolante, sulla facciata viene applicata una rete di rinforzo. Dovresti tagliare le strisce di maglia agli angoli e pendenze e incollarle con una cazzuola con un composto adesivo. Una composizione adesiva viene applicata alla rete lungo la parete in modo che penetri 0,1 cm nella polistirene espanso.Se si forma una sovrapposizione, le strisce separate della rete vengono sovrapposte e incollate ulteriormente.

Dispositivo sotto taglio

Piastre di fissaggio con tasselli

Applicazione della colla di montaggio

Dopo completa asciugatura, la superficie viene livellata con carta vetrata a grana fine.

Successivamente, la superficie delle pareti è ricoperta di stucco e finitura rivestimento decorativo. L'isolamento esterno con polistirolo espanso con una corretta installazione fornirà comfort e calore in casa.

Video utile

Istruzioni video dettagliate sull'isolamento delle pareti con polistirene espanso estruso:

Styrofoam - caratteristiche e criteri di selezione

Riscaldare un appartamento in inverno ci costa, oh, quanto è costoso, ei prezzi dell'energia stanno crescendo in modo proibitivo ogni anno. Ed è un peccato che un calore così costoso stia inutilmente lasciando l'appartamento fuori. Inoltre, queste perdite sono enormi. Tuttavia, c'è un buon modo per ridurli: rivestimento delle pareti esterne della casa con polistirolo espanso, piastre. Questo familiare a tutte le caratteristiche del polistirolo in termini di isolamento termico è molto notevole. Ma le sue altre proprietà sono buone? Oggi ne parleremo.

Informazioni sulle proprietà della schiuma di polistirolo - in dettaglio e conveniente

In primo luogo, consideriamo le caratteristiche tecniche della polistirene espanso, che corrispondono realmente a questo riscaldatore, in seguito toccheremo i momenti delle sue proprietà che sono controversi, ma vengono costantemente promossi da venditori e produttori.

A proposito di conduttività termica

Il polistirolo espanso non è altro che una moltitudine di bolle d'aria racchiuse in sottili gusci di polistirolo. Il rapporto è il seguente: due per cento di polistirolo, il restante novantotto - l'aria. Il risultato è una specie di schiuma solida, da cui il nome: polistirolo espanso. L'aria è sigillata all'interno delle bolle, in modo che il materiale mantenga perfettamente il calore. Dopo tutto, è noto che il traferro, che è privo di movimento, è un magnifico isolante termico.

Rispetto alla lana minerale, il coefficiente di conduttività termica di questo materiale è inferiore. Può variare da 0,028 a 0,034 watt per metro per Kelvin. La polistirene espanso più denso, maggiore è il valore del suo coefficiente di conduttività termica. Quindi, per polistirene espanso estruso avente una densità di 45 chilogrammi per metro cubo, questo parametro è di 0,03 watt per metro per Kelvin. Resta inteso che la temperatura ambiente non è superiore a + 75% 0 С e non inferiore a -50 0 С.

A proposito di permeabilità al vapore e assorbimento dell'umidità

La schiuma di polistirene estruso ha una permeabilità al vapore pari a zero. E le caratteristiche del polistirolo espanso, che è fatto in modo speciale, sono diverse. La sua permeabilità al vapore varia da 0,019 a 0,015 chilogrammi per metro-ora-Pascal. Questo sembra strano, perché, in teoria, tale materiale con una struttura schiumosa di vapore non è in grado di passare. La risposta è semplice: il polistirene espanso viene stampato tagliando un grande blocco in lastre dello spessore richiesto. Quel vapore penetra attraverso le palle di schiuma tagliata, salendo all'interno delle celle d'aria. La schiuma di polistirene estruso, di regola, non viene tagliata, le piastre escono dall'estrusore con uno spessore predeterminato e una superficie liscia. Pertanto, questo materiale non è disponibile per la penetrazione del vapore.

Per quanto riguarda l'assorbimento dell'umidità, se immergi un foglio di polistirene espanso schiumato in acqua, lo assorbirà al 4 percento. Il polistirene estruso, realizzato per estrusione, rimarrà quasi asciutto. Assorbe dieci volte meno acqua, solo lo 0,4 percento.

Video: Styrofoam Breathes

A proposito di forza

Qui la palma appartiene alla polistirene espanso estruso, in cui il legame tra le molecole è molto forte. La resistenza della flessione statica (da 0,4 a 1 chilogrammo per centimetro quadrato) è notevolmente superiore alla normale polistirene espanso espanso (la sua resistenza varia da 0,02 a 0,2 chilogrammi per centimetro quadrato). Di conseguenza, ultimamente, la schiuma di polistirolo espanso viene prodotta sempre meno, poiché è meno richiesta. Il metodo di estrusione consente di ottenere un materiale più moderno per l'isolamento, resistente e resistente all'umidità.

Che cosa ha paura dello styrofoam

Il polistirene espanso non reagisce a sostanze come soda, sapone e fertilizzanti minerali. Non interagisce con le emulsioni di bitume, cemento e gesso, calce e asfalto. Nipochem lui e acqua freatica. Ma la trementina con acetone, alcune marche di vernici e l'olio di lino non solo può danneggiare ma anche dissolvere completamente questo materiale. Il polistirolo espanso viene anche disciolto nella maggior parte dei prodotti ottenuti dalla distillazione del petrolio, così come in alcuni alcoli.

Semplicemente non piace il polistirene espanso (né schiumato né estruso) alla luce diretta del sole. Lo distruggono - con irradiazione ultravioletta costante, il materiale diventa inizialmente meno elastico, perdendo forza. Dopo questo, il lavoro di distruzione completa la neve, la pioggia e il vento.

Video: schiuma e acetone - esperienza chimica

Informazioni sulla capacità di assorbire i suoni

Se hai bisogno di scappare da un rumore eccessivo, il polistirene espanso non sarà assolutamente d'aiuto. Il rumore di impatto è un po 'attutito nello stato, ma solo a condizione che venga depositato in uno strato sufficientemente spesso. Ma il rumore aereo, le cui onde si diffondono nell'aria, il polistirene espanso è troppo duro. Queste sono le caratteristiche del design e le proprietà del polistirene espanso: le celle posizionate rigidamente con aria all'interno sono completamente isolate. Quindi, per le onde sonore che volano nell'aria, è necessario mettere barriere da altri materiali.

Informazioni sulla sostenibilità biologica

Come si è scoperto, lo stampo su polistirolo espanso non è in grado di vivere. Ciò è confermato da scienziati americani, che nel 2004 hanno condotto una serie di studi di laboratorio. Questi lavori sono stati ordinati dai produttori di polistirene espanso degli Stati Uniti. Il risultato li ha completamente soddisfatti.

Tutta la verità sulla sicurezza, l'incombustibilità e la lunga durata

Il polistirolo è in grado di servire per molti anni senza perdere le sue proprietà - i test hanno dimostrato che può essere scongelato e congelato più volte, e la qualità del materiale non ne risente. Questo materiale non è soggetto a combustione, in quanto è costituito da sostanze speciali - ritardanti di fiamma. Tutto ciò sembra perfettamente corretto e innegabile, ma solo a prima vista. Ci sono molte sfumature. Parliamo di loro ulteriormente.

Problema di ecologia

Sfortunatamente, il polistirene è ossidato nell'aria. Inoltre, il polistirene espanso espanso, che ha una struttura più sciolta, è più suscettibile a questo processo. Il materiale estruso si ossida più lentamente, ma lo stesso destino lo attende. Il polistirene espanso appena depositato fornisce anche stirene, poiché la completa polimerizzazione del materiale è impossibile in fase di produzione. E fino a quando la polimerizzazione è completata, l'allocazione di stirene non si fermerà.

I produttori stanno cercando di contestare le informazioni sulla nocività della schiuma di polistirene. Dicono che i loro prodotti sono meno dannosi del legno. Questo si riferisce al rilascio dell'albero delle sostanze nocive durante la combustione. Infatti, l'anidride carbonica, il monossido di carbonio e la fuliggine si formano durante la combustione della schiuma di polistirene. Ma se il polistirolo espanso viene riscaldato a una temperatura superiore a 80 gradi, vengono rilasciati vapori di sostanze nocive. Contengono coppie: stirene, toluene, etilbenzene, benzene e monossido di carbonio.

Domanda di infiammabilità

In realtà, qualsiasi brucia di polistirolo. Produttori astuti, sostenendo che svanisce da solo, essendo meno pericoloso di un albero - ahimè, non lo è. Tale affermazione contraddice chiaramente il russo GOST 30244-94, secondo il quale la combustibilità delle schiume è assegnata ai gruppi G3 e G4 - i più pericolosi.

Un modo per distorcere i fatti è quello di appendere efficacemente la lastra di polistirene nell'aria, e quindi darle fuoco. Per fare questo, la stufa viene azionata dal basso con un bruciatore acceso. Il risultato parla da solo: brucia solo il pezzo che era in contatto con il bruciatore, e poi il fuoco non va. Dopotutto, questa esperienza non corrisponde alle effettive condizioni operative e può servire solo da punto di riferimento. Ma se metti un pezzo di polistirolo espanso sul piano di materiale non combustibile e lo infiamma, non uscirà affatto. Dopo tutto, le gocce di polistirene espanso riscaldate, formate quando un piccolo pezzo viene riscaldato, trasferiscono il fuoco sull'intera superficie. Il risultato non durerà a lungo: la stufa brucerà completamente.

Se si prende la schiuma di polistirene, che non include i ritardanti di fiamma, il suo coefficiente di formazione del fumo è pari a 1048 metri quadrati per chilogrammo. In polistirene espanso con l'effetto di autoestinguente, questa cifra è più - 1219 metri quadrati per chilogrammo. In gomma, per esempio, è di 850 metri quadrati per chilogrammo, mentre in legno è ancora meno - solo 23 metri quadrati per chilogrammo. Per chiarire meglio, citiamo le seguenti cifre: se il fumo in una stanza è superiore a 500 metri quadrati per chilogrammo, allora, allungando il braccio, potresti non vedere le sue dita.

I ritardanti di fiamma (più spesso esabromociclododexano) vengono aggiunti al polistirolo espanso per aumentarne la sicurezza antincendio. Nel nostro paese, è consuetudine denotare tale polistirene espanso con la lettera "C". Ciò dovrebbe, in teoria, significare che il materiale ha la proprietà di attenuarsi indipendentemente. Ma in pratica risulta che la schiuma di polistirene con bruciature ignifughe non è peggiore di quella che non contiene questo additivo. Si illumina solo peggio, non farlo spontaneamente a temperature elevate. La sua classe di infiammabilità è G2, ma dopo alcuni anni si trasforma in G3 o G4 - le proprietà del ritardante di fiamma si deteriorano nel tempo.

Tuttavia, va notato che il polistirene espanso nelle strutture edilizie non viene mai utilizzato in forma aperta. Oltre a questo materiale, l'intonaco per facciate viene sempre applicato o viene montato un massetto. Pertanto, le strutture edili, che comprendono la schiuma di polistirolo, sono a prova di fuoco.

Questione di vita

Se è corretto usare il polistirene espanso, coprendolo dall'alto con intonaco o altro strato protettivo e decorativo, allora servirà per 30 anni, non meno. È vero, in realtà tutto risulta non essere così roseo - i maestri isolano ciecamente l'isolamento termico in qualche modo, il cliente cercherà di risparmiare a spese dei materiali, quindi un maestro inesperto di errori farà l'installazione di lastre di polistirolo espanso.

Uno di questi errori è il calcolo errato dello spessore dell'isolante. Molte persone pensano che se si prende una spessa lastra di schiuma di trenta centimetri, allora durerà più a lungo e sarà più calda in casa. Ma non è così - un materiale con un grande spessore dalle gocce di temperatura passerà attraverso fessure e onde, sotto le quali l'aria fredda penetrerà. Va notato che in Europa è stata adottata la norma - per isolare le case all'esterno con polistirolo espanso non più di 3,5 centimetri. di spessore. Ciò consente di ridurre il rischio di avvelenamento durante un incendio.

Come scegliere accuratamente il polistirolo

Il polistirene espanso è uno dei materiali da costruzione più popolari. È leggero, caldo ed economico, e lavorare con esso è molto semplice. Poiché la domanda è ottima, ci sono sempre più offerte dai produttori. E ognuno di loro assicura che è il suo polistirene espanso - il migliore, e con la qualità soprattutto la lode.

1. Perdersi dall'infinito numero di proposte, non correre a comprare materiale. Per prima cosa, studia attentamente i suoi parametri. Se hai bisogno di riscaldare la facciata, prendi la schiuma di polistirene PSB-S, che è posizionata come autoestinguente. Il suo marchio non deve essere inferiore al quarantesimo. E se un marchio ha un numero di 25 o meno, allora non guardare nella direzione di tale materiale - è buono per l'imballaggio, ma non per i lavori di costruzione.

2. Quando acquisti un materiale, controlla in base a quali standard è stato creato. Se il produttore produce prodotti non conformi a GOST, ma secondo le proprie specifiche, le caratteristiche del materiale potrebbero essere diverse. Ad esempio, il polistirene espanso PBS-S-40 (quarantesimo grado) può avere una densità diversa - da 28 a 40 chilogrammi per metro cubo. In questo modo, è vantaggioso per il produttore indurre in errore il cliente - meno soldi vengono spesi per la produzione di polistirene espanso a bassa densità. Pertanto, è impossibile concentrarsi solo sul numero nel nome della marca e si deve chiedere di mostrare i documenti che confermano le caratteristiche tecniche della polistirene espansa.

3. Prima di acquistare, prova a rompere un pezzo di materiale dal bordo estremo. Se questo si rivela essere una schiuma di imballaggio di bassa qualità, si romperà con un bordo irregolare, ai lati del quale saranno visibili piccole palline rotonde. Il materiale ottenuto per estrusione, sul sito di una frattura pulita ha i poliedri corretti. La faglia passerà attraverso alcuni di loro.

4. Per quanto riguarda i produttori di polistirene espanso, i migliori di essi sono le aziende europee Polimeri Europa, Nova Chemicals, Styrochem, BASF. Non restare indietro rispetto a loro e alle aziende manifatturiere russe, come Penoplex e TechnoNIKOL. Hanno una capacità produttiva sufficiente per la produzione di polistirolo espanso di altissima qualità.

conclusione

Benché il polistirene espanso, a quanto risulta, sia materiale combustibile e sprigioni un forte riscaldamento di sostanze nocive, rimane uno dei più popolari isolanti termici. Dopo tutto, il polistirolo espanso ha molti vantaggi come riscaldatore: è il più economico, si taglia facilmente con un normale coltello, quasi non assorbe l'umidità e mantiene il calore bene. Non per niente, quattro su cinque edifici europei hanno esattamente l'isolamento in polistirolo della facciata. E entrambe le case, gli uffici e gli stabilimenti industriali.

Tuttavia, è troppo presto per parlare di studi a lungo termine su questo materiale - neanche mezzo secolo è passato dall'inizio del suo uso. Pertanto, coloro che parlano della vita in polistirolo espanso per più di 80 anni possono confermare le loro parole solo con test in laboratorio. Ma non dovresti crederli completamente - dopotutto, per ottenere i risultati desiderati, puoi inviare campioni speciali al laboratorio.

La cosa più importante quando si utilizza il polistirolo espanso nell'ambiente esterno è di coprirlo in modo sicuro dai raggi del sole e dagli agenti atmosferici. Per fare questo, utilizzare un mix di gesso, che include cemento. Il rivestimento dovrebbe essere applicato saldamente, non ci dovrebbe essere un singolo lume. Altrimenti, un minuscolo raggio di sole può infine distruggere completamente l'isolamento.

Ma all'interno del polistirolo per l'isolamento non dovrebbe essere usato, non importa quello che dicono i produttori. Lasciatelo dire, ma in caso di incendio non saranno in giro, ma i prodotti della combustione possono causare gravi danni, togliere salute e talvolta anche la vita delle persone. Un esempio potrebbe essere la famosa tragedia del club di Lame Horse, dove la maggior parte dei visitatori semplicemente soffocava con i prodotti in fiamme di questo riscaldatore.